Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
7 min per leggere 82 Condivisioni 38 Commenti

StonexOne: lo smartphone italiano che supera iPhone 6s e Galaxy S6

Stonex è un brand italiano nato dalla collaborazione tra Davide Erba e Francesco Facchinetti, che insieme hanno deciso di rispondere alla crisi italiana lanciando sul mercato un nuovo smartphone studiato nel dettaglio e capace di offrire un ottimo rapporto qualità/prezzo. Specifiche tecniche all'avanguardia, design semplice e funzionale, ed un prezzo competitivo: cos'altro si può chiedere ad uno smartphone?

Lo StonexOne ha tutti i numeri per affermarsi sul mercato e superare i grandi come iPhone 6s e Samsung Galaxy S6 ed è la giusta scelta per smanettoni ed amanti del modding. Scoprite tutti i dettagli dello StonexOne ed i retroscena di questo interessante progetto italiano che potrebbe mettere in crisi i brand più noti, svelati ad AndroidPIT da Francesco Facchinetti, Creative Director di Stonex.

Facchinetti Erba
Francesco Facchinetti (Creative Directior) a sinistra , Davide Erba (CEO) a destra! / © Kavishe/ fashionwirepress.com

Come nasce StonexOne?

StonexOne è un progetto italiano che nasce due anni fa dalle menti di Davide Erba, CEO, e Francesco Facchinetti, Creative Director del brand. Entrambi appassionati di tecnologia, hanno deciso di sperimentare qualcosa di nuovo e creativo realizzando uno smartphone con buone specifiche tecniche ad un prezzo accessibile a tutti. L'Italia è del resto il primo Pease europeo, insieme alla Gran Bretagna, per diffusione di smartphone in relazione al numero di abitanti (20 milioni di dispositivi, 6 milioni di top di gamma e 70 milioni di SIM) e Stonex ha deciso, per questo motivo, di puntare sul mercato della telefonia mobile realizzando lo StonexOne. 

Back hashtag StonexOne
Lo StonexOne Galileo misura 154x74,2x8mm e pesa 150 grammi (batteria inclusa)! / © Stonex

Come Francesco Facchinetti ha ribadito durante la nostra intervista, "StonexOne è stato pensato, disegnato, progettato e programmato in Italia o meglio, sognato in Italia ed assemblato in Cina". A tal proposito il brand è stato recentemente oggetto di alcune polemiche secondo le quali lo StonexOne consisterebbe in un rebrand di uno smartphone realizzato dal brand cinese AMOI. Facchinetti ha specificato ai nostri microfoni che Stonex si appoggia ad AMOI esclusivamente per l'assemblaggio dello StonexOne, ma che si tratta di due dispositivi diversi con specifiche tecniche differenti. 

StonexOne: lo smartphone sognato in Italia ed assemblato in Cina

Il progetto nasce tenendo a mente le esigenze dei consumatori, cercando di garantire agli utenti una certa trasparenza e, soprattutto, offrendo loro un'alternativa ai due brand più affermati nel campo degli smartphone (Apple e Samsung). Lo StonexOne si prefigura quindi come un top di gamma di qualità che non richiede però di sborsare 800 euro come altri fanno e che, dopo il successo italiano, è approdato negli Stati Uniti ed in Brasile e si prepara a raggiungere, in futuro, il mercato asiatico.

Stonex One: specifiche superiori a quelle di iPhone 6s e Galaxy S6

Lo StonexOne, come specificato sopra, offre delle specifiche davvero interessanti: display di 5,5 pollici con risoluzione in QHD di 2560x1440 pixel, che si lascia alle spalle lo schermo in HD del nuovo iPhone 6s e della sua variante Plus, una fotocamera principale di 21MP realizzata da Sony (IMX230) con messa a fuoco automatica, modalità HDR e registrazione di video in 4K che supera, quantomeno sulla carta, quella del Samsung Galaxy S6, oltre ad un processore MediaTek octa-core a 64-bit supportato da 3GB di RAM.

StonexOne accessori
Lo Stonex One con tanto di accessori! / © Stonex

A tenere in vita lo Stonex troviamo una batteria di 3000 mAh, più potente rispetto a quella di iPhone 6s (1715mAh ) e di Galaxy S6 (2550mAh). Stonex ha deciso di non implementare la tecnologia di ricarica rapida sul suo dispositivo per contenere i costi di produzione e per avere il tempo di studiare gli effetti della ricarica veloce sulla vita della batteria stessa, ma si impegna a fornire presto un caricatore di 2 ampere ed a ottimizzare la batteria che, secondo quanto affermato da Facchinetti, consuma parecchio a causa delle tecnologie e delle feature integrate nel dispositivo. Non è tutto, lo StoneOxe infatti offre una caratteristica che tanti utenti ritengono indispensabile su uno smartphone ma che si sta lentamente estinguendo: la batteria estraibile, "tutto un altro mondo perchè una volta scaricata può essere estratta e sostituita con quella nuova".

  StonexOne Samsung Galaxy S6 iPhone 6s
OS Ciao OS/Android Lollipop TouchWiz/Android Lollipop iOS 9
Display 5,5 pollici, QHD 5,1 pollici, QHD 4,7 pollici, HD (Force Touch)
Processore MediaTek 6795, octa-core, 64-bit Exynos 7420, octa-core, 64-bit A9 a 64-bit
RAM 3GB 3GB 2GB
Memoria interna 32GB, espandibile fino a 64GB 32/64/128 GB 16/64/128 GB
Fotocamera 21MP (retro), 8MP (front) 16MP (retro), 5MP (front) 12MP (retro), 5MP (front)
Batteria 3000 mAh 2550 mAh 1715 mAh

Vi state chiedendo quale sistema operativo giri sullo StonexOne? Android 5.0 Lollipop grazie alla ROM personalizzata di Ciao OS, veloce, leggera e pronta per essere ottimizzata con nuove feature. Ma che ne sarà degli aggiornamenti Android? Francesco Facchinetti ci ha assicurato che arriveranno via OTA e che saranno almeno due al mese e, per quanto riguarda Android 6.0 Marshmallow, non dovrebbero esserci problemi anche se il suo sbarco sullo StonexOne dipenderà da MediaTek.

Batteria estraibile: tutto un altro mondo

Ma non è finita qui, perchè lo StonexOne è inoltre disponibile in una developer edition dedicata agli smanettoni più incalliti che amano il modding e che avranno così modo di ottenere i permessi di root e personalizzare il proprio smartphone senza problemi, con tanto di garanzia alle spalle! Insomma, i numeri del nuovo top di gamma italiano parlano chiaro e sfidano a duello i maggiori brand lanciando sul mercato un promettente smartphone al prezzo di 299 euro.

StonexOne: come riesce ad offrire un prezzo così competitivo?

Per offrire un prezzo così basso Stonex ha deciso di puntare tutto su una strategia di marketing che abbandona i mezzi di comunicazione convenzionali ed opta piuttosto per il web, dove è possibile acquistare lo smartphone. Lo StonexOne non è infatti disponibile all'acquisto nei negozi di elettronica ma solo sul sito ufficiale del brand, dove occorre prenotarlo e attenderne la disponibilità per riceverlo a casa. Il tutto vi suona familiare?

androidpit money cash 5
Lo StonexOne costa solo 299 euro ed offre garanzia Italia! / © ANDROIDPIT

Come confermato dal Creative Director del brand, la strategia di marketing ed il sistema di acquisto del dispositivo prendono ispirazione da quelli di OnePlus (e non solo), una scelta data dalla volontà di voler mantenere costi e prezzo finale del prodotto particolarmente bassi. Niente sistema ad inviti però, sostituito da un gioco nel quale gli utenti devono distruggere virtualmente lo StonexOne e raggiungere 350 punti per ottenere la priorità sull'acquisto.

In occasione del lancio dei preordini del modello Galileo e del Da Vinci i server del brand non sono riusciti a supportare il numero di utenti online e questo ha ritardato la vendita dello smartphone che, al momento, non è disponibile sul sito. Non preoccupatevi però, perchè potrete ordinare lo StonexOne il 30 settembre e, nel mentre, potete dare il vostro contibuto scegliendo il logo, la mascotte ed i nuovi accessori dello StonexOne!

Un esempio da seguire ed una minaccia per i grandi brand

Non abbiamo ancora avuto modo di testare lo StonexOne, ma aspettiamo di ricevere il dispositivo in redazione per poterlo recensire in modo approfondito e darvi un'idea più concreta di ciò che è realmente in grado di offrire. Al di là di questo, è importante sottolineare quanto il progetto portato avanti da Davide Erba e Francesco Facchinetti sia importante e come, se supportato da altre startup, potrebbe cambiare il futuro del mercato degli smartphone.

Stonex One
Lo StonexOne con gli auricolari in dotazione abbinati alla scocca! / © Stonex

Se sempre più giovani aziende decidessero di realizzare nuovi dispositivi ottimizzando i costi di produzione, senza però rinunciare a specifiche tecniche all'avanguardia ed offrendo una garanzia locale (come quella italiana offerta da Stonex), i brand più affermati come Samsung, Apple, Sony, HTC, perderebbero il loro potere ed avrebbero due sole alternative: estinguersi o adeguarsi alle nuove tendenze ed iniziare a rilasciare top di gamma a prezzi nettamente inferiori, rinunciando a costosissime campagne pubblicitarie e profitti esagerati.

Bisogna però ammettere che la vendità online ha bisogno di essere ottimizzata per garantire una disponibilità immediata dei dispositivi senza che l'utente debba piegarsi a settimane, o addirittura mesi, di attesa prima di poter aver in tasca un top di gamma, dopo essere andato alla disperata ricerca di un invito o aver giocato a mandare in mille pezzi uno smartphone.

Cosa ve ne pare dello StonexOne? Sareste disposti a rinunciare al nome di grandi brand pur di aver in tasca un top di gamma fiammante ad un prezzo inferiore ai 300 euro?

82 Condivisioni

I commenti preferiti dei lettori

  • Dommy Dsd 29-set-2015

    Mi associo alla risposta di Jessica, mi permetto solo di dire che Steve Jobs aveva ragione quando diceva siate folli, per battere le grandi aziende non solo ci vuole una solida base economica ma anche qualcuno in grado di dire che non ha paura a mostrare i muscoli. Ad ogni modo aspetto la risposta di un altro costruttore italiano, la NGM. Samsung ed Apple ci hanno messo un po' per arrivare dove sono, mi ricordo che appena 6 anni fa il leader era Nokia che adesso è in possesso di Microsoft. Speriamo che le aziende italiane avendo già la strada spianata possano impiegare meno tempo per raggiungere il top. Quasi quasi pare che agli italiani dispiaccia difendere i nostri prodotti e la nostra economia

  • Jessica Murgia
    • Admin
    • Staff
    16-set-2015

    Ciao ragazzi! Come specificato nell'articolo, non abbiamo ancora avuto modo di testare il dispositivo che il brand ha promesso di fornirci. Le specifiche tecniche dello StonexOne sono senza dubbio considerevoli, come lo è il prezzo se i numeri sulla carta corrispondono a buone prestazioni. Oltre alla caratteristiche tecniche abbiamo voluto mettere in evidenza, dopo l'intervista con Facchinetti, l'importanza del progetto che, se portato avanti da altri brand, potrebbe cambiare le regole del mercato della telefonia mobile. Ci tengo inoltre a precisare che nessuno ci ha pagati per scrivere questo articolo e che nell'articolo non consigliamo di acquistare lo smartphone visto che non lo abbiamo ancora testato. Grazie comunque per i vostri feedback e, se qualcuno di voi ha avuto modo di metterci mano o di testarlo, ci piacerebbe avere una vostra opinione!

38 Commenti

Commenta la notizia:

  • ad oggi non è ancora uscita la dev edition non esiste un root funzionante.. smanettoni una cippa scusate il termine :)
    l'articolo non è una marchetta per stonex ma oltre a buone idee-progetto il telefono non è molto buono qualitativamente parlando tra grossi bug e autonomia.. per 150-180 euro massimo si ottiene lo xiaomi redmi note 2 ha 1gb di ram in meno per il resto è quasi identico! e va che è un piacere..


  • Ho trovato le informazioni sul SAR ed altre caratteristiche chiedendo alla casa. Purtroppo non posso postare il link ma il valore è di soli 0.28 W/Kg.
    Un valore davvero competitivo, addirittura più basso di molti Samsung. Confesso che in vista di un cambio di smartphone sto valutando di prenderlo. L'unico interrogativo è se i valori sono testati dalle case che poi li dichiara, oppure vengono testati dal produttore e dal CENELEC, quindi in questo caso, avrebbero una legittimazione da parte di un organismo che almeno in teoria è indipendente.


  • Questo articolo ha suscitato un bel dibattito da quello che vedo. Certo prima di dire che un piatto non ti piace occorre assaggiarlo, andiamo tutti al ristorante ed ordiniamolo :)


  • Io concordo pienamente con l'autrice dell'articolo. Il telefono ha tutti i numeri per competere con un Top di gamma della Samsung o della Apple. Ci sono solo due curiosità, la prima è se Francesco Facchinetti è Dj Francesco, e la seconda è come mai la NGM non abbia ancora risposto all'attacco in questo derby italiano. Io inviterei però tutti quanti prima di dire che noi italiani siamo meno capaci dei coreani e degli americani, a provare il telefono e vedere effettivamente quale è più veloce, vediamo se riesce, come l's6 a fare 1 miliardo di assegnazioni al secondo in linguaggi di alto livello. Guardiamolo prima e poi lo giudichiamo. Io penso che se ci avessero messo sopra la scritta Samsung o la mela, nessuno avrebbe avuto nulla da ridire. Del resto è progettato in italia ed assemblato in Cina, esattamente come fa la Apple, progetta in California ed assembla in Cina. L'unica cosa che mi lascia perplesso è la mancanza dei dati sul SAR, speriamo che Dj e socio possano rimediare subito a questa incognita


  • e qui avete toppato alla grande .... definire stonex un top di gamma ? no dai, non facciamo ridere i polli !!!!


  •   27
    Mauro 19-set-2015 Link al commento

    .


  • pagliacci!!!! non trovo le parole per descrivere questa oscenità di articolo
    , siete sul libro paga di facchinetti ? ??? disinstallo immediatamente questa app.. bay bay


  • Mx i92 18-set-2015 Link al commento

    Ma scherzate? nuovo progetto italiano... è da anni che ci sono importatori/rivenditori del made in P.R.C.


  • Non voglio sminuire ne L'iniziativa ne le caratteristiche hardware sono posti di lavoro per noi italiani, ma per me non è altro che un'importazione di smart cinesi distribuiti da un start up Italiana con relativa assistenza, basta fare un giro su AliExpress per vedere smart con caratteristiche più o meno uguali processori Mediatek Gpu Mali o Adreno display ips con diverse risoluzioni 720P/1080P/ fino a QHD 1440 4G RAM 32G ROM tutto dai 100 euro a 160 euro con spedizione gratuita, tempi di attesa di circa 15/30 giorni (meno di stonexOne) con dazi doganali con bassissima possibilità di essere pagati.Non faccio pubblicità occulta ma è realtà solo che nel nostro paese l'e commerce ancora stenta sopratutto per prodotti provenienti dalla cina senza pensare che tutti i più grandi brand sono asiatici.
    Concludo dicendo che non per questo i grandi produttori sono in pericolo anzi ma stonexOne.....


  • Senza assolutamente voler giudicare il device in questione, visto che i giudizi su di esso li si può tranquillamente leggere in Rete, mi spiace dover osservare che l'articolo, tutto l'articolo, è permeato da un eccessivo giubilo e da frasi enfatiche, tanto da parere scritto da Facchinetti in persona o, perlomeno, copiaincollato da una brochure della Stonex.
    Tra l'altro è curioso da osservare come la precedente politica redazionale di un totale ed assoluto disinteresse sulla vicenda Stonex, improvvisamente venga corretta da un testo davvero troppo smaccatamente parziale e da espressioni che rasentano un inspiegabile servilismo fantozziano.
    Che lo StonexOne sia acerbo è evidente, e ben volentieri speriamo che maturi.
    Auspicabilmente senza aiuti esterni, che più che aiutarlo rischiano di danneggiarlo...


  • Non merito risposte, con i miei commenti, peccato.

    A me sembrava che le mie osservazioni fossero pertinenti.

    Faccio 5 domande, orsù redattori, rispondetemi, suvvia!

    1. Non vi sembra fuorviante parlare di uno smartphone che BATTE la concorrenza basandosi solamente sulla scheda tecnica nel 2015, quando l'user experience ormai è CHIARAMENTE quello che conta?

    2. Perché lo dichiarate VINCENTE senza evidenziare ciò che NON HA (e non avrà mai) rispetto ai rivali "sconfitti"? Doppio flash led bicolore, stabilizzatore ottico della fotocamera, messa a fuoco laser, scocca in metallo, sensore per le impronte digitali, ricarica rapida, ricarica wireless...

    3. I difetti del device evidenziati da altri recensori non vi hanno fatto quantomeno assumere una posizione "conservativa" per la vostra reputazione prima di sperticarvi di elogi per uno smartphone che non avete potuto ancora testare di una marca tutta da scoprire?

    4. Perché lo definite "all'avanguardia" e "per smanettoni"?

    5. Davvero pensate che Stonex potrà rivoluzionare il mondo degli smartphone? Non pensate che la rivoluzione dello smartphone low-cost passi più per Google e per i costruttori cinesi?


    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      17-set-2015 Link al commento

      Ciao Federico, scusa il ritardo.
      Per quanto riguarda le tue osservazioni:

      1. Sono d'accordo con te nel dire che l'esperienza utente e le prestazioni reali sono gli aspetti che più contano in un dispositivo ma evidenziare che i numeri offerti sulla carta dallo StonexOne siano superiori ad alcuni di quelli di S6 e iPhone 6s non mi sembra fuorviante se, come fatto nell'articolo, viene specificato più volte che non si tratta di una recensione e che il dispositivo non è stato da noi testato;

      2. Abbiamo specificato che lo StonexOne non integra la tecnologia di ricarica rapida, per il resto ci siamo soffermati sulle specifiche ritenute, generalmente, più rilevanti dagli utenti. In una recensione del dispositivo verranno specificati tutti i pro ed i contro.

      3. Come ribadito già prima, si tratta di un articolo che, oltre ad evidenziare i dati tecnici offerti sulla carta dal dispositivo, vuole evidenziare il fatto che si tratti di un progetto italiano e soprattutto il fatto che se più aziende cercassero di realizzare dispositivi adottando la stessa politica di marketing, ottimizzando i costi di produzione senza rinunciare alla qualità, i grandi brand potrebbero ritrovarsi a dover diminuire i prezzi dei loro dispositivi.

      4. All'avanguardia non tanto perchè integri funzioni o specifiche mai viste prime (il termine può essere stato impropriamente) ma per evidenziare che, sempre sulla carta, offre dei numeri importanti visto il costo finale del dispositivo. Per smanettoni, perchè con la variante Developer è possibile rootare il dispositivo avendo la sicurezza di essere coperti dalla garanzia.

      5. A questa domanda trovi già risposta nel punto 3. Non si parla di Stonex come singola azienda in grado di rivoluzionare il mondo degli smartphone ma di un processo che richiederebbe l'impegno di più aziende.


      • 1. Confrontare per soli numeri Android vs iOS è ridicolo. Lo dico da androidiano appassionato, ma davvero è solo una scusa per riempire una pagina. iPhone 6 con 1 gb di RAM e 8 megapixel offre nella pratica prestazioni alla pari con device che triplicano questi numeri.

        2. Sottolineate le debolezze Samsung S6 (parlando fra l'altro di 800 euro quando si trova a 500 euro, by the way) senza dire in cosa è più forte. Sleale. Ma vi concentrate sulle caratteristiche più rilevanti, come i video in 4k dimenticando la scocca in metallo ed il sensore per le impronte digitali: LOL.

        3. Siete gli unici a prendere come verità i proclami delle mission aziendali ed ai depliant commerciali.
        "...se più aziende cercassero di realizzare dispositivi (...) ottimizzando i costi di produzione senza rinunciare alla qualità...": come puoi affermare che la qualità è buona senza aver provato il device?

        4. La Deloper è in vendita? Quanto costa? Quindi l'articolo non è sulla versione standard ma sulla Developer?

        5. Concordo. Stonex entra in una strada assai trafficata, non la apre. OnePlus, Meizu, Xiaomi, Honor mi paiono arrivate prima proprio sul fronte dei low-cost di buona qualità.


      • non per dire la superiorita di android su ios o viceversa i 2 sistemi sono fatti per clienti diversi oltre al fatto che ha ios è molto più leggero e per questo richiede meno requisiti hardware ma di contro ha molte meno funzionalita rispetto ad android oltre a non avere la liberta del opensource con store alternativi ect..dove android mette le basi e con quelle vive e cresce quindi non dire che solo perche hanno hardware diversi uno è migliore


      • Mi associo alla risposta di Jessica, mi permetto solo di dire che Steve Jobs aveva ragione quando diceva siate folli, per battere le grandi aziende non solo ci vuole una solida base economica ma anche qualcuno in grado di dire che non ha paura a mostrare i muscoli. Ad ogni modo aspetto la risposta di un altro costruttore italiano, la NGM. Samsung ed Apple ci hanno messo un po' per arrivare dove sono, mi ricordo che appena 6 anni fa il leader era Nokia che adesso è in possesso di Microsoft. Speriamo che le aziende italiane avendo già la strada spianata possano impiegare meno tempo per raggiungere il top. Quasi quasi pare che agli italiani dispiaccia difendere i nostri prodotti e la nostra economia


  • Se devo leggere l'articolo con oggettività, cogliendo il nocciolo della questione, direi che non viene detto molto di più di ciò che ci si dovrebbe aspettare da chi non ha testato ancora il prodotto. È pur sempre un articolo di "anteprima", a cui ne seguirà almeno un altro, e voglio immaginare che questa nota di velato entusiasmo sia per mantenere accesi gli animi dei lettori, e soprattutto per distaccarsi dalle recensioni che sono già state fatte (che personalmente non ho visto e che potrebbero aver contrariato alcuni utenti che magari partono prevenuti); anche io, se dovessi testare un prodotto, non farei di certo riferimento al lavoro altrui per giudicare, ma al mio !
    Detto questo alcuni hanno fatto delle osservazioni giuste. L'idea c'è, il risultato non lo so, ma il modo sicuramente è discutibile: il progetto nasce per rispondere alla crisi italiana e si costruisce in cina? Di prodotti a basso costo già ne esistono a bizzeffe, avrebbero potuto portare un po' di lavoro qui, invece che farsi i soldi con un prodotto made in china.


    • il grande problema non è quello della produzione in Cina ma di tutto il resto software e molte caratteristiche hardware
      per prendere esempio l'anno scorso c'erano molte aspettative per il one plus one, che sono state mantenute, il software era già buono e le caratteristiche pure venduti ad un prezzo sui 300 euro con spese di spedizione incluse (cambio dollaro - euro) erano l'alternativa al nexus 6 , unica pecca era il sistema ad inviti
      ma questo stonex non rispettato nulla anzi molto peggio un software molto scadente unito a un processore potente che non riesce a rendere al meglio unito alla batteria che dura pochissimo fanno di questo telefono il valore di 150€ massimo
      oltre che non tutte le spedizioni sono arrivate


  • Mi sa che questi, durano da Natale a Santo Stefano!!!!!


  • Le aspettative per questo stonex erano alte come il one plus one l'anno scorso con la grossa differenza che quest'ultimo le ha rispettate nonostante il sistema ad inviti
    Invece questo stonex è molto acerbo ed ha un processore che è hai livelli del 801 vicino al 805 pero non si avvicina neanche un po al 810 l'unico che potrebbe raggiungerlo e superarlo sarebbe il nuovo helio x20 che fra un mese dovrebbe uscire a bordo del elephone p9000 dotato anche di 4 GB di RAM e di seguito anche le altre marche cinesi ma di sicuro costeranno una 50, se non di più, di euro in meno come max
    Poi il software è molto acerbo neanche comparabile alla oxygen OS
    Si trovano smartphone più ottimizzati sui 200 euro come l'honor 4x, il jiayu s3 advanced, lo xiaomi redmi note 2 dotato dello stesso processore dello stonex, ed ect...


  • Jessica Murgia
    • Admin
    • Staff
    16-set-2015 Link al commento

    Ciao ragazzi! Come specificato nell'articolo, non abbiamo ancora avuto modo di testare il dispositivo che il brand ha promesso di fornirci. Le specifiche tecniche dello StonexOne sono senza dubbio considerevoli, come lo è il prezzo se i numeri sulla carta corrispondono a buone prestazioni. Oltre alla caratteristiche tecniche abbiamo voluto mettere in evidenza, dopo l'intervista con Facchinetti, l'importanza del progetto che, se portato avanti da altri brand, potrebbe cambiare le regole del mercato della telefonia mobile. Ci tengo inoltre a precisare che nessuno ci ha pagati per scrivere questo articolo e che nell'articolo non consigliamo di acquistare lo smartphone visto che non lo abbiamo ancora testato. Grazie comunque per i vostri feedback e, se qualcuno di voi ha avuto modo di metterci mano o di testarlo, ci piacerebbe avere una vostra opinione!

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK