Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
17 Condivisioni 6 Commenti

Asus Zenfone 3 recensione: di meglio in meglio

Dopo uno smartphone di successo come lo ZenFone 2, Asus ha deciso di provarci ancora con una terza versione dello stesso device. Questa volta il brand taiwanese ha scelto un deisgn ancora più raffinato. Come era stato anche per il suo fratellino, sono presenti diverse varianti che si distinguono per quantità di RAM, memoria interna e grandezza dello schermo. Quella che abbiamo ricevuto in redazione è la versione ZE552KL (5,5 pollici). Continuate a leggere per sapere se vale la pena prendere in considerazione questo nuovo decive!

 

Pro

  • Qualità assemblaggio
  • Schermo molto luminoso
  • Buona fotocamera
  • Ottima duarata della batteria

Contro

  • Molti bloatware
  • Design troppo spesso
  • Prezzo un po' troppo alto

Prezzo migliore: ASUS ZenFone 3

Il prezzo più basso

ASUS ZenFone 3 – Uscita e prezzo

Lo ZenFone 3 è stato introdotto al Computex il 30 maggio dello scorso anno. Lo smartphone è stato poi immesso nel mercato nel mese di ottobre. Il più piccolo degli ZenFone 3 (da 5,2 pollici) è disponibile al prezzo ufficiale di 379 euro. Il fratellone monta uno schermo di 5,5 pollici (come il modello che abbiamo testato) e viene venduto a 399 euro.

Lo ZenFone 3 si presenta in altre tre varianti: 

  • ZenFone 3 Ultra: 4GB di RAM, schermo IPS di 6,8 pollici e una batteria da 4600 mAh al prezzo di 649 euro.
  • ZenFone 3 Deluxe: 6GB di RAM, schermo di 5,7 pollici in Full HD e 128GB di memoria interna.
  • ZenFone 3 Max:  2/3GB di RAM (a seconda del modello), schermo di 5,2 pollici e 16/32GB di memoria interna.

ASUS ZenFone 3 – Design e assemblaggio

Asus, con questo nuovo smartpone, in termini di rifiniture ha scelto il massimo. Il brand taiwanese ha montato i migliori materiali optando per vetro e metallo. In questo senso il terminale ricorda un po' il Galaxy S6 ma è impossibile confonderli perché il logo è ben visibile su entrambi i telefoni. Presente su entrambi i dispositivi il lettore d'impronte digitali.

AndroidPIT asus zenphone 3 1990
Lo ZenFone 3 è più raffinato del suo predecessore. © AndroidPIT

Se il design rimane quello classico, nelle rifiniture il brand ha fatto un salto in avanti. Al tatto è piacevole, i tasti sono ben fatti e le viti sono nascoste per bene. In breve Asus ha fatto un bel lavoro ed il prodotto regge il confronto con i suoi concorrenti. 

Rispetto allo ZenFone 2 lo smartphone è anche leggermente più sottile. La presa però non risulta ottimizzata. La scocca purtroppo non è leggermente bombata e questo rende lo smartphone meno facile da tenere in mano. Alcuni terminali più fini e più grandi non danno la stessa sensazione. 

AndroidPIT asus zenphone 3 1980
Sulla scocca sono visibili le impronte digitali. © AndroidPIT

Il pannello frontale è occupato dallo schermo per il 70% della superficie, rapporto non proprio ottimale. Lo spazio rimanente, in basso, è colmato dai tasti capacitivi. Questi, al contrario degli smartohone Samsung, rispecchiano la logica dei dispositivi Android (tasto Recenti a sinistra e Multitasking a destra).

AndroidPIT asus zenphone 3 1995
I tasti di volume e accensione si trovano sul profilo destro del terminale. © AndroidPIT

Sulla parte posteriore della scocca è situato il lettore d'impronte digitali che offre un design circolare piuttosto che rettangolare come su altri dispositivi. Nell'uso risulta veloce e scattante. È possibile utilizzarlo anche per altri comandi, come rispondere alle chiamate o scattare foto. 

AndroidPIT asus zenphone 3 2010
Come nel Galaxy S6, l'obiettivo della fotocamera sporge leggermente dalla superficie. © AndroidPIT

Sopra al lettore d'impronte è collocato l'obiettivo della fotocamera principale che fuoriesce leggermente dalla scocca (fattore che rende questo ZenFone ancora più simile al Galaxy S6) e che quindi rende il dispositivo leggermente instabile quando poggiato su una superficie piatta. Il sensore è accompagnato da un flash dual LED e da un autofocus a rilevazione di fase. 

In generale lo ZenFone 3 è uno smartphone attraente anche se non molto originale. Le sue rifiniture, però, faranno senza dubbio breccia tra molti utenti.  

ASUS ZenFone 3 – Display

Come detto sopra, lo Zenfone 3 è disponibile in due verisoni: una con display di 5,2 pollici e una con diagonale di 5,5 pollici. La risoluzione offerta è in Full HD (1920x1080 pixel) che nel modello da noi testato offre una densità di pixel per pollice di 401 ppi. Solo gli appassionati della realtà virtuale si accorgeranno dell'assenza della risoluzione in QHD. A protezione dello schermo troviamo il Gorilla Glass 2.5D.

Lo schermo dello ZenFone 3 è molto luminoso

Lo schermo mi ha fatto davvero un'ottima impressione nel corso del test. La leggibilità è buona e grazie alla tecnologia IPS il contrasto è eccellente. All'aperto lo ZenFone 3 si comporta altrettanto bene. I riflessi sono pochi e non devo contorcermi sullo schermo per leggere cosa c'è scritto. 

AndroidPIT asus zenphone 3 1992
Lo schermo dello ZenFone 3 è molto luminoso. © AndroidPIT

L'ultima critica che potrebbe essere mossa riguarda la colorimetria. By default i colori tendono al blu, un aspetto che sui bianchi si nota particolarmente. Per questo motivo vi consiglio di cambiare le impostazioni e scegliere la modalità Bilanciato.

androidpit asus zenfone 3 screen
Vi consiglio di cambiare la colorimetria dello ZenFone 3 per avere una resa migliore. © AndroidPIT

Nel complesso lo schermo dello ZenFone 3 ci ha sorpresi positivamente. Basta modificare la colorimetria per sfruttarne appieno il potenziale. 

ASUS ZenFone 3 – Software

Passiamo alla parte più noiosa, vale a dire quella dell'interfaccia, in questo caso chiamata ZenUI 3.0. Asus è infatti tra quei brand che modificano completamente l'interfaccia Android. Questo penso sia il vero tallone d'Achille dello ZenFone 3: ZenUI ha ancora parecchia strada da fare. 

AndroidPIT asus zenphone 3 2018
Marshmallow gira di default. © AndroidPIT

Anche se questo smartphone gira di default Android 6.0.1 Marshmallow le differenze di ZenUI offerta da Lollipop non sono molte. Seppure Asus abbia ridotto il numero delle app preinstallate (e anche se 64GB sono sufficienti per archiviare tutte le app Asus e Google) molte di queste possono solo essere disabilitate ma non disinstallate. Da utente vorrei poter decidere più liberamente riuscendo anche ad eliminare tutto ciò che desidero senza problemi. 

androidpit asus zenfone 3 bloatware
Lo ZenFone 3 si presenta con troppe app preinstallate. © AndroidPIT

Ma la cosa che mi dà davvero ai nervi è che ci sono parecchie feature e app made in Asus che sono del tutto inutili. Menzione spleciale per le app dedicate alla pulizia e all'ottimizzazione: oltre ad occupare memoria utile, inviano giornalmente notifiche spam. Per non essere infastiditi in continuazione bisogna accedere alle impostazioni e disabilitarle. 

AndroidPT asus zenfone 3 14
Asus, come sempre, fornisce la sua app di "ottimizzazione delle risorse". / © AndroidPIT

ASUS ZenFone 3 – Prestazioni

Lo ZenFone 3 si presenta con un processore di fascia media, il Qualcomm Snapdragon 625. Non è proprio corretto definirlo un processore medio perché Qualcomm fa del suo meglio per offrire più RAM e più connettività.

Lo ZenFone 3 è disponibile in due varianti: una con 4GB di RAM e 64GB di memoria interna e un'altra con 3GB di RAM e 32GB di memoria interna. Il modello da noi testato è il primo. La differenza con lo ZenFone 2 è palese: questo prevedeva un Intel Z3580/Z3560 con 2GB di RAM e meno memoria interna. Le prestazioni sono buone e non ho riscontrato alcun bug o rallentamento. I bug nelle app sono rari. Seppur ben lontano dalle prestazioni del Galaxy S7 il telefono supporta molto bene il multitasking. Per gli utenti comuni lo ZenFone 3 rispetta le aspettative. 

Di seguito trovate i punteggi ottenuti dallo ZenFone 3 nei nostri test di benchmark: 

  • Geekbench 4.0 single-core: 841
  • Geekbench 4.0 Multi-Core: 4058
  • PCMark Work Performance: 4796
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.0: 894
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.1: 493,5
  • Google Octane: 4705
  • 3D Mark Ice Storm Unlimited 2.0: 14063

Passando ai giochi lo ZenFone 3 si affida ad una GPU Adreno 506, la stessa montata sul Moto Z Play. Nel corso del test non ho avuto problemi, neppure con giochi impegnativi come Asphalt 8 o Riptide GP2. Il surriscaldamento si percepisce appena. 

Voglio anche aggiungere che lo Zenfone 3 integra un port USB 2.0 di tipo C che permette di ricaricare e trasferire dati più rapidamente. Per concludere il telefono è dual-SIM ma una sola SIM può essere connessa alla rete 3 o 4G, l'altra si dovrà accontentare del 2G. L'NFC manca all'appello. 

ASUS ZenFone 3 – Audio

Come la maggior parte dei competitor, lo ZenFone 3 incorpora uno speaker mono e non stereo. Posizionato in basso di lato può ostacolare le sessioni di gioco non garantendo un suono all'altezza della situazione. Ma bisogna dire che l'acustica è comunque buona e abbastanza potente. Quando il volume è al massimo il suono diventa leggermente metallico...nulla di nuovo insomma!

L'acustica dello ZenFone 3 è buona e abbastanza potente

Lo ZenFone 3 beneficia inoltre della certificazione Hi-Res Audio che dovrebbe garantire un suono migliore rispetto agli altri device. Ma in pratica la differenza non si percepisce. Mi verrebbe da dire che l'importanza di questa certificazione sia più una questione di marketing. Gli auricolari sono nella media.

AndroidPIT asus zenphone 3 1977
Gli auricolari in dotazione sono nella media ma vanno bene per chi li usa solo occasionalmente. © AndroidPIT

ASUS ZenFone 3 – Fotocamera

La fotocamera principale dello ZenFone 2 contava su 13MP ed un'apertura di f/2.0. L'obiettivo era veloce e l'app della fotocamera funzionava bene risultando piacevole all'uso come quella di LG G3 o Samsung Galaxy S5. Il suo fratellone monta un obiettivo Sony di 16MP con un'apertira di f/2.0, autofocus laser, flash dual LED e possiblità di registrare video in UHD (con il Full HD è invece possibile registrare 60 fotogrammi al secondo). 

E la qualità? Convince, direi. Gli scatti sono buoni ed i colori risultano naturali e caldi. Il contrasto anche non è male. La velocità di focus è rapida ed il lavoro dello stabilizzatore ottico si percepisce. In condizioni di scarsa luminosità lo ZenFone 3 lavora bene, quasi meglio dell'Honor 8, per esempio. Impostando la modalità manuale il sensore diventa più sensibile alla luce lavornado meglio. 

androidpit zenfone 3 camera
È possibile gestire meglio il bilanciamento dei bianchi. © AndroidPIT

Una buona feature dello ZenFone 3 è la modalità Risoluzione super con la quale è possibile avere una foto di 65MP combinando insieme quattro immagini. A meno che non stiate pensando di stampare una foto delle dimensioni di un poster, questa modalità è buona.

Anche i video mi hanno lasciato una buona impressione grazie allo stabilizzatore elettronico che lavora perfettamente. La fotocamera frontale conta su 8MP ed un'apertura di f/2.0. Il risultato, seppure non eccezionale, è migliore di altri competitor. 

ASUS ZenFone 3 – Batteria

La batteria di questo device misura 3000 mAh, quindi è più piccola di quella offerta dal modello Ultra che conta su 4600 mAh. La batteria non è removibile, ma ormai questa non è più una sorpresa. 

Se sottoposto ad un uso intensivo lo ZenFone 3 si differenzia dai competitor per un'autonomia di tutto rispetto: un giorno e mezzo. Con un uso moderato potrete arrivare fino a 2 giorni. Io mi inserisco nella seconda categoria (chiamate, SMS, WhatsApp, navigazione in internet, musica, YouTube...). Il telefono si comparta bene anche con i giochi in 3D. Giocando per un'ora con Asphalt 8 lo ZenFone 3 ha consumato circa il 15% di autonomia (di media gli altri terminali perdono circa il 20%). 

AndroidPIT asus zenphone 3 2003
L'USB di Tipo C è integrato nello ZenFone 3. © AndroidPIT

Nel test PCMark la batteria ha raggiunto un punteggio eccellente: 10 ore e 17 minuti di vita con dispaly al massimo della luminosità e l'interfaccia del telefono attiva (quindi alle massime condizioni di stress). Per chi non ne avesse sentito parlare prima, PCMark simula un normale uso del telefono misurando il tempo impiegato dal telefono per passare dall'80 al 20% di autonomia. 

Lo ZenFone 3 supporta anche la tecnologia di ricarica rapida Quick Charge 3.0 con la quale Asus promette che il 60% di carica in soli 39 minuti. Il brand ci ha visto giusto: per caricarlo completamente abbiamo impiegato 90 minuti.

ASUS ZenFone 3 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 152,6 x 77,4 x 7,7 mm
Peso: 155 g
Capacità della batteria: 3000 mAh
Dimensioni del display: 5,5 pollici
Tecnologia display: LCD
Schermo: 1980 x 1080 pixel (410 ppi)
Fotocamera frontale: 8 megapixel
Fotocamera posteriore: 16 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 6.0 - Marshmallow
Interfaccia utente: ZenUI
RAM: 3 GB
4 GB
Memoria interna: 32 GB
64 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: Qualcomm Snapdragon 625
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2 GHz
Connettività: HSPA, LTE, Dual-SIM , Bluetooth 4.2

Giudizio complessivo

L'anno passato Asus mi aveva già sorpreso con lo ZenFone 2. Quest'anno mi ha stupito ancora. Lo ZenFone 3 è un buon telefono che farà presa sul grande pubblico. ll brand taiwanese è riuscito ad incrementare il livello dello smartphone raggiungendo l'obiettivo che si era preposto. Il telefono offre una serie di vantaggi: design premium, buone foto, schermo niente male ed un'autonomia eccellente. 

Allo Zenfone 3 non manca nulla ma gli serve ancora un qualcosa in più per distinguersi

Tuttavia manca ancora di qualcosina per potersi distinguere del tutto dei propri competitor (il OnePlus 3T primo fra tutti) e per convincere ancora più utenti. L'etichetta di 399 per ora non gioca a suo favore e solo con un ribasso questo smartphone può diventare davvero competitivo per rapporto prezzo/qualità. Concludo dicendo che lo ZenFone 3 rimane un buon terminale di qualità media che però ancora non raggiunge il livello dei top di gamma. 

6 Commenti

Commenta la notizia:
17 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK