Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

5 min per leggere Nessun commento

Fotografare i fuochi d'artificio con lo smartphone: ecco il modo giusto per farlo

I fuochi d'artificio lasciano sempre di stucco ma fotografarli non è per niente facile. In questo articolo vogliamo mostrarvi alcuni trucchi che mi permetteranno di fotografare i fuochi d'artificio con il vostro smartphone ottenendo dei piacevoli risultati.

La maggior parte degli smartphone offre una modalità manuale che permette di modificare ISO, messa a fuoco, bilanciamento del bianco ed altri simili valori. La qualità dei sensori e delle immagini migliora e gli smartphone oggi sono ben equipaggiati per poter immortalare con successo i fuochi d'artificio.

Tuttavia, per ottenere il meglio, vi consigliamo di portarvi dietro un treppiede per evitare scatti mossi e non nitidi. Nel caso ne siate sprovvisti e vi troviate di fronte a degli inaspettati fuochi d'artificio potete sempre poggiare lo smartphone su una superficie, se disponibile.

fireworks gorillapod
Un treppiede vi sarà utile per lunghe esposizioni. / © AndroidPIT

Parlando invece dei dettagli dell'immagine: assicuratevi di avere nella foto abbastanza spazio per immortalare i fuochi d'artificio. Potrete ritagliarla in un secondo momento. Grazie agli obiettivi grandangolari di cui gli smartphone sono dotati, non dovrebbe essere un problema. Vi consiglio inoltre di non trascurare il paesaggio che fa da contorno e se riuscite optate per delle superficii d'acqua o comunque riflettenti posizionate tra voi ed i fuochi d'artificio, i risultati vi stupiranno.

Le giuste impostazioni per lo scatto

Alcuni smartphone e app fotocamera di terze parti offrono modalità dedicate ai fuochi d'artificio che attivano in automatico le impostazioni che vi illustreremo in questo articolo. Di solito però i dispositivi offrono immagini in JPEG che offrono delle limitate possibilità di modifica. E se il risultato non è quello aspettato, non potrete farci nulla. Vi consiglio quindi di usare la modalità Pro o manuale, dotata di diverse opzioni.

Assicuratevi che la modalità HDR sia disattivata e che quella RAW sia invece attiva. La modalità HDR crea l'effetto fantasma sui soggetti in movimento mentre quella RAW offre una profondità di colore maggiore ed una migliore dinamica. Per ottenere il massimo tuttavia occorre modificare il file RAW con un'app o un software speciale, una sorta di convertitore RAW.

Fuochi d'artificio: ecco come immortalarli

La voce su cui dovete concentrarvi all'interno della modalità manuale è la velocità dell'otturatore che determina gli effetti visibili nella foto. Con una velocità breve vedrete solo alcuni punti. Il tempo di esposizione da uno a pochi secondi crea bellissimi fasci di luce. Tempi di scatto troppo lunghi, dall'altro lato, creano delle foto con eccessivi fasci di luce. I tempi di esposizione consigliabili sono compresi tra uno ed otto secondi.

fireworks
Risultati differenti a seconda della velocità di scatto. / © AndroidPIT

E' poi importante impostare il valore ISO al minimo, solitamente su smartphone corrisponde a 50 o 100. In alcuni casi può essere anche più basso. Così eviterete problemi con la rappresentazione degli effetti luce.

L'altra voce su cui concentrarvi è la messa a fuoco: impostatela su infinita, spesso rappresentata dall'icona di una montagna. In questo modo la fotocamera si concentrerà sui soggetti lontani. Ricordatevi però di disattivare questa funzione quando avrete terminato con i fuochi d'artificio o vi ritroverete con degli scatti sfocati. Anche per il bilanciamento del bianco adoperate le impostazioni manuali ed impostatelo tra il 5000K e 5500K.

fireworks manual mode
Date un'occhiata alla modalità manuale, vi sarà utile. / © AndroidPIT

Carpe diem

Per delle foto di successo con i fuochi d'artificio il segreto è il tempismo. Passa circa mezzo secondo dal momento in cui vengono sparati i fuochi d'artificio a quello in cui esplodono nel cielo in bellissimi fasci di luce. E' quel mezzo secondo il momento adatto per scattare. Premendo il tasto con il dito la fotocamera si muoverà e l'autoscatto di due secondi non è pratico in questo caso.

Vi consiglio quindi di utilizzare un headset con un cavo. Solitamente è possibile lanciare l'app fotocamera dello smartphone sfruttando i tasti di cui è dotato. Nel caso questa soluzione non dovesse andare in porto, avrete bisogno di impostare i tasti del volume dello smartphone come tasto di scatto.

fireworks headset trigger
Un headset cone questo può essere utile per scattare. / © AndroidPIT

E se manca la modalità manuale?

Nel caso in cui non abbiate a disposizione una modalità Pro/manuale sul vostro smartphone, la modalità "scie luminose" (il nome potrebbe variare ma l'idea è quella) o un lungo tempo di esposizione potrebbe aiutare. Vi basta navigare all'interno dell'app fotocamera e scoprire le opzioni a vostra disposizione. In alternativa potete sempre scaricare un'app di terze parti come Camera FV-5.

I trucchi sopra si applicano non solo ai fuochi d'artificio ma anche ad altri effetti di luce o alle scie di luce lasciate dalle macchine in corso. E siamo certi troverete anche altre situazioni dove potervi dimenare con questi trucchi.

Si tratta di consigli che si applicano in realtà anche alle fotocamere compatte o DSLR, non solo a quelle degli smartphone. Con fotocamere più avanzate si ha il vantaggio di poter catturare più luce.

Conoscete altri utili trucchi per immortalare i fuochi d'artificio? Condivideteli con noi!

14 Condivisioni

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più