Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

5 min per leggere Nessun commento

Vivo NEX A: le prestazioni non sono miracolose

Ecco a voi il Vivo NEX nella variante A, leggermente più economica rispetto alla S. Equipaggiato con l'ultimo Snapdragon 710 di Qualcomm, il NEX A dovrebbe offrire ottime prestazioni ad un prezzo inferiore. Scopriamo se l'hardware del nuovo arrivato riesce a tenere testa agli smartphone di fascia media, come il Nokia 7 Plus, e come si colloca rispetto attuali smartphone top come l'Xperia XZ2 o il Galaxy S9 di Samsung!

Scorciatoie:

È così che testiamo le prestazioni dei nostri smartphone 

Per capire di che pasta è fatto il NEX A ci siamo affidati ai classici test benchmark. Questo tipo di test permette di mettere alla prova la potenza di calcolo e le prestazioni grafiche di uno smartphone fornendo un punteggio che può essere messo a confronto con quelli riportato da altri dispositivi. Abbiamo utilizzato le seguenti piattaforme:

I test benchmark sono solo dei riferimenti teorici poiché non sempre rappresentano le reali prestazioni degli smartphone nell'utilizzo quotidiano. Proprio per questo motivo nel nostro articolo, oltre ai risultati dei test, troverete anche le nostre impressioni personali sulle prestazioni del EX A alle prese con task e giochi recenti come Final Fantasy XV Pocket Edition, Hearthstone o PUBG.

Potenza senza feature speciali

Vivo integra sul suo smartphone l'ultima creazione di Qualcomm in termini di SoC: lo Snapdragon 710. Il primo della serie 700 si posiziona tra la serie mid-range dei SoC 600 e la 800 di fascia alta. Nella tabella potete dare un'occhiata alle differenze tra i diversi processori:

Snapdragon 660 vs Snapdragon 710 vs Snapdragon 845

Snapdragon 660 Snapdragon 710 Snapdragon 845
14 nm 10 nm 10 nm
Kyro 260 Kyro 360 Kyro 385

X12, 3x CA, 600 Mbps DL

X15, 3x CA, 800 Mbps DL X20, 5x CA, 1,2 Gbps DL
802.11ac, 2x2 MIMO 802.11 ac, 2x2 MIMO 802.11 ad, 2x2 MIMO
Adreno 512 Adreno 616 Adreno 630
Spectra 160 Spectra 250 Spectra 280
Hexagon 680 Hexagon 685 Hexagon 685
QHD, 8 Layer QHD+ 10 Layer, 4K HDR Playback Ultra HD Premium
QuickCharge 4+ QuickCharge 4+ QuickCharge 4+

La ragione più ovvia per utilizzare lo Snapdragon 710 nel Vivo NEX A è quella di offrire un prezzo inferiore che si aggira intorno ai 550 euro. L'alternativa più performante è il Vivo NEX S, con il SoC di fascia alta firmato Qualcomm e il sensore di impronte digitali integrato nel display. Il modello di punta ha un'etichetta più elevata che dovrebbe aggirarsi intorno ai 700 euro se importato dalla Cina. 

Come se l'è cavata nei test benchmark?

Vivo NEX A nei test benchmark

  Pixel 2 XL
(Snapdragon 835)
Huawei P20 Pro
(Kirin 970)
Galaxy S9
(Exynos 9810)
Sony Xperia XZ2
(Snapdragon 845)
Vivo NEX A
(Snapdragon 710)
Nokia 7 Plus
(Snapdragon 660)
Geekbench CPU
Single core
1867 1920 3645 2412 1879 1634
Geekbench CPU
Multicore
6291 6780 8820 8420 5918 5865
3D Mark
Sling Shot ES 3.1
3571 2972 3274 4679 1827 1330
3D Mark
Sling Shot ES 3.0
4714 3346 3873 6140 2789 2018
3D Mark
Ice Storm Unlimited ES 2.0
37844 30602 38488 63589 28238 26385
PassMark Memory
(RAM)
13836 14087 24721 12418 12421 12495
PassMark Disk
(Storage)
47759 64144 72538 73208 67656 49866

In che modo la combinazione hardware-software di Vivo NEX A se la cava rispetto ai migliori smartphone del momento? Non troppo male. È chiaro che la variante A del Vivo NEX non raggiunge le prestazioni grafiche di un Galaxy S9 con Exynos 9810 o di un Sony Xperia XZ2 con Snapdragon 845. Ma almeno Vivo può parzialmente raggiungere i risultati di un flagship del 2017. Un Pixel 2 XL o un Huawei 10 Pro risulta ancora più veloce nei benchmark, ma non si allontana poi tanto dal Vivo NEX A.

È importante ricordare che lo Snapdragon 710 è un processore octa-core, ma rispetto alla serie 800, al Kirin 970 o all'Exynos 9810 offre una diversa conformazione. Invece della solita combinazione di 4 nuclei a risparmio energetico con 4 nuclei ad alte prestazioni, lo Snapdragon 710 punta su un gruppo di sei nuclei ARM Cortex A55 core e "solo" due ARM Cortex A77s. Finora le prestazioni del SoC nel nuovo Vivo NEX A sono risultate molto buone.

AndroidPIT vivo nex a front3
Visivamente non vi sono differenze tra Vivo A e Vivo S. / © AndroidPIT

E nella vita di tutti i giorni?

Sebbene il Vivo NEX A non riesca a stare al passo con gli attuali top di gamma, ciò non significa si tratti di uno smartphone lento. Le animazioni sulla schermata iniziale e nell'intero sistema operativo Funtouch OS, l'interfaccia utente offerta dal produttore Vivo, funzionano senza intoppi e senza balbuzie. Certo, dovrete prima abituarti alle peculiarità dell'interfaccia ma queste non dovrebbero essere considerate in questo test iniziale.

AndroidPIT vivo nex a pop up camera2
Comprereste il Vivo NEX A solo per la fotocamera motorizzata, vero? / © AndroidPIT

Nei giochi il nuovo SoC Qualcomm può costantemente ottenere buoni risultati. Anche con la massima risoluzione su PUBG Mobile, Final Fantasy XV Pocket Edition e simili giochi ad alta intensità grafica, l'esperienza di gioco è stata positiva. In termini di riserve di energia, lo Snapdragon 710 sul Vivo NEX A riesce a supportare gli ultimi giochi sull'ampio display Super AMOLED per i prossimi 12/18 mesi.

Cosa ne pensate della versione economica del Vivo NEX? Questo modello riesce già a soddisfare le vostre esigenze o preferite puntare sul NEX S dotato di un migliore processore e di sensore di impronte digitali installato sotto il display?

2 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati