Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
6 min per leggere 32 Condivisioni 2 Commenti

Una vita da eroe: sopravvivere con una vecchia versione di Android

Vista la crescente frammentazione presente nel mondo degli smartphone Android, ho deciso di scoprire se è possibile vivere con una vecchia versione del sistema operativo di Google. Forse ho leggermente esagerato: per questo piccolo esperimento mi sono affidato ad un vecchio compagno di avventure che ormai era riposto su uno scaffale a prendere polvere da anni, il mio HTC Hero.

AndroidPIT HTC M10 launch 3904
È possibile sopravvivere con un HTC Hero? / © ANDROIDPIT

Un breve preambolo storico

Prima di cominciare, un piccolo accenno "storico". L'HTC Hero è stato uno dei primi smartphone Android ad essere lanciato sul mercato e montava la versione 1.5 del sistema operativo della casa di Mountain View (poi aggiornato alla 2.1), con interfaccia personalizzata HTC Sense 1.0. Vi dirò di più, l'Hero è stato il primo dispositivo al mondo a montare una versione di Android personalizzata.

A disposizione aveva una CPU Qualcomm MSM7200A a 528MHz, 256MB di RAM e 512MB di storage espandibile tramite MicroSD. Lo schermo era al top per i tempi, un touchscreen capacitivo da 3,2" con risoluzione di 480 x 320 pixel. Lo smartphone aveva a disposizione diversi tasti fisici tra cui due dedicati alle chiamate, uno al menu, un tasto search ed una trackball per facilitare lo scorrimento attraverso i menu in stile BlackBerry, che funziona anche come LED di notifica.

AndroidPIT htc hero 134056
La trackball funziona anche da LED di notifica! / © ANDROIDPIT

Una vita da eroe

Detto questo posso finalmente parlarvi della mia avventura nei panni di un utente Android a cui non piacciono gli update né hardware,  né software.

Il primo avvio è stato lento, ma non quanto me lo ricordavo. Nel giro di poco più di un minuto il telefono ha superato la schermata di avvio e mi sono ritrovato davanti agli occhi tutto lo splendore della Sense UI, proprio come me la ricordavo. L'interfaccia era decisamente avanzata per i tempi, molte le aggiunte di HTC sia funzionali che grafiche. Ovviamente il telefono soffre di mancanze dovute alla versione di Android in esso installata, come l'impossibilità di effettuare screenshot o quella di eliminare singolarmente le notifiche.

Quanti ricordi! Scorrendo l'app drawer mi sono imbattuto in delle reliquie software di tutto rispetto come l'Android Market, Google Talk e Flash Player. Provo a collegarmi ad una rete WIFI per verificarne il funzionamento.

AndroidPIT htc hero 142044
La configurazione iniziale non è stata troppo traumatica! / © ANDROIDPIT

Qui riscontro il primo problema: la tastierà è inutilizzabile. Ai tempi dell'uscita sul mercato dell'HTC Hero uno schermo da 3,2" era considerato enorme, ma al giorno d'oggi siamo abituati a dimensioni ben più generose. Con fatica riesco ad inserire la chiave WPA e collegarmi al mondo esterno. I server HTC mi ricordano che sono disponibili degli update software, ma proprio come veri utenti distratti ho fatto finta di non aver letto la notifica.

Apro il Play Store per provare a scaricare qualche applicazione e, con amarezza, scopro che è completamente vuoto. Cerco allora online una vecchia versione di Play Store, ma nemmeno l'installazione manuale riesce. Il Problema è che Google Play Services non è presente sul telefono e non può essere installato perchè richiede come versione minima di Android la 2.3.

Ok, fa niente! Posso sopravvivere con le sole applicazioni preinstallate, credo...

AndroidPIT htc hero 142834
La sincronizzazione ha dato qualche problemino! / © ANDROIDPIT

Controllo le impostazioni e mi accorgo che la sincronizzazione di contatti e calendario funzionano alla grande, dandomi quindi la possibilità di vedere i miei appuntamenti e di comunicare con i contatti registrati in rubrica. Le chiamate funzionano e pure gli SMS. La rete dati si aggancia e sono collegato in HSPA, più di quanto sperassi!

È ora della prova definitiva: il browser web. Non potendo affidarmi ad applicazioni native, decido di controllare se i siti web da me più visitati sono funzionanti e se la navigazione raggiunge una velocità accettabile.

Apro il browser e digito l'URL di Facebook, confermo e attendo: il caricamento sembra non finire mai! Una volta terminato il download della pagina mi accorgo che è pienamente funzionante, molto fuori scala ma funziona. Usare il touch per muoversi è quasi un'agonia, grazie a dio c'è la trackball. È giunto il tempo di provare un altro famoso social, Twitter, che a sorpresa carica molto velocemente e viene scalato in maniera corretta. La lettura del feed è meravigliosamente veloce, complimenti al team di Twitter!

AndroidPIT htc hero 145749
Twitter funziona a meraviglia, nella versione web! / © ANDROIDPIT

La vecchia applicazione di Gmail scarica la lista delle mie email ma non me le lascia visualizzare. Per risolvere decido di visitare anche il sito web, ma continuo ad incappare in errori che portano ad una pagina vuota. Inbox ha gli stessi problemi. Poco male, utilizzerò il client mail alternativo di HTC che il suo dovere lo fa in maniera ottima.

Decido dunque di provare altre funzioni "principali" per uno smartphone, partendo dalle mappe e dal navigatore. La vecchia applicazione di Google Maps funziona, le mappe vengono caricate, il GPS aggancia la mia posizione. Manca il navigatore che purtroppo è stato rilasciato in un secondo momento, almeno con le mappe funzionanti non posso perdermi! La fotocamera va bene per le emergenze, abbiamo una 5MP con autofocus e posso farmela bastare. Il player musicale funziona bene come previsto.

L'ultima prova che decido di fare è la prova YouTube. L'applicazione preinstallata non funziona, ma il sito web sì. Riesco a navigare (con la dovuta calma) tra i video presenti e persino a visualizzarli senza crash o rallentamenti. Il video e l'audio restano in sync, sono commosso!

AndroidPIT htc hero 151017
YouTube funziona, sono quasi commosso! / © ANDROIDPIT

È possibile sopravvivere con una vecchia versione di Android?

La risposta è sì, ma ci sono dei limiti. Io volutamente ho esagerato tornando agli albori, ma ricordo che ancora il 2.2% dei dispositivi utilizzati montano Android 2.3 Gingerbread che è la minima versione supportata dai Play Services e dal Play Store. Il problema principale con questi vecchi dispositivi è la mancanza di sicurezza per i dati personali, la mancanza di applicazioni compatibili e l'esperienza utente decisamente poco intuitiva.

Ok è possibile vivere con un vecchio smartphone, ma ne vale la pena?

No! Ovviamente capisco che, quasi nella totalità dei casi, chi possiede un vecchio telefono lo fa per mancanza di denaro o per il poco interesse. Ricordo però che con l'avvento sul mercato di molti dispositivi provenienti dai mercati asiatici è possibile trovare smartphone leggermente più al passo con i tempi, non è né impossibile, né troppo oneroso.

Troviamo parecchi budget phone sotto ai 100€, qualcuno anche sotto i 60€. Quindi piuttosto che spendere un centinaio di euro per uno smartphone usato molto vecchio è meglio comunque affidarsi a qualcosa di più recente, guadagnando in sicurezza e velocità, e avendo tra le mani un sistema più aggiornato e compatibile con le nuove app ed i nuovi standard del web. 

Non siate troppo attaccati alle vecchie abitudini, potreste perdervi il meglio dell'epoca d'oro degli smartphone!

2 Commenti

Commenta la notizia:
  • Articolo mooolto interessante, grazie.
    Sarebbe altresì interessante ripetere la prova avendo aggiornato il software come suggerito dalle notifiche.
    Poi mi chiedo come possa funzionare con quelle Memorie, ma evidentemente...

    • Per funzionare funziona e anche meglio del previsto :P
      Il problema è la mancanza di Google Play Services che impedisce al Play Store di funzionare ad anche alla maggiorparte delle app. Anche aggiornando il telefono del tutto (Questo arriva ad Android 2.0) non potrei provare ;)
      Si potreva provare con un telefono più recente ma avrei perso l'effetto esagerazione ^^

32 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK