Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 1 Condivisione 1 Commento

#ThrowbackThursday: Street Fighter II, il miglior picchiaduro degli anni '90

Quando ero bambino c'era sempre chi, dopo la scuola, faceva a botte. Uscito da scuola raggiungevo il negozio all'angolo che vendeva giornali e caramelle, dove anche gli altri bambini si riunivano. I combattimenti avevano luogo di fronte al negozio. Ci mettavamo in cerchio gli uni vicini agli altri per osservare come il combattimento si evolveva nel videogioco arcade. Stampato di lato al videogioco ciò che ha ispirato un'intera generazione: Street Figher II: The World Warrior.

Sono quasi certo che abbiate sentito parlare della serie Street Fighter o, più probabilemente, che ci abbiate giocato per più ore di quante avreste dovuto. Rilasciato nel 1991, Street Fighter II: The World Warrior era il sequel dello Street Fighter rilasciato nel 1987. Se l'originale è stato un vero e proprio successo commerciale, il coinvolgente meccanismo di combattimento di Street Fighter II ed i suoi personaggi lo hanno reso popolare a livello globale. E' stato il gioco più venduto di Capcom fino al 2013 con ben 2,3 miliardi di dollari guadagnati nel 1995 come videogioco arcade (quello delle sale giochi, per intenderci) e più di 14 milioni di copie vendute per le console domestiche.

AndroidPIT throwback thursday street fighter 2 7022
E. Honda che, ancora una volta, mi stende al tappeto. / © AndroidPIT

Cosa ha reso Street Fighter così attraente quando ero bambino? E' stato un modo terribilmente divertente per trascorrere alcuni trimestri dopo la scuola. Il mio personaggio preferito era inizialmente Ruy, un fenomeno nelle arti marziali in missione per sconfiggere nemici come Sagat, M.Bison e Akuma. Successivamente Akuma, molto simile a Ryu ed introdotto in Super Street Figher II Turbo, è diventato il mio preferito. Era più scuro, cupo e potente.

E' stato un modo terribilmente divertente per trascorrere alcuni trimestri dopo la scuola

Ken, il rivale più vicino a Ryu, aveva una lista di mosse speciali quasi identiche ma uno sguardo più cortese ed un look più sgargiante con i suoi capelli biondi ed il suo karategi rosso. Quando giocavo mi sentivo un lottatore particolarmente forte che avrebbe potuto andare in giro per il mondo - Giappone, Brasile, Spagna - prendendo a calci i ragazzi più forti. Questo era il divertimento a cui un bambino agli inizi degli anni '90 potesse auspicare senza mettersi nei guai.

AndroidPIT throwback thursday street fighter 2 6989
Ken vs Ryu. Io ero Ken, e ho perso. / © AndroidPIT

Il meccanismo del gioco rendeva ogni combattimento intenso, facendo confluire il sangue al cervello. I giocatori avevano bisogno di allenarsi con le mosse spaciali legate ad ogni personaggio per diventare più competitivi. Era inoltre necessario imparare i punti di forza e le debolezze dei vari personaggi. Non vi era nulla di peggio di una palla di fuoco dopo l'altra che indebolivano l'avversario costringendolo a difendersi senza lasciargli lo spazio ed il tempo di reagire.

AndroidPIT throwback thursday street fighter printscreens
Ho probabilmente combattuto (e perso) a Street Fighter II migliaia di volte. / © AndroidPIT

Con il tempo sono diventato bravo ma non sono mai riuscito a padroneggiare il videogioco. Ricordo quando ero alle prime armi con Street Fighter il modo in cui mio fratellino usasse Honda per sconfiggermi con la mossa Hundred Hand Slap. Era del tutto antisportivo e mi mandava sempre su tutte le furie. Era comunque un videogioco e mio fratello, del resto, aveva 5 anni. Momenti davvero divertenti.

AndroidPIT throwback thursday street fighter 2 7011
Giocare a Street Fighter II traccia una linea sottile tra felicità e follia. / © AndroidPIT

Gli anni passavano e nuovi sequel del gioco venivano rilasciati. L'esperienza esclusivamente basata sui videogiochi arcade si è poi spostata sulla console quando ho comprato Street Fighter Alpha 2 per la mia PlayStation Sony. Crescendo, tra scuola e uscite con gli amici, ho avuto sempre meno tempo per giocare. Ma ancora oggi, quando ho il tempo di lanciare un emulatore, tiro fuori alcune mosse speciali di Street Fighter II: The WorldWarrior. Anche se sono cresciuto, questo gioco non è mai passato di moda. HADOUKEN!


Ogni giovedì sera vi proporremo una nuova punta di #ThrowbackThursday dove guarderemo indietro a vecchi telefoni cellulari, smartphone e altri gadget che ci hanno fatto compagnia qualche anno fa. A quali dispositivi o gadget vorreste dedicare una pagina di questo appuntamento settimanale?

1 Commento

Commenta la notizia:
1 Condivisione

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK