Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

Tre quarti delle nuove case costruite dovrebbero essere smart

Chiunque voglia costruire una casa al giorno d'oggi, è meglio se lo faccia in maniera "intelligente". Almeno il 75 per cento degli intervistati di un recente sondaggio la vede in questo modo. Ma per le stesse ragioni, non tutti vogliono costruire una casa intelligente.

Il primo posto quando si tratta costruire case intelligenti è occupato dalla sicurezza. Secondo un sondaggio Interhyp, il 55% degli intervistati vorrebbe progettare un moderno sistema di sicurezza direttamente su un nuovo edificio. Il secondo posto va al controllo digitale del sistema di riscaldamento e condizionamento dell'aria in casa per un buon uno su due (49%). Il controllo intelligente dell'illuminazione vale la pena di essere considerato per il 46%. È interessante notare che l'interesse per una soluzione di sicurezza domestica intelligente aumenta con l'età: mentre il 48% dei giovani dai 18 ai 29 anni sta considerando l'installazione, il 60% degli ultrasessantacinquenni lo è già.

Secondo lo studio, la maggior parte delle persone spera di aumentare la sicurezza domestica (66%), risparmiare energia elettrica (54%) e rendere la loro vita quotidiana più facile (52%). L'entusiasmo generale per la tecnologia è stato guidato dal 31%.

20181001 Grafik 9 Website
Solo il 23% rifiuta completamente la Smart Home. / © Interhyp

Solo poco meno di un quarto degli intervistati generalmente non trova interessante la Smart Home. Alla domanda sulle ragioni, le principali preoccupazioni sollevate sono state quelle relative alla protezione dei dati e quelle relative agli elevati costi di acquisizione o ai costi operativi.

"Chiunque desideri costruire o convertire il proprio immobile in uno smart dovrebbe includere questo aspetto nel finanziamento relativo alla sua costruzione e utilizzare delle sovvenzioni, come i prestiti a tasso agevolato, se possibile. Tuttavia, è importante che questi vengano controllati e approvati prima dell'acquisto o dell'inizio della costruzione", spiega Mirjam Mohr, membro del consiglio di amministrazione di Interhyp AG.

Le sovvenzioni nel contesto di una conversione adeguata o di una ristrutturazione energetica possono essere prese in considerazione. Tuttavia, i mobili, le apparecchiature e le tecnologie dell'intrattenimento come i smartphone o televisori non sono ammissibili.

State pensando anche voi di costruire o convertire la vostra casa in una Smart Home?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica