Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Spotify: ban a vita per gli account che utilizzano Adblock

Spotify: ban a vita per gli account che utilizzano Adblock

Il blocco degli annunci pubblicitari è la rovina di molte aziende e servizi online che si affidano alla pubblicità per generare entrate. Spotify non fa eccezione e, secondo Techspot, l'azienda ha aggiornato i suoi termini di servizio affermando che "aggirare o bloccare gli annunci pubblicitari presenti all'interno del servizio comporterà l'immediata chiusura o la sospensione dell'account Spotify".

La piattaforma di streaming musicale offre sia un servizio premium senza pubblicità al costo di 9,99 euro al mese, sia uno gratuito con la presenza di annunci e banner pubblicitari. Già lo scorso anno, Spotify ha scoperto e bannato oltre 2 milioni di utenti che accedevano gratuitamente a tutti i servizi Premium attraverso applicazioni di terze parti.

25381872413 7e2843ca29 o
Il blocco degli annunci non sarà più tollerato da Spotify. / © Joe, Flickr

In un primo momento, l'azienda si è limitata ad inviare e-mail in cui avvisava gli utenti che se avessero continuato ad utilizzare tali applicazioni, il loro account sarebbe stato bannato. In seguito, lo avrebbero potuto riattivare tornando ad utilizzare l'applicazione ufficiale iscrivendosi alla piattaforma Premium.

Tuttavia, stavolta non sarà più così. Gli account degli utenti più "furbi" saranno definitivamente cancellati senza preavviso. Queste misure più severe saranno messe in atto nonostante il 90% dei ricavi di Spotify sia generato da abbonamenti Premium. La strategia è dunque quella di cercare di convertire più utenti possibili in clienti paganti.

I termini di servizio aggiornati entreranno in vigore dal 1 marzo 2019. Di conseguenza, se continuerete ad utilizzare il servizio di streaming musicale dopo tale data, Spotify presumerà che li abbiate accettati tacitamente.

Siete d'accordo con la nuova strategia di Spotify? Fatecelo sapere qui sotto nei commenti.

Fonte: Techspot

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
[Error]