Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
WWDC 2019: i 7 annunci più importanti da ricordare
Hardware Opinion WWDC 5 min per leggere Nessun commento

WWDC 2019: i 7 annunci più importanti da ricordare

Il keynote principale del WWDC 2019 è giunto al termine. Dopo ben due ore, Apple ha annunciato diverse nuove funzionalità del suo ecosistema, tra cui i sistemi operativi macOS, iOS, watchOS tvOS e il neo arrivato iPadOS. Insomma, senza ulteriori indugi, ecco i 7 migliori annunci della conferenza di quest'anno.

La fine di iTunes

I rumor lo suggerivano da tempo e Tim Cook lo ha confermato sul palco. iTunes, il software Apple più famoso in assoluto, non soddisfaceva più le esigenze degli utenti. Dopo 18 anni di servizio, iTunes viene sostituito dagli altri servizi dedicati alla distribuzione di contenuti multimediali dell'azienda, tra cui Apple Music (56 milioni di utenti), Apple Podcast e Apple TV+, questi ultimi annunciati di recente.

Lanciato per sostenere lo sviluppo dell'iPod e lottare contro il declino delle vendite dei CD (e la mania per gli MP3), iTunes è stato a lungo un grande successo per Apple, ma negli ultimi anni il suo fascino ha gradualmente gradualmente cominciato a diminuire di fronte all'esplosione dei contenuti in streaming.

androidpit wwdc 2019 335
iTunes se ne va. Apple Music, Apple Podcast e Apple TV lo sostituiranno. / © Apple

iOS 13: arriva finalmente la Dark Mode!

Come ogni anno, iOS ha ricevuto la sua nuova versione, attualmente disponibile solo in versione beta per gli sviluppatori. Le nuove funzionalità sono molto interessanti, tra cui la tanto attesa Dark Mode a livello di sistema che funziona allo stesso modo come su MacOS.

Altre nuove caratteristiche includono una riprogettazione dell'applicazione Mail, una nuova versione dell'applicazione Health, Note, Mappe e tanto altro.

Con iOS 13, è anche possibile installare più facilmente i font e configurarlo direttamente dal menu delle Impostazioni. La nuova tastiera permette anche di scrivere attraverso degli swipe, mentre la nuova app iMessage vi consentirà di cambiare il vostro nome visualizzato e la foto del profilo, proprio come tante altre app di messaggistica.

androidpit wwdc 2019 97
La Dark Mode è sicuramente la novità più attesa di iOS 13. / © Apple

iPadOS: la sorpresa di Apple

Sorprendentemente, Apple ha introdotto un nuovo sistema operativo. Il suo nome? iPadOS! Il numero di icone presenti nella schermata iniziale è ora maggiore, dove è anche possibile utilizzare i widget. Anche il multitasking è stato reso più semplice grazie alla funzione Slide Over. È interessante notare che iPadOS consente di utilizzare la stessa applicazione divisa in due sullo schermo, particolarmente utile quando è necessario avere due documenti aperti l'uno accanto all'altro. Inoltre, iPadOS integra il supporto alle chiavette USB in cui sarà possibile leggere e scrivere contenuti.

Anche Safari, il browser web di Apple, è stato potenziato con la stessa esperienza della versione desktop, integrando tra le altre cose un download manager.

androidpit wwdc 2019 223
Alcuni si aspettavano una fusione tra iOS e macOS, ma Apple ha presentato iPadOS. / © Apple

tvOS ottiene un nuovo look

Anche tvOS, il sistema operativo dedicato ad Apple TV, ha subito un restyling con una nuova schermata iniziale. Gli utenti saranno inoltre lieti di sapere che sarà finalmente possibile registrare diversi account utente con suggerimenti adattati al proprio profilo. Aggiunti anche nuovi sfondi HDR grazie alla partnership con BBC Natural History.

tvOS 13 integra anche la possibilità di sincronizzare i testi delle canzoni mentre vengono riprodotte su Apple Music e viene aggiunta la compatibilità con i controller delle console Xbox One e PS4.

androidpit wwdc 2019 24
tvOS si sta evolvendo in modo semplice e sicuro. / © Apple

watchOS 6 diventa autonomo

Come WearOS, anche Apple Watch ottiene il proprio App Store. I possessori di Apple Watch potranno dunque scaricare le applicazioni direttamente dall'orologio senza utilizzare il loro iPhone, ma non solo: potranno anche beneficiare degli aggiornamenti automatici del sistema operativo e delle app.

Apple ne ha anche approfittato per offrire nuovi quadranti e nuove applicazioni (Dictaphone per registrare appunti vocali, Books per ascoltare audiolibri, e Calculator... beh, avete capito!) e ha annunciato la compatibilità con le Animoji. Infine, watchOS 6 integra nuove funzionalità dedicate al benessere e alla salute molto interessanti.

androidpit wwdc 2019 43
Le novità di watchOS 6 sono davvero tantissime! / © Apple

Più privacy grazie a "Accedi con Apple"

Dopo Google o Facebook, è il turno di Apple di offrire il proprio modulo di login centralizzato. Tramite il pulsante "Accedi con Apple", gli utenti in possesso di un account Apple potranno accedere ai vari servizi online con la possibilità di non condividere i propri dati personali, e-mail inclusa.

Dietro questo nuovo strumento, Apple vuole offrire una maggiore privacy permettendo la condivisione di alcune informazioni solo una volta, permettendo agli utenti di nascondere il vero indirizzo email e utilizzarne uno generato automaticamente e casualmente, collegato al vostro account reale. In questo modo, gli indirizzi e-mail saranno di tipo "usa e getta".

androidpit wwdc 2019 144
Le applicazioni che utilizzano l'accesso tramite account Apple possono scegliere di non condividere la propria e-mail. / © Apple

Il Mac Pro diventa modulare

Lo scorso anno, Apple ha svelato HomePod, il suo enorme smart speaker. Nel 2019, il gigante della tecnologia ha colto l'occasione per svelare un nuovo Mac Pro dal lontano 2013.

Destinato al pubblico professionale, questo nuovo Mac Pro offre semplicemente caratteristiche tecniche mostruose (processore Xeon fino a 28 core, fino a 1,5 TB di RAM, otto slot PCI-Express, due porte Thunderbolt 3 e alimentatore da 1400W).

Il nuovo Mac abbandona il design circolare e si presenta come il più potente mai creato dal gigante di Cupertino. Tutti i componenti sono accessibili da ogni lato e sono stati ottimizzati per offrire il massimo delle prestazioni. È stato inoltre annunciato un nuovo display, il Pro Display XDR, (definizione 6K Retina, tecnologia Mini LED e diagonale da 32 pollici). Naturalmente, tutto questo ha un prezzo. 6000 dollari per la versione base del nuovo Mac Pro e 4999 dollari per il nuovo display. L'arrivo sul mercato è atteso durante l'autunno.

androidpit wwdc 2019 263
Il nuovo Mac Pro è potente ma costa un botto! / © Apple

Quale novità vi è piaciuta di più quest'anno? Fateci sapere qui sotto nei commenti.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica