Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

5 min per leggere 1 Commento

Xiaomi Mi 8 display test: solo una tacca sopra MIX 2S

Ebbene sì: Xiaomi ha dotato il suo ultimo flagship di un display OLED con notch, esattamente come Apple ha fatto con iPhone X. Può piacervi oppure no, il display di Mi 8 deve comunque dimostrare di poter competere in un mondo di flagship sempre più avanzati ed in cui i contenuti multimediali sono al centro dell'esperienza sugli smartphone.

Un buon pannello in linea con le tendenze

Xiaomi si è finalmente decisa ad affidarsi ad un pannello OLED per il suo nuovo top di gamma. Il pannello IPS di Mi MIX 2S è sempre stato, per quanto piacevole e di ottima fattura, uno dei punti deboli dello smartphone (a mio parere) soprattutto per la mancanza di un Always on display. Con Mi 8, Xiaomi si è fatta perdonare utilizzando un display AMOLED da 6,21" con rapporto di forma 18,7:9 e risoluzione in FullHD+ (1080x2248 pixel).

Rispetto al rapporto 18:9 utilizzato su Mi MIX 2S, il display risulta leggermente più allungato. Come mai? Perché Xiaomi ha seguito le tendenze attuali introducendo anche un notch. Il rapporto schermo superficie di Mi 8 arriva ad un valore vicino all'84% il che è decisamente alto nonostante ci siano smartphone come OPPO Find X che hanno sfondato il muro del 90%.

AndroidPIT Xiaomi Mi 8 8285
Nascondendo il notch si ottiene uno smartphone quasi simmetrico. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Fortunatamente è possibile disattivare il notch dalle impostazioni dello smartphone anche se sinceramente non ne ho mai sentito l'esigenza su nessuno degli smartphone con la tacca utilizzati fino ad ora. La protezione di vetro posizionata sopra il display è stata aggiornata utilizzando il Gorilla Glass 5 non presente sullo smartphone della serie MIX.

xiaomi mi 8 calibration
È possibile calibrare il display dalle impostazioni e decidere quali app utilizzare a schermo intero. / © AndroidPIT

Se solo tutti i contenuti fossero in HDR...

Il display di Xiaomi Mi 8 è piacevole e non ho incontrato alcun problema grosso durante i miei giorni con lo smartphone. I contrasti sono ottimi (ovviamente ringraziamo la tecnologia OLED) e i colori ben calibrati.

Di base il bianco del pannello tende leggermente all'azzurro ma è calibrabile dalle impostazioni dello smartphone sia in temperatura che in saturazione dei colori. Appena uscito dalla scatola lo smartphone è tarato per colori brillanti ma non esageratamente saturi e sinceramente l'ho trovato davvero piacevole. La possibilità di poter modificare questi aspetti del display è comunque un punto a favore.

Il display copre egregiamente gli spazi colore sRGB e DCI-P3 come mostrato dal nostro test effettuato in ufficio con l'apposito strumento di misura.

L'unico appunto che mi sento di fare riguarda la luminosità massima del display: non parlo della luminosità massima ottenibile fisicamente dal pannello ma della luminosità massima che si può utilizzare. Disattivando la luminosità automatica e impostando l'intensità del display al massimo abbiamo potuto registrare con il nostro DataColor Spider 5 Elite un valore di circa 500 nits. Un valore sufficiente ma non raggiunge quelli dei più blasonati top di gamma, sotto la luce diretta del sole i contenuti con toni scuri (Twitter e Feedly con il tema nero) sono difficilmente leggibili.

xiaomimi8colorsj
La luminosità massima da noi misurata si ferma sotto i 500 nits. / © AndroidPIT

È un peccato perché questo pannello può fare molto di meglio. Il display è infatti certificato con lo standard HDR10 e, durante la visione di contenuti di questo tipo, la luminosità e l'intensità dei colori è decisamente migliore del normale. Come sappiamo non tutti i contenuti sono di tipo HDR purtroppo...

Probabilmente a causa del firmware cinese utilizzato sullo smartphone (che non dispone di Google App nativamente) non sono riuscito in nessun modo a visualizzare i contenuti HDR della piattaforma di streaming video più famosa al mondo. Mi spiego meglio: i video vengono riprodotti, YouTube segnala l'utilizzo di contenuti HDR ma il display rimane sbiadito e smorto.

Ci si accorge della mancanza di colore e brillantezza affiancando un'altro smartphone con display HDR e riproducendo lo stesso video. La visione dei video di test HDR10 dalla galleria o con VLC ha restituito i risultati voluti, nessun problema sostanziale con il formato dei video dunque. Probabilmente la versione internazionale della MIUI risolverà il problema.

Scegliete il vostro compromesso

Il display di Mi 8 si è dimostrato estremamente valido. Certo non è lo stesso AMOLED di Samsung Galaxy S9 valutato come il migliore al mondo e non è il bellissimo IPS senza bordi di MIX 2S. Ad ogni modo l'esperienza offerta è di altissima qualità e la possibilità di calibrare il software per le proprie esigenze aiuta.

Se siete interessati ad un flagship Xiaomi dovrete scegliere il vostro compromesso: volete uno smartphone senza notch e non vi dispiace un pannello IPS anche se questo vuole dire rinunciare all'Always on display? Mi MIX 2S è la scelta da fare anche perché le altre caratteristiche dello smartphone sono le stesse identiche. In più il dispositivo della serie MIX dispone di un corpo in ceramica ed un aspetto più originale.

Se invece non potete sopravvivere senza un display OLED a causa dell'abitudine ai colori offerti o all'AOD e siete disposti a convivere con una tacca, Xiaomi Mi 8 non vi deluderà di certo. Personalmente preferisco la qualità del display di Mi 8 anche se in fondo è solo leggermente migliore di MIX 2S, lo smartphone su cui preferirei investire tra i due.

La scelta finale si riduce ai puri gusti personali: AMOLED o IPS, notch oppure no, design unico o tendenze del momento.

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati