Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 20 Condivisioni 3 Commenti

Stufi di tutti gli smartphone o semplicemente degli iPhone?

Dopo il calo del prezzo delle azioni e dopo i report relativi al calo delle vendite sugli iPhone, Apple il 26 gennaio ha annunciato i guadagni relativi al primo trimestre dell'anno fiscale 2016 (conclusosi nel mese di dicembre 2015). Cupertino ha confermato che le vendite degli iPhone sono sostanzialmente piatte e pronte a diminuire nel corso dell'anno.

Detto questo, una domanda nasce spontanea: i nuovi smartphone sono forse diventati noiosi o il mercato è semplicemente saturo?

apple iphone 6 siri
Hey Siri...sono per caso diventato noioso? / © ANDROIDPIT

CNET ha definito questo malessere "indebolimento dell'iPhone" o "stanchezza da iPhone" scrivendo che "gli iPhone - diamine, i telefoni in generale - non riescono a mandarci su di giri come un tempo" mentre nel Regno Unito la BBC si domanda: "Che sia iniziato il declino del potente iPhone?".

È semplice capire perchè questi dubbi stiano sorgendo. Durante il lancio del più recente iPhone non abbiamo percepito la stessa eccitazione febbrile che ha caratterizzato la presentazione delle generazioni precedenti e gli ultimi modelli presentati hanno introdotto dei miglioramenti non proprio rivoluzionari. L'innovazione sta rallentando il passo e non sorprende quindi il fatto che gli utenti si stiano stancando del dispositivo.

Nel mentre, tra i flagship Android, la situazione non sembra essere migliore. Samsung ha annunciato una variante del Galaxy S6 con display curvo su entrambi i lati durante l'MWC del 2015, Sony è rimasto bloccato sul suo Xperia Z5 Premium dal display con risoluzione in 4K presentato durante l'IFA dello scorso anno e HTC...beh, il brand taiwanese ha migliorato alcuni aspetti dell'M8 lanciando un troppo simile M9.

Abbiamo raggiunto l'apice nello sviluppo degli smartphone?

Si tratta di ottimi dispositivi ma nella loro essenza sono solo leggermente migliori rispetto ai predecessori. Abbiamo quindi raggiunto l'apice nello sviluppo degli smartphone? No. Chi afferma una frase simile non sta guardando nel luogo giusto. L'iPhone può aver perso parte del suo fascino mentre Samsung, Sony e HTC si stanno accontentando di piccole novità. Guarando altrove però non è difficile scorgere la creatività che ancora circola nel mondo Android.

Il BlackBerry Priv animato da Android, ad esempio, è un bel telefono the ripresenta la tastiera fisica e che riesce forse ad evitare l'estinzione dell'azienda. Come Shu On kwok ha scritto nella nostra recensione del dispositivo: "Il Priv ha dato nuova vita al polveroso mercato degli smartphone Android".

androidpit BlackBerry Priv 9
Ecco qualcosa  che non ci aspettavamo di trovare nuovamente su uno smartphone Android! / © ANDROIDPIT

Come abbiamo riportato nel mese di marzo 2015, Fujitsu - non un brand facile da associare con il mondo degli smartphone- ha sviluppato una tecnologia basata sul riconoscimento dell'iride che permette di sbloccare il dispositivo semplicemente guardandolo. Si tratta di una feature davvero interessante e ci auguriamo che Fujitsu autorizzerà l'utilizzo di questa tecnologia in modo che altri brand produttori inizino ad implementarla.

Nextbit, con il suo smartphone Robin, è un altro valido esempio che, grazie alla gestione dei dati in cloud, rende disponibile un telefono che non sarà mai a corto di memoria. 

Il prezzo è buono

Poi ci sono tutti quei produttori che stanno rivoluzionando il mondo dei prezzi. Per l'utente medio non vi è certo bisogno di spendere più di 400 euro per acquistare un nuovo smartphone. L'Honor 7, con il suo elegante corpo metallico, offre un ottimo rapporto qualità/prezzo. Non soddisfatto di ciò, Honor ha recentemente proposto per circa 200 dollari un più grande e più economico Honor 5X: un ottimo affare!

Anche Xiaomi sta già realizzando dei dispositivi dal look costoso in stile Honor. Il Redmi 3 è stato appena annunciato: corpo metallico, buone specifiche tecniche ed un prezzo di poco superiore ai 100 dollari. Ciò significa che potreste acqusitare sei Redmi 3 spendendo meno del costo di un iPhone 6S dotato di 16GB di memoria. Questa può essere definita innovazione.

Pensate che gli smartphone siano diventati noiosi? Fateci sapere la vostra opinione in un commento.

3 Commenti

Commenta la notizia:
  • Mai stata interessata a prodotti Apple,primo motivo:dal MacOS a oggi il sistema operativo Apple mi ha sempre fatto cag...dal PC tablet Windows XP Fujitsu Siemens Stylistic da 10pollici,che aveva il touch solo a penna(i pionieri del tablet)il mio primo smarfone è stato un Galaxy S1,poi un Sony Xperia J,da lì in poi solo tablet telefonanti,prima un Acer IconiaTab7,poi un Asus Fonepad8 ed è stato amore eterno per gli 8pollici,in pratica guardo solo i "telefononi" tra gli 8e i 10 pollici,ora ho un Cube T8 Plus,non è male,8pollici,8core,2gb RAM,finora il migliore che ho potuto acquistare, ma il massimo per me resta il Samsung GalaxyTab S2 8pollici,ora che i prezzi stanno calando si avvicina il momento che potrò comprarmi quello,dopodiché... Basta guardare le vetrine!

  • Alex 30-gen-2016 Link al commento

    Dal 2 al 4s, gli iPhone me li son fatti tutti, poi mi son stancato di spendere ed ho visto la luce.
    Tanto, parliamoci chiaro, uno smartphone potrà anche avere il lettore di impronte digitali e una smartband che chi misura le pulsazioni, ma lo useremmo sempre e solo per whatsappare .... magari su uno schermo 4K :-)

  • Se dovessimo seguire la velocità con cui le case produttrici mettono sul mercato i propri prodotti dovremo spendere praticamente 600/700 ogni anno per cambiare smartphone. Ora, ci sono tante persone che possono permetterselo e lo fanno, ma credo che ce ne siano moooooolte di più che preferiscono, o spenderli per tenersi il telefono il più a lungo possibile, o andare su flagship con rapporto qualità prezzo moooooooolto migliore. E la crisi non c'è solo in Italia .... Se Samsung, Apple, Sony e compagnia bella continueranno a tenere prezzi in linea con gli odierni mi sa che non andranno molto lontano.

20 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK