Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere Nessun commento

Vacanze fuori dal Regno Unito dopo la Brexit? Occhio al roaming!

Ebbene sì, a seguito della Brexit, i cittadini appartenenti al Regno Unito dovranno aspettarsi il ritorno delle tariffe di roaming quando si recheranno all'estero. La conferma arriva direttamente dal governo inglese.

Quando nel 2017 l'UE ha abbattuto i costi di roaming, vietando di fatto agli operatori di telefonia mobile di applicarli, i consumatori del Regno Unito hanno gridato al miracolo. Purtroppo, il governo di Theresa May ha confermato che nel momento in cui il Regno Unito lascerà l'Unione Europea senza un accordo, tale protezione non potrà più essere garantita ai consumatori.

Gli operatori sarebbero costretti a tornare ai termini prelegislativi, segnano un ritorno ai giorni in cui era normale ricevere una bolletta piuttosto pesante dopo aver passato una vacanza fuori dal Regno Unito.

AndroidPIT roaming travelling 4
Pensavate che le tariffe di roaming dati appartenessero al passato? Beh, non è così. / © ANDROIDPIT

Prima del 2017, spegnere la rete dati prima di attivare la modalità aereo durante l'imbarco in aereo era quasi diventato uno sport nazionale per i passeggeri inglesi. Per non parlare di quante storie sono state raccontate dalla stampa riguardo vacanzieri tornati dalle vacanze con bollette costose. I consumatori non dovevano fare altro che trascorrere l'intero viaggio alla ricerca di un hotspot WIFI ogni volta che avevano bisogno di controllare la posta elettronica, i social media o inviare messaggi WhatsApp.

La notizia di un potenziale ritorno a quei giorni è stata rivelata da una nota presente sulla nuova legislazione relativa alla Brexit. Le associazioni dei consumatori hanno esercitato pressioni per una nuova legge che possa continuare a vietare le tariffe di roaming anche a seguito dell'uscita dall'Europa da parte del Regno Unito.

Non sarà possibile imporre un limite alle tariffe a carico degli operatori del Regno Unito quando i loro clienti utilizzeranno reti di proprietà di operatori appartenenti all'UE

Il roaming potrebbe essere rimosso del tutto

Gli operatori di telefonia mobile inglesi affermano che qualsiasi aumento dei costi per l'offerta di servizi di roaming dati all'estero dovrà necessariamente essere trasferito sui consumatori. Tuttavia, gli operatori hanno anche espresso preoccupazione riguardo al fatto che una possibile nuova legislazione potrebbe vietare loro di addebitare tali costi ai loro clienti.

Un limite ai costi trasferibili ai clienti inciderebbe sulla sostenibilità di alcuni servizi. Ciò significa che alcuni di essi potrebbero essere completamente rimossi. Questo è sensato, perché se una nuova normativa non dovesse consentire agli operatori di addebitare costi aggiuntivi per i servizi di roaming, potrebbero semplicemente eliminare l'opzione di utilizzare il vostro smartphone in tutta Europa.

Finora, solo un operatore britannico si è impegnato a garantire che il roaming dati rimarrà gratuito dopo la Brexit: Three.

Fonte: TechRadar

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica