Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

5 Condivisioni 1 Commento

Honor View 10 hands-on: così il brand affronta i grandi sul mercato

Honor durante l'evento tenutosi a Londra ha annunciato al mercato internazionale Honor 7X e View 10. Questo, senza dubbio, è il dispositivo più interessante, lo smartphone di fascia alta con intelligenza artificiale e display Full View pronto a fronteggiare i grandi già presenti sul mercato. Ci riuscirà? Le premesse sono buone e ve le presentiamo nel nostro test hands-on.

Honor View 10 – Uscita e prezzo

L'Honor V10 è stato ufficializzato in Cina il 28 novembre dove è possibile acquistarlo dal 5 dicembre in nero, blu, oro e rosso. Ora lo smartphone è ufficiale anche in Italia, sotto il nome di View 10, dove può essere acquistato nelle colorazioni Navy Blue e Midnight Black a partire dall'8 gennaio al prezzo di 499,90. E' disponibile in un'unica versione dotata di 6GB di RAM e 128 di memoria interna.

Considerando il prezzo il suo diretto rivale potrebbe essere il OnePlus 5T, dotato anch'esso di display quasi privo di bordi.

Honor View 10 – Design e assemblaggio

E' difficile farsi sorprendere dal design di uno smartphone al giorno d'oggi. I dispositivi di fascia media sfoggiano look premium che si differenziano sempre meno da quelli di fascia alta. I flagship optano ormai tutti per unibody sottili ed eleganti realizzati in alluminio e/o vetro: a differenziarli tra loro, oltre a qualche piccolo dettaglio, sono principalmente feature e prezzo.

Lo stesso discorso vale per l'Honor View 10: è un bello smartphone, impossibile dire il contrario, soprattutto nella variante rossa (ma si tratta di gusti personali). Non originale ma elegante e comodo da tenere in mano grazie agli angoli leggermente stondati. L'Honor View 10 misura  157×74,98×6,97mm e pesa 172 grammi.

AndroidPIT honor view 10 back
La scocca è interamente in alluminio. / © AndroidPIT

Anche Honor salta nel treno del display quasi privo di bordi ed integra uno schermo FullView come quello offerto da Huawei su Mate 10 Pro, Porsche Design e Mate 10 Lite. C'è però una differenza: il lettore d'impronte digitali non viene spostato sulla scocca ma rimane sul davanti, nella parte inferiore del pannello. Scelta giusta o sbagliata?

Il modo in cui si è soliti interagire con il proprio dispositivo fa la differenza, si tratta di preferenze che cambiano da utente ad utente. Ma cosa ha spinto il brand a posizionarlo sul davanti piuttosto che sul retro come sul Mate 10 Pro, ad esempio George Zhao l'ha proposto come una tendenza di design. La prima motivazione che mi salta alla testa è Apple: la rimozione del Touch ID ha lasciato spiazzati diversi utenti che non hanno apprezzato la scelta fatta dal brand. Posizionando il tasto davanti Honor cerca, forse, di puntare su quella categoria di utenti o semplicemente cerca di andare incontro alle loro esigenze (sempre che questi abbiano effettivamente espresso questa preferenza). 

I tasti fisici, accensione e volume, collocati a destra rispondono bene. Dalla scocca liscia sporge la doppia fotocamera affiancata dal flash LED. Il port USB collocato in basso è di Tipo C. Nell'alloggio a sinistra potrete inserire due schede SIM o affidarvi ad un unico numero ed inserire una sempre utile scheda microSD. Presente il mini-jack per le cuffie.

Nel complesso il View 10 è maneggevole, l'assemblaggio sembra curato nel dettaglio e dal lato del design non sfigura certo accanto ai suoi rivali. 

Honor View 10 – Display

Una delle caratteristiche principali dell'Honor View 10 è lo schermo FullView di 5,99 pollici. Con un formato di 18:9 è circondato lateralmente da bordi sottilissimi e propone una risoluzione di 2160x1080 pixel, proprio come quella del Mate 10 Pro. Sono 403 i ppi risultanti.

AndroidPIT honor view 10 fronthand
Display 18:9 e lettore di impronte nella parte frontale, non manca nulla! / © AndroidPIT

Questo formato permette all'utente di mettersi in tasca uno smartphone non ingombrante senza rinunciare ad un ampio display. Il lettore d'impronte, tuttavia, prende un po' di spazio. Durante il breve test la riproduzione dei colori sembra davvero buoni, così come i contrasti. Presenti l'ormai "standard" modalità che riduce l'affaticamento degli occhi la sera oltre alla possibilità di modificare luminosità e temperatura di colore.

Honor View 10 – Software

Nessuna brutta sorpresa, Honor ha deciso di equipaggiare il suo top di gamma dell'ultima versione Android, Oreo. Ad affiancarla vi è anche l'ultima versione dell'interfaccia della casa, EMUI 8.0 di cui potete scoprirne i dettagli nel nostro articolo dedicato.

Nonostante il produttore cinese non abbia alle spalle l'esperienza di brand come Samsung o LG, per citarne due, e nonostante si sia fino a poco tempo fa concentrato principalmente su una fascia più bassa, ha deciso di offrire ai suoi utenti la versione più recente del software. Una scelta da ammirare, anche se dovrebbe essere consuetudine. 

Il look dell'interfaccia è lo stesso che troviamo sui dispositivi Huawei aggiornati a questa versione di OS e skin. Oltre allo sblocco via impronta digitale, il View 10 anche quello facciale che promette di essere più sicuro e rapido.

Nel breve periodo a nostra disposizione, tutto è sembrato filare liscio ma va precisato che l'unità da noi testata non è quella finale. Tra le app preinstallate ne troverete una dedicata alla traduzione senza dover essere connessi ad internet, presente grazie alla collaborazione con Microsoft.

Honor View 10 – Prestazioni

Come accennato sopra, le somiglianze dal lato hardware con il Mate 10 Pro sono visibili. Il motore dell'Honor View 10 è il processore Kirin 970 octa-core (4 nuclei a 2,36 GHz e 4 nuclei a 1,8 GHz) con processo a 10nm con la stessa unità dedicata all'intelligenza artificiale presente sul phablet di Huawei. La NPU (Neural Processing Unit) è la chiave di questo dispositivo, è ciò che dovrebbe renderlo più smart rispetto ai concorrenti soprattutto dal lato della fotocamera. 

AndroidPIT honor view 10 wbox
Il primo smartphone dell'azienda con NPU per l'intelligenza artificiale a bordo! / © AndroidPIT

L'intelligenza artificiale, grazie a Huawei prima ed a Honor poi, arriva così su smartphone e se ora gli effetti di questa mossa sono ancora limitati, in futuro saranno decisamente più numerosi e visibili. Il primo passo però è stato fatto ed Honor non si è lasciata sfuggire la possibilità di integrare sui propri dispositivi la tecnologia a disposizione grazie a Huawei.

Il processore è affiancato da 6GB di RAM e 128GB di memoria interna espandibile fino a 256GB. Presente poi la GPU Mali-G72 MP12 che si occupa della parte grafica. Guardando i numeri sulla carta, e prendendo come modello il Mate 10 Pro che sia sui test benchmark che sulla pratica ha riportato dei buoni risultati, possiamo aspettarci anche dell'Honor View 10 delle buone prestazioni. E' interessante vedere come Honor abbia pensato ai gamer permettendo di bloccare notifiche e chiamate durante le sessioni di gioco, offrendo scorciatoie per catturare le schermate oltre ad una modalità ad alte prestazioni.

Presente il Bluetooth 4.2 

 

Honor View 10 – Fotocamera

L'Honor View 10 ospita sulla scocca una doppia fotocamera costituita da un sensore RGB di 16MP ed uno monocromo di 20MP con apertura di f/1,8 grandangolare e messa a fuoco automatica 2-in- 1 PDAF. Presente poi il flash LED e la possibilità di girare video in 4K. Come accennato sopra, l'unità di intelligenza artificiale mostra le sue capacità proprio con la fotocamera capace di riconoscere gli oggetti/soggetti inquadrati e di adattare di conseguenza in modo automatico le impostazioni per offrire il miglior risultato all'utente.

AndroidPIT honor view 10 camerahand2
La doppia fotocamera ha dalla sua parte l'uso dell'AI. / © AndroidPIT

Sul Mate 10 Pro questa feature ha lasciato positivamente colpito il mio collega Eric. Qualche utente potrebbe non apprezzare l'eccessivo lavoro in post-produzione forse ma il lavoro fatto in tempo reale dalla fotocamera è sorprendente. Per vedere la qualità degli scatti anche in condizioni di scarsa luminosità occorrerà attendere la recensione finale del dispositivo. Per ora sappiate che l'app della fotocamera offre una modalità Pro per foto e video, filtri ed effetto bokeh. 

La fotocamera anteriore utilizza un sensore di 13MP con apertura di f/2.0.

Le novità in arrivo

Anche Huawei (ed Honor di conseguenza) è pronta per lo sblocco via riconoscimento facciale. Questa feature ha fatto parlare di sé durante il lancio dell'iPhone X ed ora anche Huawei propone la sua alternativa che dovrebbe funzionare come sul gioiellino di Cupertino, anzi meglio (questo almeno quanto dichiarato da George Zhao durante l'evento a Pechino).

Questa feature sarà capace di generare una sorta di mappa 3D del volto costituita da 300 mila punti in appena 10 secondi e di sbloccare il dispositivo con il viso in tempi rapidi ed in modo sicuro. Questo sistema dovrebbe funzionare anche quando ci si trova in luoghi non molto illuminati oltre che per effettuare dei pagamenti.

Huawei Honor Face ID technik
Honor si prepara a sfidare il FaceID di Apple. / © Winfuture

Questa è la teoria, nella pratica occorrerà attendere il 2018 per vederla implementata sui dispositivi del brand. Sarà un ipotetico Huawei P11 il primo ad offrirla? Per il momento non si hanno informazioni a riguardo ma ciò che sappiamo è che la futura fotocamera dei dispositivi del brand sarà anche in grado di creare gli animoji, ovvero degli emoji con le espressioni facciali di voi utenti. Apple ancora una volta ha creato i nuovi trend.

Honor View 10 – Batteria

L'Honor View 10 incorpora una batteria non removibile di 3750 mAh con ricarica rapida SuperCharge che permette di caricare la batteria fino al 50% in 30 minuti. Il Mate 10 Pro ne offre una leggermente più grande di 4000 mAh che nei nostri test è riuscita a garantire un'autonomia di due giorni. Speriamo anche l'Honor View 10 riesca a raggiungere dei simili risultati.

Honor View 10 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 157 x 74,98 x 6,97 mm
Peso: 172 g
Capacità della batteria: 3750 mAh
Dimensioni del display: 5,99 pollici
Tecnologia display: LCD
Schermo: 2160 x 1080 pixel (403 ppi)
Fotocamera frontale: 13 megapixel
Fotocamera posteriore: 20 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 8.0 - Oreo
Interfaccia utente: Emotion UI
RAM: 4 GB
Memoria interna: 64 GB
Memoria removibile: microSD
Chipset: HiSilicon Kirin 970
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,4 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 4.2

Giudizio iniziale

Honor si è fatta strada puntando sui più giovani, sui nativi digitali. Ha iniziato a proporre online i suoi dispositivi caratterizzati da un buon rapporto qualità/prezzo di cui l'Honor 9 è a mio avviso il miglior rappresentante grazie all'hardware ereditato dal Huawei P10.

Il View 10 è un top di gamma che mette insieme il meglio che il produttore cinese ha da offrire: un bel design, un display FullView in linea con la linea del momento, un processore con intelligenza artificiale che lavora con uno dei componenti più importanti dei uno smartphone, la fotocamera. Ora non ci resta che vedere se le prestazioni giornaliere di batteria e fotocamera saranno in grado di soddisfare le esigenze degli utenti che sono soliti mettersi in tasca un top di gamma.

AndroidPIT honor view 10 front detail
A bordo troviamo Oreo e la EMUI 8.0. / © AndroidPIT

E se sarà così (la scheda tecnica e le precedenti esperienze con Honor 9 e Mate 10 Pro giocano a suo favore), gli altri produttori dovranno prepararsi ad un altro accanito rivale. Perché Honor è sì vicina a Huawei, ma sta lentamente trovando la sua strada per affermarsi singolarmente puntando non solo sui più giovani, ma su tutti coloro che vogliono dal proprio smartphone un'esperienza multimediale valida, senza rinunciare ai trend del momento attirandoli con un prezzo più ridotto.

5 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:

  • Allora, da questo articolo e da uno precedente evinco che per caratteristiche tecniche l'Honor View 10 va inserito di diritto tra gli attuali top di gamma di Samsung, Huawei, LG, Xiaomi, OnePlus, Razer e...scusatemi se dimentico qualcuno.
    Se però considero anche il prezzo e la presumibile assistenza (sulla base dell'attuale distribuzione in Italia dei vari brand), allora deduco che, volendo un top di gamma, la scelta è obbligata ed è per l'Honor View 10.
    Però. ..mi chiedo: che errore sto commettendo? cosa sto trascurando? Perché mai Huawei dovrebbe rischiare di permettere a questo telefono di uccidere le vendite dei suoi? E tutto possiamo pensare fuorché la Huawei sia un'azienda scema...
    Dov'è il trabocchetto?

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più