Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Come ricevere gli aggiornamenti Android più velocemente

Come ricevere gli aggiornamenti Android più velocemente

Quanto tempo avete dovuto aspettare sul vostro dispositivo l'aggiornamento a Pie o Oreo? Quando si parla di Android, in generale, il termine attesa diventa un compagno di viaggio onnipresente, soprattutto quando si tratta degli aggiornamenti del software. Vi sono per dei trucchi che vi aiuteranno a ricevere più velocemente gli aggiornamenti sul vostro dispositivo.

Come funzionano gli aggiornamenti Android?

Non voglio certo soffermarmi qui a spiegarvi l'ABC di Android e del mondo degli aggiornamenti. È però importante che abbiate idea del modo in cui questi funzionino per evitare di affidarvi a procedure non solo inutili ma, talvolta, addirittura dannose per il vostro dispositivo.

Quando il rollout all'ultimo aggiornamento Android per un Pixel prende avvio in un determinato Paese, i prescelti sono spesso la Russia e la Polonia (probabilmente gli update preferiscono le basse temperature!), dopo le prime 24-48 ore riesce a raggiungere appena l'1% dei dispositivi in questione. Avete letto bene, solo l'1%.

Il motivo che sta alla base non è un improvviso problema di gestione ma si tratta di una scelta consapevole, di una sorta di fase di assestamento durante la quale vengono analizzati gli eventuali problemi riscontrati prima di passare alle fasi successive che vedranno approdare l'aggiornamento rispettivamente sul 25%, 50% ed infine sul 100% dei dispositivi.

Il percorso seguito dagli aggiornamenti è: Google> brand> operatori> rilascio ufficiale

L'intero processo impiega nel complesso qualche settimana prima di essere completato e, qualora il vostro dispositivo non dovesse ricevere l'aggiornamento durante la prima fase, non dovrete fare altro che aspettare pazientemente la seconda fase o quella successiva ancora.

Android P WhiteBackground 1
Se state facendo un pensierino su Android Pie puntate tutto su un top di gamma! / © Google

La situazione è leggermente diversa quando si tratta di altri brand o di dispositivi brandizzati poiché l'aggiornamento dovrà andare incontro ad ulteriori modifiche ed ottimizzazioni, a seconda dell'interfaccia, delle app e delle feature che si desidera implementare, prima di essere testato, rilasciato agli operatori ed essere poi distribuito al grande pubblico (voi compresi). Il percorso seguito sarà quindi: Google> brand> operatori> rilascio ufficiale.

Un altro fattore che influenza la velocità della ricezione dell'aggiornamento è il Paese in cui vi trovate: Samsung, ad esempio, tende a rilasciare gli aggiornamenti prima nei Paesi baltici. Insomma, non dovete fare altro che aspettare il vostro momento e ricordate che effettuare più volte la verifica degli aggiornamenti disponibili sul vostro Android non è molto utile perché il dispositivo ne verificherà la presenza ogni tot di ore, in accordo con le fasi prima spiegate, a prescindere dal numero di volte che premerete sul tasto dedicato.

Non affidatevi al falso trucco di Google Services Framework

Avete provato anche voi a forzare gli aggiornamenti resettando sistematicamente i dati del Google Service Framework per velocizzare i tempi e ricevere subito l'ultima versione del software sul vostro dispositivo Android? Non preoccupatevi, non siete i soli ad aver cercato una soluzione alternativa facendo pulizia dei dati nella speranza di ricevere l'aggiornamento a Oreo o Nougat in quattro e quatr'otto. 

Purtroppo però questo trucco è in realtà inutile e Dan Morrill, uno dei noti ingegneri al servizio di Google, cerca di spiegarcelo già da qualche tempo. Cancellare i dati non vi permetterà di farvi comparire all'apice della lista dei dispositivi in attesa di aggiornamento ma, al contrario, potrebbe causare delle anomalie nel comportamento di alcune app.

androidpit menu google services framework
Questo trucchetto non funziona più! / © ANDROIDPIT

Lasciate quindi le cose come stanno e non ripulite i dati di Google Services Framework, potreste solo peggiorare e rallentare il processo visto che dopo aver cancellato i dati vi verrà assegnato un nuovo Google ID facendovi scivolare alla fine della lista di attesa!

Non resettate il dispositivo prima di ricevere l'aggiornamento

Un secondo trucco è quello di evitare un reset ai dati fabbrica del vostro dispositivo quando un aggiornamento Android è in avvicinamento. Resettando lo smartphone effettuerete automaticamente anche un reset del vostro Google ID ed, ancora una volta, verrete rispediti in fondo alla lista. La cosa migliore da fare è, in realtà la seguente:

  1. Effettuate un backup dei vostri dati.
  2. Aspettate la notifica di aggiornamento e installatelo.
  3. Effettuate il reset ai dati di fabbrica.
  4. Effettuate un ripristino dei dati.
AndroidPIT google play not working 7
Fermi là! Prima di resettare il dispositivo ai dati di fabbrica effettuate un backup e aspettate! / © AndroidPIT

Questi quattro step vi permetteranno di ricevere gli aggiornamenti in modo più veloce evitando eventuali bug e rallentamenti.

Acquistate un Pixel

Come avrete già intuito dopo la premessa sugli aggiornamenti, avere tra le mani un Pixel, di prima o seconda generazione, vi permetterà di ricevere gli aggiornamenti del software stock direttamente da Google e quindi quasi immediatamente.

Con l'acquisto di un dispositivo firmato Google avrete accesso anche alle versioni beta del sistema operativo per testare con mano le novità prima di tutti gli altri! 

AndroidPIT google pixel 3 vs pixel 3 xl
Con un Pixel andate sul sicuro! / © AndroidPIT

Scegliete consapevolmente brand costruttore ed operatore

Il fatto di poter ricevere gli aggiornamenti prima rispetto agli altri potrebbe non essere un fattore sufficiente a spingervi in direzione di un Pixel, soprattutto se non amate scontrarvi ogni giorno con un'esperienza pura Android (si tratta di gusti personali del resto). 

Nessun problema, non prediligere un'esperienza pura di Android non è una colpa ma lo è, in un certo qual modo, acquistare un nuovo smartphone senza avere idea del brand produttore a cui vi state affidando. I tempi di attesa per gli aggiornamenti Android variano notevolmente da un brand all'altro quindi, se la velocità è per voi un fattore importante, il vostro prossimo dispositivo deve essere prodotto da uno dei migliori brand in questo campo:

Il discorso vale allo stesso modo quando si decide di acquistare dispositivi brandizzati Vodafone, Tim, Wind o Tre. Prima di far scivolare la vostra carta di credito di fronte alla cassa, informatevi bene su quale operatore telefonico abbia la fama di rilasciare prima gli aggiornamenti Android.

best phones 2018 1
Prima di acquistare un nuovo smartphone informatevi sul supporto offerto dal brand per gli aggiornamenti! / © AndroidPIT

Rimanete aggiornati con gli ultimi top di gamma

È una triste verità del mondo Android: solo i top di gamma più recenti, all'avanguardia e quindi costosi, hanno la certezza di ricevere gli ultimi aggiornamenti Android disponibili. Gli smartphone di fascia medio-bassa, come anche i tablet, vengono spesso lasciati nel dimenticatoio ed abbandonati al loro triste destino.

Il modo migliore per avere la certezza di ricevere gli update, e di riceverli per primi, è quello di avere in tasca l'ultimo top di gamma del momento, come un Galaxy S10, un LG G8 o un Huawei Mate 20 ad esempio.

Sfruttate le opzioni di aggiornamento messe a disposizione dal vostro gestore, acquistate un top di gamma di seconda mano, qualora abbiate un budget limitato a disposizione, ma assicuratevi di non avere in tasca un dispositivo di fascia bassa se ricevere gli aggiornamenti Android in modo veloce è una vostra priorità! 

AndroidPIT android O Oreo 2059
Sono ancora molti i dispositivi in attesa di Oreo nonostante Pie sia ufficiale!/ © AndroidPIT

Passate alle maniere forti...con i giusti tutorial

Come probabilmente sapete ogni singolo brand nasconde delle procedure che permettono di forzare l'aggiornamento sui propri dispositivi. La prima cosa da fare è sapere se il vostro smartphone o tablet ha diritto all'aggiornamento e, successivamente, scoprire come e quando ottenerlo:

Che dispositivo avete e quanto avete dovuto aspettare per ricevere l'ultimo aggiornamento Android?

Articoli consigliati

27 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Ho un Galaxy A50 no brand aggiornato a maggio ma oggi 13 luglio 2019 parlano
    dell'aggiornamento di luglio ma io sto ancora aspettando quello di giugno dove
    dicono, tra le altre cose, ci sono
    aggiustamenti importanti per la
    fotocamera col la modalità notte!


  • Ho appena comprato un P20 pro e non riesco ad aggiornarlo alla 9. É l. Unico modo che ho per ripristinare il backup del telefono precedente


  • Huawei Mate 20 Pro, no brand, Ancora nessun aggiornamento. Che faccio?


  • Passate ad una custom ROM come LineageOS AOSP Paranoid ecc...


  • Io o sempre la memoria piena e non so come fare


  • Il mio tablet cinese con Lollipop 5.1 non credo riceverà nulla,anche perché comunque l'ho sbloccato e gli ho fatto subito "l'assetto sportivo" appena sballato,solo che quando ho letto delle nuove funzioni che include Nougat mi è venuto un po' da sorridere, le multifinestre attive e la navbar a scomparsa le ha già di serie,la carica della batteria super rapida pure, se guardo a un gps che localizza quasi in tempo reale quando lo si attiva e alla velocità hardware in grado di far girare app per la produzione musicale senza conoscere un lag... Ho quasi paura a pensare di cambiare lui o anche solo fargli un upgrade forzato del OS.


  • Io ho un HUAWEI P8 LITE e ancora non ho avuto l'aggiornamento a Android Marshmallow, mentre un mio caro amico, anche lui con lo stesso telefono, l'ha già avuto. Come mai queste differenze?


    • Probabilmente il tuo è drand oppure il suo... Vedi se è brandizzato, uno dei due


      • Sì è Brand TIM, anche perché quando lo accendo esce il logo della TIM. Quindi cosa vuol dire, che non riceverò l'aggiornamento?


      • Gli smartphone vanno scelti no brand o brandizzati vodafone!!!!gli aggiornamenti arrivano in ritardo suigli smartphone brandizzati perchè gli operatori effettuano dei test di stabilita' ( inutili) prima di rilasciarli al pubblico!!!!generalmente la TIM è la piu' lenta di tutti, mentre la VODAFONE è quella piu' rapida tra gli operatoti""""""


  • ma che cavolo solo android NON permette di aggiornare prodotti anche potenti perchè magari la sua casa produttrice NON ha creato il firmware anche se è magari un table quad-core con 2 Gb di ram e 16 di disco!!!!! certo è un prodotto che a mio avviso ha ancora troppo da crescere!!!!!!!!!!!!!


  • Ho un samsung s5 brand vodafone è il brand che invia prima degli altri gli aggiornamenti ma dalla tua recensione mi hai fatto ricredere nel acquisto di hauwei mate 8 ora penso al nexusus 6p almeno sto tranquillo con i futuri aggiornamenti


  • Assolutamente neofita: credo di nn avere scelto l'approccio più semplice con il mio DEVO Evodroid R7 (tablet rugged ad uso cantiere) fermo al 4.2.2. Ti sfido a trovare info su "se e quando" uscirà un aggiornamento del SO. Ciao!


  • Ragazzi io ho un galaxy s5 secondo voi quanto devo aspettare per avere marshmallow?


  • Note 3 LTE, ancora niente aggiornamento...


  • Scusa , sai niente invece a riguardo del SAMSUNG GALAXY ALPHA - BRAND 3 ?? a quando lollipop ??


  • Salve, ma per note 3 neo ci sono novità?

Mostra tutti i commenti
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica