Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 3 Condivisioni 1 Commento

Tablet e smartphone sono pericolosi per i più piccoli?

children

Nella pubblicità asfissiante che riguarda la più recente tecnologia di punta, si tende spessp, come società, a concentrarsi sugli aspetti d'imponenza piuttosto che su quelli preoccupanti. Nuovi schermi, i processori più veloci, i dispositivi meno costosi - Sembra quasi che tutti siano entusiasti di come i nuovi gadget stanno diventando una parte della nostra vita quotidiana. Mentre invece altre domande importanti sono lasciate un po' nella penombra da parte del sovreccitato giornalismo tecnologico. Il collega Yan della pagina inglese di AndroidPIT si è chiesto quale sia l'impatto di tablet e smartphone sui membri più vulnerabili della nostra società: i bambini e i neonati. Possono i dispositivi touchscreen avere un impatto negativo sul cervello dei bambini?

Questa è una traduzione dell'articolo originale pubblicato in inglese.

Un'esperienza personale

La maggior parte degli smartphone e tablet sono utilizzati da adulti, tuttavia sempre più bambini vi hanno a che fare da quando sono piccoli. Forse un aneddoto personale può spiegarvi meglio:

Quando il mio fratellino di 7 anni vide per la prima volta il mio smartphone Android, non aveva mai avuto a che fare prima con una simile tecnologia. A parte il lettore DVD portatile che la mia famiglia si portava con sé durante i viaggi in macchina, mio fratello era stato 'esposto' relativamente poco ai gadget elettronici. Dopo dieci minuti di swyping e digitazione sul mio telefono, mio fratello era riuscito a scaricare con successo Angry Birds e Fruit Ninja! dal Play Store di Google, si era fatto una foto e l'aveva condivisa con la mia ragazza su WhatsApp.

Il mondo interattivo della condivisione, chat e gioco ha avuto un successo immediato. Per quanto lo possa ritenere intelligente, sono rimasto scioccato da quanto rapidamente sia riuscito a capire il sistema operativo Android e afferrare il concetto di applicazioni. Anche se ho cercato di autoconvincermi con l'idea che attraverso WhatsApp potesse in qualche modo migliorare le sue capacità di lettura e scrittura, non ho potuto fare a meno di pensare che uno dell'età di mio fratello debba passare più tempo a giocare fuori casa piuttosto che, diciamo, twittare.

Che dice la scienza?

Così come le persone si sono interrogate sull'impatto della TV sui cuori e le menti della nostra generazione, ricercatori e medici stanno cominciando a esaminare gli effetti di smartphone e tablet e del loro utilizzo tra i bambini. I pediatri americani hanno ripetuto a lungo la stessa cosa più e più volte: i bambini di età inferiore a 2 anni non dovrebbero vedere assolutamente la televisione. Ma la stessa cosa vale anche per tablet e smartphone?

Come troppo spesso accade, la ricerca è sempre alla rincorsa e non può fornire una risposta definitiva. Ma esperti di spicco della UCLA e di Harvard ritengono che lasciar giocare i vostri bambini con smartphone e tablet in giovane età porti inevitabilmente a meno conversazioni e interazioni genitore-figlio. Distrarre un bimbo piccolo con uno schermo lucido potrebbe avere un impatto negativo sulla capacità che il bambino ha di imparare, organizzarsi e prendere decisioni. Addirittura bambini di un anno imparando prima a swypare che a camminare.

Link diretto al video

Sfortunatamente, una stragrande maggioranza di genitori - oltre il 70% secondo una ricerca di Kid Industries - crede erroneamente che i tablet abbiano un effetto positivo sui loro bambini. Alcuni di noi (colpevolmente) sono portati a credere che le applicazioni educative sono OK se non in qualche modo utile. Il giudizio è ancora immaturo per le applicazioni educative, ma è probabile che sia piuttosto una scusa che possiamo usare come giustificazione per trascorrere meno tempo con i bambini. La mancanza di una solida ricerca sui pericoli dell'utilizzo dei tablet tra i bambini non ha impedito ai genitori di lasciare che i loro bambini giochino sui propri dispositivi touchscreen: fino ad ora oltre il 52% dei bambini ha avuto a che fare con un dispositivo simile a un tablet.

Che dovremmo fare?

Considerato che ci vorranno ancora un paio d'anni prima di avere risultati scientifici completi (diversi studi sono in corso di realizzazione), è importante che gli educatori e i genitori ci pensino due volte prima di far giocare i bambini con i loro tablet. Questi potenti dispositivi dovrebbero essere presi in seria considerazione e non utilizzati come "babysitter digitali". I bambini dovrebero sempre e in ogni caso imparare prima l'interazione 'faccia a faccia' e utilizzare la loro immaginazione piuttosto che giocare ad Angry Birds. E se devi far stare assolutamente tranquillo tuo figlio durante un volo transatlantico, stai certo di limitare la sua esposizione allo schermo a non più di 20 minuti.

E per l'amor di dio: parla con i tuoi bambini, raccontagli delle storia, andate a passeggio, a saltare e nei boschi, semplicemente state insieme e divertitevi. Dopo averlo fatto, 10 minuti davanti ad un tablet non saranno di sicuro più un crimine.

3 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK