Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Audi AI:ME, un'auto elettrica autonoma e condivisa per le grandi città
Mobility 2 min per leggere Nessun commento

Audi AI:ME, un'auto elettrica autonoma e condivisa per le grandi città

Il Motor Show di Shanghai ha fatto da cornice alla presentazione della nuova vettura del futuro di Audi, appositamente progettata per la guida nelle "megalopoli" di domani. L'Audi AI:ME è un SUV elettrico con sistema di guida autonomo di livello 4.

È così che Audi immagina la guida del prossimo futuro: nessuno dovrà prestare troppa attenzione al volante per godersi il viaggio e non sarà necessario acquistare un'auto di proprietà. Per la consociata del Gruppo Volkswagen, i servizi di mobilità condivisa vivranno la loro età dell'oro entro un decennio. Da questa previsione nasce l'Audi AI:ME, un'auto che apre la strada alle nuove frontiere del business.

Come suggerisce il nome, l'Audi AI:ME combina l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico, le quali rendono possibile la guida autonoma e l'interazione con l'ambiente e i passeggeri.

A194137 large
Design futuristico: la nuova Audi mostra un design compatto. / © Audi

L'Audi AI:ME possiede al suo interno una batteria da 65 kWh e un motore da 125 kW (170 CV. I due componenti offrono un'autonomia adatta alle metropoli, dove i limiti di guida variano da 20 a 70 km/h.

La futura vettura di Audi mostra un design compatto (4,30 metri di lunghezza per 1,90 di larghezza) in modo da potersi muovere nelle città maggiormente affollate, ma tuttavia offre interni spaziosi. Spostando la batteria nella parte inferiore della carrozzeria, Audi ha potuto liberare lo spazio necessario ad ospitare comodamente fino a 4 passeggeri.

A194127 medium
Un interno molto spazioso grazie alla batteria installata alla base dell'auto. / © Audi

Gli interni particolarmente futuristici, incorporeranno controlli touch, schermi OLED tridimensionali e sistemi di eye-tracking per interagire con l'auto attraverso gli occhi, in modo da poter attivare elementi di navigazione. Si avranno anche a disposizione visori per la realtà virtuale. Audi vuole che quest'auto, che al momento è solo un prototipo, vada oltre il semplice fatto di guidare.

Al momento non sappiamo quando sarà pronta per un lancio ufficiale sul mercato, ma sicuramente non arriverà nel breve futuro.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica