Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 1 Condivisione 1 Commento

Il tasto multitasking e le app attive in background: mito e realtà

Quanti utenti impazienti corrono a chiudere tutte le app attive in background tramite il tasto multitasking per rendere il proprio dispositivo più performante? Dà una certa soddisfazione, è vero, ma purtroppo non porta a nulla di concreto. Per ripulire veramente la RAM dello smartphone bisogna entrare nelle impostazioni Android.

multitasking teaser
© AndroidPIT

L'idea sembra assolutamente sensata: l'opzione multitasking mostra tutte le applicazioni che sono state aperte di recente e che sono ancora funzionanti in background. Grazie ad un semplice swipe verso destra o sinistra queste spariranno magicamente ripulendo la nostra RAM. Purtroppo non è così. Questa schermata di fatto ci mostra solamente le app aperte da poco, niente di più, ciò non significa che alcune di queste app non siano ancora attive una volta eliminate dalla lista. 

Per vedere com'è la situazione della propria RAM, e quali app sono ancora attive in background, bisogna entrare nelle applicazioni e selezionare l'opzione gestione applicazioni. Qui ci vengono mostrate in quattro colonne diverse, le app installate, quelle in esecuzione, ed una lista che le comprende tutte. 

ram
© AndroidPIT

Se notate, in fondo a queste liste ci viene mostrata la memoria utilizzata, e specificamente la RAM per quanto riguarda le app in esecuzione. Tramite questa lista possiamo chiudere le app attive, semplicemente selezionandole e scegliendo l'opzione interrompi. Attenzione: queste app vengono disattivate, il che significa che non funzioneranno più (fino al riavvio del dispositivo). Ad esempio chiudendo un app di messenger non riceverete più i messaggi. Inoltre potreste perdere alcuni dati perchè l'app viene chiusa immediatamente senza avere il tempo di salvare i dati. 

Diciamo che questo metodo non è conveniente quanto il semplice swipe al quale siamo abituati. Per coloro che vogliono beneficiare di questo effetto placebo potranno naturalmente continuare a chiudere la app tramite il multitasking, tutti gli altri potranno evitare di consumare il display del dispositivo o il proprio pollice in futuro. 

1 Condivisione

1 Commento

Commenta la notizia:

  • Forse non chiude i principali processi in background, ma mi sembra che per le app accessorie funzioni.
    Per esempio quando apro la rubrica e vado a cercare un contatto, se mi limito a uscire usando il tasto INDIETRO, il task manager mi dirà che la rubrica è ancora aperta (infatti se la riapro sarà ancora posizionata su quel contatto). Se invece faccio lo swipe, il task manager non me la segnala più, e infatti se poi la riapro mi ritroverò alla pagina iniziale.
    Inoltre, se guardo il task manager prima di fare lo swipe, la ram disponibile è molto minore, mentre dopo i vari swipe ci sarà molta più ram disponibile.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK