Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
2 min per leggere 12 Condivisioni 2 Commenti

Xiaomi punta sui negozi fisici: che ne sarà dei prezzi?

Xiaomi si sta lentamente facendo conoscere, ed apprezzare, sul mercato internazionale mostrando nelle vetrine di diversi negozi online i propri dispositivi. Secondo quando riportato da Gizmochina però, il prossimo passo del brand cinese sarà quello di puntare sui negozi fisici, come già altri brand cinesi del resto stanno già facendo!

AndroidPIT xiaomi mi band 2 review 3
Xiaomi punta ad aprire più di 1000 negozi fisici nel corso dei prossimi anni! / © AndroidPIT

Il CEO di Xiaomi, Lei Jun, ha annunciato che l'azienda ha in programma di aprire più di 1000 negozi fisici nel corso dei prossimi anni. Se fino ad ora la vendità dei dispositivi Xiaomi è avvenuta solo attraverso gli shop online, sembra che il brand voglia piazzare i propri dispositivi all'interno di negozi di ben 250 metri quadri di larghezza. Il motivo? Incrementare le vendite visto che, secondo le stime, i punti fisici arrivano a guadagnare circa 50 milioni di yuan al mese (circa 6,7 miliardi di euro). Perchè quindi rinunciare a questa fetta di mercato soprattutto ora che altri brand cinesi, come Oppo e Vivo ad esempio, hanno già puntato su questa strategia?

Nell'arco dei prossimi anni vedremo quindi il brand Xiaomi comparire nelle strade delle maggiori città del mondo con all'interno diversi tipi di articoli: non solo smartphone e fitness tracker quindi ma anche TV, risiere, speaker, etc. Ma l'apertura dei negozi fisici risulterà in un incremento dei prezzi? 

Opinion by Jessica Murgia
L'apertura dei negozi fisici potrebbe comportare un aumento dei prezzi.
Cosa ne pensi?
50
50
17 votanti

Aprire un punto vendita comporta dei costi supplementari che generalmente si riflettono nel costo finale dei prodotti proposti agli utenti. L'idea del CEO del brand è quella di rendere i dispositivi più vicini ed accessibili agli utenti proponendo all'interno dei negozi fisici una vasta gamma di prodotti a prezzi scontati.

Riuscirà Xiaomi a trovare una soluzione alternativa e soprattutto, quando il brand cinese si aprirà finalmente al mercato europeo?  

12 Condivisioni

2 Commenti

Commenta la notizia:
  • Ti dico la mia, in maniera banale, senza essere assolutamente un esperto di marketing: se il prodotto vende, i prezzi salgono, indipendentemente dai negozi fisici o meno Finchè devi farti conoscere, ovviamente, devi stare basso, se sei il marchio Pincopallo, che presenta il suo primo smartphone, non lo puoi fare 700 euro, altrimenti ne vendi due, se va bene.
    Quando poi ti sei affermato, allora puoi fare i prezzi che ti pare, tanto la gente compra comunque. Di esempi mi pare ce ne siano parecchi.

  • L'apertura di un punto vendita, come anche la vendita in negozi non di proprietà piuttosto che solo su internet, non si riflette tout court in un aumento dei prezzi in quanto, se da una parte i costi di distribuzione vanno aggiunti a quelli di produzione, dall'altra l'aumento sostanziale dei volumi di vendita farà abbassare di molto i costi di produzione (e di spedizione).
    In ogni caso, maggiore concorrenza significa miglior qualità e prezzi inferiori, quindi ben vengano i negozi dedicati!

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK