Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
TCL (Alcatel-BlackBerry) mostra i suoi prototipi pieghevoli
MWC Hardware 2 min per leggere Nessun commento

TCL (Alcatel-BlackBerry) mostra i suoi prototipi pieghevoli

La rivoluzione degli smartphone pieghevoli è in corso. Dopo Royole, Samsung e Huawei, è il turno di TCL Communication di svelare la propria tecnologia DragonHingeTM per gli schermi pieghevoli. Nonostante non siano stati annunciati prodotti, l'azienda ha presentato una gamma completa di dispositivi mobili con schermi pieghevoli. Possiamo aspettarci delle belle sorprese nel corso dei prossimi mesi e anni.

No, non solo LG e Samsung sono in grado di produrre schermi e anche smartphone. Anche TCL è presente sul mercato e il suo annuncio al Mobile World Congress lo ricorda: "Possiamo dimostrare che TCL può essere innovativa e leader nel mercato dei futuri dispositivi mobili", ha spiegato Peter Lee, General Manager of Global Sales and Marketing di TCL Communication.

I dispositivi esposti per l'occasione sono tutti dotati di schermi AMOLED flessibili, progettati su misura dalla consociata TCL CSOT e sviluppati con tecnologia interna. In pratica l'azienda permette la realizzazione di speciali scatole meccaniche che consentono di piegare i dispositivi e di adattarli a tutti gli usi possibili.

TCL foldable phone
Ci sono molti usi per gli schermi pieghevoli. / AndroidPIT

I primi dispositivi dovrebbero essere disponibili per la vendita nel 2020

Anche se la dimostrazione è sorprendente a prima vista, purtroppo non è stato possibile toccare con mano il sistema di chiusura. A questo proposito, TCL è molto più cauta dei suoi concorrenti sudcoreani o cinesi. "Quando guardiamo al potenziale della nostra gamma flessibile di dispositivi, siamo molto entusiasti. Tuttavia, non siamo in una corsa per essere i primi, crediamo che sia necessario adottare un approccio attento e paziente, non solo per affrontare le nuove sfide, ma soprattutto per lavorare con i nostri partner sulle giuste soluzioni software e garantire una vera esperienza utente".

Shane Lee, General Product Manager di TCL Communication spiega: "Quando esaminiamo l'uso dei dispositivi pieghevoli, vediamo tre sfide principali: la flessibilità AMOLED del dispositivo stesso, l'ottenimento di un alloggiamento meccanico resistente e, naturalmente, la garanzia di un software che si adatta facilmente a questo nuovo formato."

Con la sua tecnologia, TCL vuole dimostrare la sua padronanza del box meccanico che deve supportare questi nuovi form factor, fiduciosa della commercializzazione già nel 2020: "Ora abbiamo la soluzione per costruire questo hardware e sviluppare una tecnologia che permette un'esperienza unica con il software, in linea con il lancio del nostro primo dispositivo pieghevole previsto per il prossimo anno."

Cosa ne pensi di questi concetti?

Facebook Twitter 2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica