Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
WLAN dalla A alla Z: norme, abbreviazioni e definizioni
Apple iPhone XS Trucchi Smart Home 5 min per leggere Nessun commento

WLAN dalla A alla Z: norme, abbreviazioni e definizioni

Che cos'è un ripetitore wireless? Qual è la differenza tra WLAN n e ac? Che significa cambiare canale? Cosa devo sapere sulle frequenze? E cosa dovrebbe essere un cavo WLAN? Non disperatevi, quest'oggi risponderemo a tutte queste domande relative alla WLAN.

Saltagli addosso:

I diversi standard WLAN

Esistono diversi standard WLAN che differiscono tra loro in diversi punti. I fattori più importanti per gli utenti sono la portata e la velocità massima. Nella tabella qui sotto sono riportati tutti gli standard attualmente utilizzati nel settore privato. Fino a pochissimo tempo fa, questi venivano contrassegnati con una lettera dopo la designazione "IEEE 802.11", fatta eccezione per il primissimo standard nato del 1997 che non possiede delle lettere ed oggi non è più in uso.

A partire dall'ottobre dello scorso anno, la WIFI Alliance, oltre ad introdurre il nuovo standard di prossima generazione, ha tenuto a precisare che le lettere dei vari standard sono state sostituite dai numeri, in modo da facilitare il loro riconoscimento. Ad esempio, WIFI 802.11n è diventato WIFI 4, WIFI 802.11ac ha assunto il nome di WIFI 5 e così via.

Gli standard WLAN in sintesi

Queste sono le differenze tra gli standard WLAN
Normativa IEEE 802.11 senza additivo WIFI b WIFI g WIFI 4
(ex "n")
WLAN 5
(ex "ac")
Velocità 2 MBit/s 11 MBit/s 54 MBit/s 600 MBit/s 6.939 MBit/s
Frequenza 2,4 GHz 2,4 GHz 2,4 GHz 2.4 e 5 GHz 5 GHz
Retrocompatibilità Solo WIFI 4
Portata massima 20 metri 38 metri 38 metri 70 metri 50 metri

Con l'arrivo della WLAN di tipo 5, la maggior parte dei dispositivi sono diventati obsoleti, ma esistono già dei successori, vale a dire la WLAN 6. Tuttavia, quest'ultima non possiede ancora un ruolo pratico.

I termini WLAN più importanti

Router WLAN

Il router è l'apparecchio che trasmette la connessione ad Internet dalla presa telefonica alla rete WLAN o alla connessione via cavo ai vari dispositivi. Un router WLAN, dunque, trasmette il segnale radio, collegando tutti gli gli altri apparecchi. La maggior parte dei provider offre router WLAN in affitto o comodato d'uso gratuito, ma è anche possibile acquistarne uno proprio in base alle proprie esigenze domestiche.

AndroidPIT fritzbox 7590 fritz repeater 1750e 1938
Una Fritzbox con il corrispondente ripetitore WLAN. / © AndroidPIT

Ripetitore

Un ripetitore è una specie di prolunga, ma senza cavo, per la WLAN. Questo accessorio rileva il segnale WLAN del router e lo ritrasmette, aumentando la copertura di rete, cioè il raggio d'azione della WLAN. Il ripetitore di solito utilizza lo stesso SSID del router, in modo da apparire come un'unica rete WLAN a i dispositivi collegati.

Codifica

Affinché non tutti possano accedere alla vostra WLAN, è necessario crittografare la vostra rete con una password. Esistono diversi standard, i più importanti sono WEP, WPA e WPA2, mentre WPA3 sarà il passo successivo. WEP è considerato abbastanza insicuro, mentre con il WPA e il WPA2 la rete domestica è sufficientemente protetta.

Mesh

Una mesh WLAN è una rete composta da diversi access point (di solito un router e uno o più ripetitori) che comunicano tra loro. In linea di massima, questo assicura che i dispositivi si colleghino sempre al punto di accesso in grado di offrire la maggiore ricezione e velocità.

google wifi app
Google Wifi è un sistema mesh facile da installare. / © AndroidPIT

SSID

L'abbreviazione SSID indica il Service Set Identifier e rappresenta il nome della rete WLAN. Per poter accedere ad una rete, è dunque necessario conoscere prima di tutto il suo nome. Nel router è anche possibile impostare l'SSID come visibile o nascosto a tutti.

Canale

Poiché la gamma di frequenze utilizzabili è piuttosto ristretta, altri router WLAN nelle immediate vicinanze possono interferire con la nostra rete. Questo accade perché spesso utilizzano lo stesso canale radio e quindi si influenzano a vicenda. Cambiare il canale può quindi migliorare la ricezione. L'impostazione si trova nell'interfaccia del router, ma molti router WLAN moderni lo impostano automaticamente.

Cavo WLAN

Un piccolo scherzo per ingannare i profani. La WLAN è senza fili, quindi non ha bisogno di cavi!

Le basi della WLAN spiegate in modo comprensibile

Impostare l'accesso agli ospiti

Chi non ama condividere la propria rete WLAN può impostare un accesso detto "Guest" che offre agli ospiti la possibilità di utilizzare Internet, ma in maniera separata dalla rete vera e propria. Di conseguenza, chi si collega con questa modalità non avrà l'accesso agli altri dispositivi connessi, come stampanti, computer o altre apparecchiature.

AndroidPIT router wifi 2
La WLAN è più facile da capire di quanto possiate pensare. / © AndroidPIT

Integrazione di stampanti WLAN

Uno degli utilizzi più popolari tramite rete WLAN è la stampante. La rete wireless consente di controllare comodamente una stampante presente in casa vostra da qualsiasi dispositivo. Esistono sono due modi per far si che tutto possa funzionare correttamente. Da un lato, i produttori di stampanti forniscono il proprio software, che consente di effettuare tutte le impostazioni. Tuttavia, questo non deve essere installato su tutti i dispositivi. In Windows è sufficiente andare in Impostazioni -> Dispositivi -> Stampanti e Scanner e poi in Aggiungi stampante o scanner. Il computer cercherà quindi all'interno della nostra rete le stampanti che è possibile integrare.

Storage di rete

Il backup dei dati è importante per non perdere tutti i vostri documenti, ricordi, musica, foto e video in caso di problemi al computer. I cosiddetti sistemi NAS (Network Attached Storage) dispongono di uno o più dischi rigidi accessibili da tutti i dispositivi connessi alla stessa rete. I dati possono essere memorizzati automaticamente sul NAS tramite WLAN e comodamente recuperati, ad esempio per riprodurre musica, film o foto. Più veloce è la WLAN, migliore sarà il funzionamento dell'archiviazione di rete.

Avete altre domande sulla WLAN? Scrivetele nei commenti e amplieremo questo articolo passo dopo passo.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica