Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere Nessun commento

WhatsApp, occhio alla catena di S. Antonio

whatsapp teaser 2
© AndroidPIT

Quando si parla di WhatsApp, non è certo nuovo il fatto che la community si faccia periodicamente contagiare da una serie di bufale più o meno creative, tese a mascherare tentativi di phishing o mirate solo a spargere il panico tra gli utenti. Oggi vi diamo notizie di due nuovi messaggi a “catena di S.Antonio” che sono stati segnalati sui circuiti WhatsApp di lingua tedesca e inglese, e che quindi presto potrebbero apparire anche da noi.

“WhatsApp festeggia i 10 anni”

whatsappgoogle
© WhatsApp

Il primo messaggio a catena arriva dalla Germania, dove già su molti blog è stato segnalata dagli utenti la catena di S.Antonio che ha come soggetto il decennale di WhatsApp. Il testo del messaggio è incentrato sulla volontà di WhatsApp di offrire un altro anno gratis a tutti i destinatari del messaggio, a patto però che questi lo inoltrino a 10 dei loro contatti. Non c'è bisogno di specificare che questa struttura è tipica dei messaggi di phishing e non va in nessun modo assecondata.

“WhatsApp a pagamento da subito: a meno che...”

whatsapp teaser 1
© AndroidPIT

La variante che arriva dagli Stati Uniti prevede invece il classico canovaccio di “WhatsApp che diventa a pagamento”, con una variante: per diventare “Frequent User”, l'utente dovrà inviare -di nuovo!- il messaggio a 10 contatti, e la app segnalerà la modifica in utente frequente tramite il cambiamento di colore del logo di WhatsApp. Se ci fosse bisogno di dirlo, anche questa non è altro che una bufala.

WhatsApp: come evitare le bufale

whatsapp pixelio
Se ci arriva un messaggio fake, manteniamo la calma © Rolf van Melis/pixelio.de

Il buonsenso è in questi casi il miglior antidoto contro truffe e tentativi di phishing, in ogni caso se dovessimo riassumere, è sempre meglio fare attenzione ai seguenti fattori:

  • Come detto, diffidare di tutti i messaggi che invitino a inoltrare il testo a 5/10/100 contatti per ottenere benefici di sorta.
  • Assicurarsi che i messaggi “ufficiali” provengano da fonti altrettanto ufficiali o riconoscibili. Non basta che sia menzionato il nome del CEO di WhatsApp per rendere il messaggio attendibile.
  • Se un messaggio simile a quelli elencati sopra dovesse arrivarvi da un contatto, anche il più attendibile, dubitate sempre e chiedetegli conferma ulteriore prima di fare alcunché.
  • Se volete partecipare a queste catene di S.Antonio perché ci provate gusto -chissà perché poi...- non dimenticate di segnalare che il messaggio è un fake alla fine del testo. Risparmierete una serie di grattacapi a tutti i vostri contatti.

Via: wavuti.com Fonte: mobiflip.de

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK