Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK

A qualche giorno dalla presentazione ufficiale, il Nexus 7 II riserva ancora delle sorprese. Secondo l'esperto di hardware Brian Klug di AnandTech il chipset montato sul nuovo tablet di Google non è uno Snapdragon S4 Pro, ma il più recente Snapdragon 600. Eppure...

nexus7 soc
© AnandTech/Google

Eppure se dobbiamo credere ai test di benchmark pubblicati poco prima dell'annuncio ufficiale, cambia poco. Anche con una configurazione hardware più recente e sulla carta più performante, il Nexus 7 2 offre prestazioni superiori, ma non di molto, rispetto al Nexus 4 che monta un system-on-chip dell'anno scorso: su Antutu il primo ha fatto registrare un puteggio di 19883, mentre il secondo ci arriva vicino.

Ecco le quali sarebbero le configurazioni hardware di Nexus 7 e Nexus 4 secondo quanto scoperto:

  Nexus 7 2 (2013) Nexus 4
SoC APQ8064–1AA  APQ8064
CPU 4 core Krait 300 4 core Krait 200
GPU Adreno 320  Adreno 320
RAM 2 GB DDR3L-1600MHz  2 GB LPDDR2 667/800 MHz 

A quanto sembra lo "Snapdragon 600 "del Nexus 7, sarebbe un modello leggermente depotenziato e progettato per funzionare con una frequenza di clock massima di 1,5 Ghz, invece degli 1,7 – 1,9 Ghz dello Snapdragon 600 normale, ragion per cui Qualcomm ha deciso di identificarlo come S4 Pro. Una situazione simile si era verificata già vecchio Nexus 7, che era dotato sì di un chispet Tegra 3, ma si trattava della versione Kai, ovvero la variante più economica, ma verosimilmente anche meno potente, del chip quadcore di Nvidia.

In definitiva, pochissimo cambia per gli utenti, che si troveranno in ogni caso tra le mani uno dei tablet più performanti del mercato, senza dubbio il più potente nella fascia di prezzo dei 250-300 euro.

Fonte: AnandTech

Nessun commento

Commenta la notizia:

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK