Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 Condivisioni Nessun commento

Test del LG G Flex e del suo schermo flessibile

Il dispositivo LG G Flex è il primissimo smartphone a sfoggiare uno schermo curvo e flessibile. Ma oltre a questo prodigio della tecnica, cosa ci offreil G Flex? Per saperne di più leggete la nostra recensione!

Valutazione

Pro

  • Innovativo
  • Funzioni interessanti
  • Interfaccia LG

Contro

  • Risoluzione dello schermo troppo bassa
  • Prezzo elevato

LG G Flex – Design e assemblaggio

Come prima cosa ricapitoliamo i fatti: il G Flex ha un design curvo con un display curvo e relativamente flessibile. Diciamo relativamente perchè non è possibile piegarlo in tutte le direzioni, ma se proviamo ad appiattirlo contro una superficie piana non faremo alcuna fatica. 

g flex test downwards
g flex test upwards
 

Il vantaggio principale di questa flessibilità è la sua resistenza agli urti (coloro che senza pensarci si sono seduti sul proprio dispositivo sanno a cosa mi riferisco). Dopo aver giocato un po' con questo dispositivo, piegandolo e manipolandolo per bene, non abbiamo notato problemi o malfunzionamenti dello schermo.

g flex test led
Il LED di notifica integrato al tasto di accensione. / © AndroidPIT

I tasti del volume e di accensione si trovano sulla scocca posteriore del dispositivo come per il G2. Il LED di notifica è integrato a quest'ultimo, ed è dunque grande e ben visibile. L'attacco delle cuffie e quello per l'USB si trovano sul lato inferiore del dispositivo, mentre a sinistra troviamo lo slot per la microSD. La scocca posteriore non è removibile.

g flex test usb
 © AndroidPIT

Un'altra caratteristica innovativa del design del G Flex è il materiale della scocca posteriore che si auto-ripara, e ne abbiamo già parlato in questo articolo. Per quanto riguarda la qualità del design il dispositivo offre delle buone rifiniture, anche se in generale non ha nulla di originale.

g flex test back
 © AndroidPIT

LG G Flex – Display

Ci sono molte cose da dire sul display del G Flex, ma poche certezze. Come prima cosa LG promette un'esperienza visiva migliore grazie alla forma curva dello schermo. Ho testato il dispositivo, ma non ho notato alcuna differenza con uno schermo normale, anche se i 6 pollici e i bordi relativamente sottili rendono la visualizzazione di video molto comoda sul G Flex.

g flex test down
 © AndroidPIT

Per quanto riguarda le performance dello schermo, sono nella media. La risoluzione OLED non è che di 1280x720 (HD), per una densità di 245 pixel per pollice. Se siamo abituati a schermi in Full HD, la differenza è piuttosto notevole. La scelta di questa risoluzione ci lascia un po' perplessi considerando tutte le innovazioni di questo dispositivo top di gamma. La scelta può essere legata a limitazioni della tecnologia, fatto stà che rispetto ad altri dispositivi, il G Flex ha una risoluzione inferiore. 

LG G Flex – Software

L'interfaccia del G Flex non è particolarmente attraente. Alcune icone e le lettere della tastiera presentano dei contorni che mancano di nitidezza e lo sfondo non viene visualizzato perfettamente. Si tratta di piccoli dettagli, ma per uno smartphone di tale importanza contano molto.

g flex uno
© AndroidPIT

In questo dispositivo ritroviamo alcune funzioni del G2 e del G Pad 8.3, come il multitasking, il Q Slide, e lo Slide Aside. Il Knock On inoltre ci permette di attivare o disattivare lo schermo bussandoci sopra come se fosse una porta. Nelle impostazioni, un menù ci permette di attivare delle opzioni che ci facilitano l'utilizzo del dispositivo con una mano. Oltre ad avere la possibilità di spostare i pulsanti capacitativi dove preferiamo, possiamo trascinarli a destra o a sinistra per accedervi più facilmente con il pollice.

Inoltre il G Flex possiede la modalità Ospite, che permette di cambiare profilo a seconda di chi utilizza il dispositivo.

g flex due
© AndroidPIT

Il multitasking si attiva tenendo selezionato il tasto indietro per qualche secondo, e ci permette di visualizzare due finestre contemporaneamente. Fin qui niente di originale, ma con i G Flex è possibile attivare l'apertura automatica di una finestra YouTube mentre leggiamo un libro ad esempio. In questo modo non dovremo interrompere la nostra lettura.

g flex tre
CAPTION – REPLACE ME! / © AndroidPIT

Q Theatre è una funzione che si attiva a schermo bloccato: semplicemente allontanando due dita sullo schermo, appariranno tre anteprime, una ci porta alla galleria, una a YouTube, e l'ultima ai nostri video.

g flex quattro
© AndroidPIT

Il sistema è in generale molto innovativo e porta con se alcune funzioni utili già conosciute nel G2. Per quanto riguarda la fluidità di questo dispositivo, non ci possiamo lamentare, è impeccabile. La navigazione dei menù è tra le più fluide sul mercato.

LG G Flex – Prestazioni

Il processore Snapdragon 800 da 2,26 GHz e i 2GB di RAM funzionano bene. Il G Flex è molto fluido, la navigazione internet perfetta, e l'apertura delle app molto rapida. Le performance del G Flex sono decisamente all'altezza di un dispositivo di tale innovazione. 

LG G Flex – Fotocamera

La fotocamera del G Flex è buona, ma niente di eccezionale. La qualità delle foto non delude in piena luce, e il flash LED offre un appoggio pratico. I colori però risultano leggermente pallidi.

g flex test photo int
Foto scattata all'interno senza flash. / © AndroidPIT
g flex test photo ext
Foto scattata all'esterno in piena luce, senza flash. / © AndroidPIT

La fotocamera ha varie modalità, e tra queste la più innovativa è il tracking zoom. Questa modalità ci consente di ingrandire un dettaglio durante la riprendesa video. Molto comoda se vogliamo fare una presentazione ad esempio.

g flex test photo zoom
Abbiamo la possibilità di fare lo zoom su un dettaglio. /© AndroidPIT

LG G Flex – Batteria

Nel periodo del nostro test, che è durato due giorni, ho utilizzato la fotocamera, ho giocato, navigato, e visualizzato video. Il G Flex è sempre rimasto connesso al WIFI, con connessione dati attiva e sincronizzazione delle e-mail attiva. L'utilizzo è paragonabile a quello di una giornata normale, e devo dire che l'autonomia di questo dispositivo è incredibile. La batteria di 3500 mAh non stupisce solo per la sua forma curva, ma anche per la sua durabilità.

 

LG G Flex – Specifiche tecniche

  LG G Flex
Display 6 pollici OLED curvo; 1280 x 720 pixel (245 ppp)
Sistema operativo Android 4.2.2 Jelly Bean
Processore Qualcomm Snapdragon 800, quad-core 2,3 GHz
RAM 2 Go
Memoria interna 32 GB
Connettività 4G / LTE, WiFi, NFC, Bluetooth 4.0
Fotocamera 13 MP (posteriore), 2,1 MP (anteriore)
Batteria 3500 mAh
Dimensioni 160,5 x 81,6 x 8,7 mm
Peso 176 g
Prezzo Circa 800 €

Giudizio complessivo

Questo LG G Flex non è uno smartphone qualsiasi, non solo perchè è il primo dispositivo curvo e flessibile sul mercato europeo, ma anche per le scelte enigmatiche di LG. Le performance sono impeccabili, la fluidità è eccezionale. Il design è piuttosto sobrio ed elementare, con il dettaglio importante della scocca auto-rigenerante. Alcune funzionalità dell'interfaccia sono ben studiate. Nonostante tutto ciò, la risoluzione troppo bassa e in semplice HD, non è assolutamente all'altezza nè del prezzo, nè di un dispositivo top di gamma.

 

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK