Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 2 Commenti

Pubblicità su WhatsApp: è davvero un problema?

Quando WhatsApp è stata acquisita da Facebook per una somma a due cifre in miliardi di euro, c'era già il timore che l'app di messaggistica si riempisse di pubblicità. Dopo quattro anni, Facebook sta facendo il primo passo per guadagnare soldi con WhatsApp. Quanto grosso è il problema?

Facebook ci crede davvero e quattro anni dopo l'acquisizione di WhatsApp è giunto il momento di iniziare a guadagnare soldi con l'app di messaggistica. L'azienda ha da poco annunciato nel suo blog: le imprese dovrebbero disporre di uno strumento per comunicare meglio e più direttamente con gli utenti.

È possibile ora fare pubblicità su Facebook collegando il canale business con WhatsApp. Una volta cliccata la nuova pubblicità si verrà rimandati alla conversazione WhatsApp con l'azienda stessa. D'altra parte, gli utenti possono anche fare delle domande e non solo ricevere informazioni pubblicitarie.

Le aziende possono quindi rispondere gratuitamente se i clienti li contattano entro 24 ore. In caso contrario, Facebook addebiterà al business il costo dell'interazione. Speriamo le aziende non approfittino della strategia e non utilizzino chatbots per garantire una risposta rapida.

La pubblicità nelle storie di WhatsApp sarà disponibile a partire dal 2019

Ma non è l'unica opportunità pubblicitaria che Facebook offre alle altre aziende. A partire dal 2019, i primi veri annunci WhatsApp arriveranno anche in modalità WhatsApp, come rivela TechCrunch. Come già avviene per le storie di Instagram, le storie pubblicitarie saranno esposte tra quelle di amici e familiari. Queste si collegano poi direttamente ai siti web e alle offerte.

instagram stories ads androidpit 01
Su Instagram ci sono annunci pubblicitari nelle storie da qualche tempo. / © AndroidPIT

Una dichiarazione ufficiale afferma che, sebbene " non si stia ancora pubblicando annunci, si tratta di uno degli obiettivi per il 2019". L'obiettivo è "introdurli lentamente, con attenzione e fornire maggiori dettagli prima che siano inseriti nelle storie".

Non è poi così grave...

A prima vista, la pubblicità per le chat business non sembra così male. Siete abituati alle pubblicità su Facebook e chiunque voglia interagire direttamente con l'azienda (o magari con i bot?) ora ha la possibilità di farlo. Chi vuole evitare la situazione, ignora semplicemente la pubblicità. Chi ha provato il nuovo meccanismo una volta può ancora bloccare le chat corrispondenti in caso di emergenza, così è stato detto.

Gli utenti potrebbero sentirsi molto più disturbati dalla pubblicità negli stati di WhatsApp. Dal momento che non più di tre persone nella mia cerchia di amici creano una storia settimanalmente su WhatsApp, questo ha poco effetto su di me. Tuttavia, gli utenti che sfruttano più attivamente questa funzione potrebbero arrabbiarsi.

Cosa ne pensate della pubblicità su WhatsApp? Un male necessario e a prima vista non così male o un grosso problema per voi?

1 Condivisione

2 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

Articoli consigliati