Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

10 Condivisioni 5 Commenti

Garanzia e root: tutti i dettagli

Root o non root? Invalido o non invalido? È curioso come le persone si preoccupino più di perdere la garanzia, in vista di un eventuale danno futuro, piuttosto che dei possibili danni recati dalla stessa procedura di root… E in effetti hanno ragione.

Seguendo con attenzione una guida attendibile sul root, è praticamente impossibile danneggiare il telefono e la paura di perdere la garanzia passa al primo posto. In questo articolo scopriremo tutto sulla garanzia: come, quando e perché si invalida ed eventualmente come recuperarla!

root garanzia teaser 3
Tutto quello che c'è da sapere sul rapporto tra garanzia e permessi di root! / © ANDROIDPIT

Ottenere i permessi di root invalida la garanzia!

Avete letto bene: a prescindere dal dispositivo e dalla marca, qualsiasi procedura di rooting o che va a modificare anche parzialmente dei componenti di sistema ufficiali andrà ad invalidare la garanzia… Temporaneamente! Fino a quando sul vostro dispositivo saranno presenti i permessi di root, una custom ROM, Recovery o kernel che sia, la garanzia non potrà essere applicata: basterà rimuovere il root e rimettere tutti i componenti ufficiali (stock) per “ripristinare” la garanzia. Ovviamente, da che mondo è mondo, esistono delle eccezioni, nel bene e nel male…

Samsung

…Iniziamo dalle brutte notizie! Per i dispositivi Samsung valgono tutte le affermazioni precedenti, ma va aggiunto un doloroso particolare: i contatori binari. Questi odiosi contatori aumentano ogniqualvolta apportiamo una modifica non ufficiale al sistema; in questo modo, anche se rimettessimo tutto stock, rimarrebbero le prove delle nostre modifiche e la garanzia non verrebbe accettata.

Fortunatamente esistono diverse soluzioni: la prima è utilizzare un metodo di root che non aumenta i contatori. Ne esistono molti in circolazione, i più famosi sono elencati nel nostro articolo:

Se questi metodi non dovessero funzionare sul vostro dispositivo, o aveste già usato un metodo normale, non vi resta che tentare di resettare il contatore con un USB Jig o l’app Triangle Away. Abbiamo illustrato entrambe le procedure nell’articolo:

root freedom
© Flickr -  tiagoafpereira

Se stavate facendo un respiro di sollievo, fermatevi! A partire da Android 4.3, è integrato il sistema di protezione KNOX. Il servizio serve a garantire l’integrità del software ufficiale e si tratta di un chip e-fuse che viene irreversibilmente “bruciato” in caso di modifiche al sistema. Una volta scattato, questo contatore non potrà più essere resettato e “ciao ciao, garanzia”. L’unico escamotage è quello di usare una procedura di root che non aumenti il contatore KNOX, come Towelroot o VRoot, elencati nell’articolo dei migliori metodi universali.

LG / OnePlus / Xiaomi

Questi tre brand fanno parte delle eccezioni positive: riconoscono ufficialmente la garanzia anche dopo aver ottenuto i permessi di root o flashato custom ROM! Se possedete un dispositivo LG, Xiaomi o OnePlus, non dovrete preoccuparvi di dover rimettere il software originale prima di mandarlo in assistenza. Almeno è quello che c’è scritto su carta, si leggono infatti testimonianze contrastanti con quanto detto, soprattutto per LG: consiglio di informarsi prima di consegnare il telefono ed eventualmente rimettere il firmware stock.

Tutti gli altri

Per tutti gli altri produttori di dispositivi Android (HTC, Sony, Motorola, Asus, Huawei, ZTE, etc.) vale il discorso iniziale sulla garanzia: occorre eliminare ogni modifica togliendo il root e rimettendo stock per far sì che la garanzia venga riconosciuta in assistenza.

Procedura

Per ripristinare il dispositivo bisogna sostituire le parti modificate con una versione ufficiale (stock). Se quindi avete semplicemente ottenuto il root, vi basterà rimuovere i permessi, se avete flashato una custom ROM / Recovery / kernel, dovrete cercare e flashare un firmware stock e così via.

Con questo articolo spero di aver fatto chiarezza sul rapporto tra la garanzia e il root. Se avete domande o volete condividere la vostra esperienza, non esitate a commentare!

10 Condivisioni

5 Commenti

Commenta la notizia:

  • Salve, ho uno xiaomi redmi note 2 ed ho utilizzato KingRoot per ottenere i permessi di root e pulire il dispositivo da fastidiose e dannose applicazioni pre installate in esso (tipo CleanMaster).
    Ho la certezza che la garanzia sia rimasta?


  • Ciao.. tempo fa avevo chiesto info su come rootare un Mediatek MTK6592 (iman i6)... ora vorrei eliminare il root e ripristinarlo come appena comprato... che procedura mi consigliate essendo un mtk? Grazie :)

    p.s. possibilmente tramite pc perchè l'iman è inchiodato da tempo e a quanto pare non funziona nemmeno più parte dello schermo :| ...


    • Mattia Mercato
      • Mod
      • Blogger
      7-ott-2015 Link al commento

      Ciao!
      Per rimuovere i permessi di root devi aprire l'app che gestisce i permessi (quella che si è installata in seguito all'ottenimento del root, ad esempio SuperSU, Kinguser, etc.), aprire il menù e cercare l'apposita opzione.
      Se vuoi invece rimuovere ogni traccia del root sul tuo dispositivo, sarà necessario reinstallare la rom ufficiale.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più