Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
1 Condivisione 1 Commento

Web Lab: quando la magia di internet diventa realtà

weblab

Al Museo della Scienza di Londra è cominciata una mostra temporanea diversa da tutte le altre. I temi: la tecnologia, l'ispirazione e la magia. Tranquilli, David Copperfield non c'entra niente, ma è Google che intende dimostrare che la tecnologia può essere anche ludica, mettendo al centro dell'esposizione il suo Web Lab, per il momento in versione beta: cinque esperimenti che ci mostreranno meglio la magia di internet.

E' possibile interagire in due diversi modi con i cinque esperimenti del Web Lab (Orchestra, Data Tracer, Skechtbot, Lab Tag Explorer e Teleporter): recandosi direttamente nel museo londinese oppure via internet collegandosi al sito chromeweblab.com. Il progetto è stato in effetti concepito per essere un'interazione tra internauti, che possono visitare la mostra da qualsiasi parte del mondo essi si trovino.

L'Orchestra Universale, per esempio, permette di visualizzare la collaborazione in tempo reale di persone che abitano ai quattro angoli del pianeta attraverso una serie di strumenti robotizzati che si trovano fisicamente nel museo. Io ho quindi suonato (e piuttosto bene, modestamente) con persone che vivono in Norvegia, Arabia Saudita, Italia, Russia, Stati Uniti e Cina. Grazie al Teleporter è invece possible vedere delle webcam posizionata in posti straordinari, per esempio una pasticceria in Carolina del Nord o in un acquario in Sudafrica. Ed è magia!

Non ancora tutto funziona alla perfezione (come lo Sketchbot, un robot personalizzato che dovrebbe scattarti una fotografia e poi disegnarla sulla sabbia con uno speciale plotter), ma il progetto si trova ancora alla sua versione beta ed è previsto che evolva prima della chiusura della mostra, nell'estate 2013. Ecco un video di presentazione che dovrebbe spiegare meglio come funziona questa magia:

Link diretto al video

Che ne pensate di questo progetto fantastico?

Fonte: Google

1 Commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK