Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 min per leggere 94 Condivisioni 12 Commenti

Samsung e Apple spariranno tra 5 anni: ecco perchè!

“Samsung e Apple saranno spazzate via tra 5 anni”. In una recente intervista rilasciata al sito businessinsider, Kirt McMaster ha sparato a zero sulle due multinazionali leader del settore della telefonia mondiale. Non per invidia o per marketing… quando il fondatore di Cyanogen Inc. parla, non lo fa mai solo per aprire bocca, ma le sue dichiarazioni vanno prese seriamente in considerazione.

samsung galaxy s6 s6 edge back
Ciao, ciao Galaxy e iPhone! / © ANDROIDPIT

Ma sarà davvero così? Il succo dell’intervista rilasciata da McMaster è il seguente: i due colossi non reggeranno ancora per molto la concorrenza asiatica delle realtà emergenti. La moda impone display grandi, perché spendere tanto, quando gli altri offrono schermi spaziosi e sistemi operativi di qualità a prezzi inferiori.

Partendo da questo spunto, oggi noi di AndroidPit proviamo a formulare cinque possibili scenari che potrebbero determinare in futuro la perdita della testa della classifica nel mercato globale da parte di Apple e Samsung.

1. Delocalizzazione della produzione in Cina

Il punto riguarda e tocca Apple nel profondo. L’azienda americana ha delocalizzato fin dall’inizio la sua produzione in Cina, servendosi, tra l’altro, dell’appoggio della Foxconn per la produzione dei materiali. A mio parere, per Apple, ma anche per Samsung, può rivelarsi un errore fatale.

IMGL9418
La Cina dà, ma anche prende! / © ANDROIDPIT

Tutti sono a conoscenza delle spiccate doti tecnologiche degli asiatici. L’imperialismo americano non ha mai portato a niente, anzi solo grane. La Cina sta facendo quello che fece il Giappone svariati anni fa, ma con modi e tempi totalmente differenti: imparare da chi produce, per poi produrlo meglio e a minor costo!

2. La concorrenza cinese e non solo

Secondo Kirt McMaster, le aziende emergenti  scriveranno la parola “fine” sulla storia vincente di Apple e Samsung. Sono tanti i competitor emergenti dalla Cina, l’invasione dell’armata rossa non è da prendere sottogamba.

Uno dei brand in grado di scalare le classifiche di gradimento globale è Xiaomi:

Non solo, ci sono aziende emergenti (le cosiddette Startup) che potrebbero rubare fette di mercato a livello locale. Per esempio, la Blu Products nell’America Latina e la Cherry Mobile nelle Filippine. Per quanto riguarda il marketing, la Cina trova strade alternative, ma molto valide.

xiaomi mi4 view angle
Xiaomi è uno dei brand emergenti! / © ANDROIDPIT

I Social Network sono una miniera d’oro per le realtà emergenti. Per esempio, basta vedere i selfie su Facebook dei vari personaggi di reality o talent show, con protagonisti smartphone cinesi con tanto di Hashtag e link alla pagina dell’azienda. Pensiamo anche alla genialità del sistema di inviti dell’OnePlus One, siamo sicuri che sia solo una strategia per diminuire i costi di produzione? Oppure serve anche per creare attenzione e desiderio nel cliente? Queste mosse di marketing sono geniali e andrebbero insegnate all’Università!

oneplus one open sales
Il marketing dell'OnePlus One è molto interessante!/ © OnePlus

3. Smartphone di fascia media

Per quanto riguarda i Top, i primi della classe, nonostante i prezzi esosi e non giustificati, Apple e Samsung possono ancora dire la loro e mostrare il petto in fuori senza alcun timore referenziale. Non bisogna, però, dimenticare gli smarthone di fascia media. In futuro potrebbe essere questo il vero tallone d’Achille per le due aziende leader del mercato.

s5 mini s4 mini screen
Meglio un mini Samsung o un maxi da un'altra azienda? / © ANDROIDPIT

Una volta si tendeva a comperare le vecchie versioni dell’iPhone, oppure i modelli mini o di fascia media della Samsung. Ma questo fino a quanto può reggere ancora? Moto G con meno di 200 euro, OnePlus One con 300 euro e tanto altro ancora offre il mercato mondiale. Perché prendere un modello vecchio, mini o di qualità inferiore, quando esistono validi smartphone Android per tutti i gusti?

4. Il ritorno dei vecchi colossi della telefonia mobile

Il mercato è ciclico, basta pensare a prodotti degli anni 70’ o 80’ che ritornano di moda negli anni 2000. Ipotizzare lo stesso per  le marche di successo degli anni passati, prima dell'avvento degli smartphone, è sbagliato? Motorola sembra affermare il contrario. La compagnia, rilevata dalla Lenovo, offre dispositivi di qualità, sempre aggiornati a prezzi molto buoni. Peccato solo per il Nexus 6! Una grossa occasione sprecata per affermarsi definitivamente a livello commerciale!

Nexus6 vs MotoX2014screens
Motorola può rubare fette di mercato ad Apple e Samsung? / © ANDROIDPIT

Non solo Motorola, ma anche Nokia. L’amore per i vecchi telefoni, degli anni 90’, è una piccola fiamma che brucia ancora nel profondo del cuore di molte persone. Basta una scintilla per riaccendere questa passione sopita nel tempo! Mentre Windows Phone non riesce a riaccenderla neppure con il cherosene (ma mai dire mai!), i nuovi progetti Nokia con Android potrebbero dare il via ad un percorso vincente! Sono trapelate voci in merito ad un accordo tra Meizu e Nokia per la produzione di un nuovo dispositivo per conquistare il mercato globale…staremo a vedere!

5. I vari finanziamenti a Cyanogen Inc

Di sicuro molti sono a conoscenza di Cyanogenmod, la popolare ROM per Android. La società guidata da Steve Kondik e Kirt McMaster ha annunciato finanziamenti per un totale di 80 milioni di dollari da un gruppo di investitori composto da Twitter, Qualcomm e Rupert Murdoch.

kirt mcmaster cyanogen ceo
Kirt McMaster non parla mai per caso / © Cyanogen Inc.

Cyanogen inc. ha dichiarato che utilizzerà il denaro per "accelerare lo sviluppo della suo sistema operativo open source".  L’obiettivo dichiarato è quello di sostituire i servizi di Google con le applicazioni e i servizi sviluppati dai partner. Difficile ipotizzare un scenario futuro completo e dettagliato, ma Cyanogen inc. è un nemico in più da cui guardarsi bene le spalle per Apple e Samsung.

Passo la palla a voi! Siete d’accordo con quanto dichiarato da Kirt McMaster oppure Samsung e Apple spazzeranno via la concorrenza?

12 Commenti

Commenta la notizia:
  • Onestamente sembra che vadano entrambi i brand a gonfie vele, e dire che spariranno sembra un po' avventato. Ma nn si sa mai, anche Giulio Cesare pensava che l'Impero romano nn sarebbe mai caduto. E poi è bene ricordarsi che parla una persona molto più esperta di noi tutti (compreso lo staff penso). In teoria il ragionamento che fa McMaster sembra abbastanza fondato e intelligente ma sembra che ora sia la Samsung che la Apple grazie al mondo della telefonia mobile stiano incassando e avendo un grande successo, nonostante gli altri brand che offrono dispositivi eccezionali ma che pochi guardano perché per tutti Samsung e Apple sono il massimo. Ma ogni cosa ha una fine e prima o poi cadranno anche loro. Già quest'anno si è visto come su androidpit sia stato votato più l'LG G4 che l'S6 Edge Plus (io ho votato l'S6 Edge plus) e la stessa Daria era convinta che l'S6 edge plus avrebbe avuto la meglio. Dovremmo aspettare cinque anni per vedere se McMaster aveva ragione ;-) ;-) ;-) ;-) .

  • La samsung regna sovrana e direi meritatamente, io ho terminali di fascia bassa samsung e in termini di affidabilità la samsung anche in questo è imbattibile, mai un difetto del touch ,mai un blocco,mai pixel morti,le batterie durano 5 anni e più prima di essere sostituite ,i display anche nei smartphone di fascia bassa samsung sono di molto migliori di altre marche,quindi direi che samsung regnerà per sempre, e vi dirò pure che presto produrrà console

  • Grandissima idiozia.
    Pensare che basti progettare, testare e produrre dei terminali sia sufficiente, vuol dire essere totalmente dementi all'alba del 2015.
    La Samsung quando aveva iniziato a produrre terminali, ha migliorato anno dopo anno tutti gli aspetti legati a logistica,distribuzione ma soprattutto ASSISTENZA. Inizialmente era uno schifo, ma ogni anno hanno investito sempre di più ed oggi, sono superiori ad Apple nonostante non abbiano negozi a marchio unico come Apple.
    Samsung è una società multimiliardaria, che ha acquistato sin dai primissimi anni della nascita di Dubai, interi lotti di terreni e innumerevoli proprietà immobiliari, con un margine di guadagno di centinaia di volte l'investimento iniziale. Oltre a ciò è leader in quasi tutti i settori di elettronica dalle TV alle lavatrici guadagnando sempre più clienti. Esempio, frigoriferi Bosch, nome tedesco ma di fatto cinesi. Compressori cinesi che durano una media di 4 anni, e cambiare un compressore costa più che comprare un frigo. Samsung ha frigoriferi con tecnologia inverter con garanzia di 10 anni dalla casa. Nessuno offre questo.
    È una società che ha lavorato sodo, ha avuto una marea di soldi di investimenti privati che ha saputo investire al meglio, ha consolidato tutta la linea aziendale, dalla progettazione allo sviluppo, dal marketing alla pubblicità, dalla logistica all'assistenza, senza essere avari e fraudolenti con prodotti scadenti, ma anzi creando prodotti di qualità eccelsa, pur considerando una produzione di serie enorme,delocalizzando in Slovacchia e altri paesi europei.
    Apple non ha lo stesso futuro roseo, ma sarà destinata ad essere assorbita, forse proprio da Samsung,e potrebbe essere un investimento importante semmai ci fosse, per diversificare in caso di alleanze diverse tra Google e chissà chi altro in futuro come partner preferito..
    Questi buffoni credono di arrivare con 80 milioni e fare terra bruciata intorno...quando aziende come Samsung guadagnano quelle cifre in una mezza giornata, poi sparando l'arrivo di un nuovo OS, ma per piacere, chi lo compra poi, i suoi parenti? La gente compra marchio consolidati, con le spalle coperte e abbastanza serietà competenza e soldi per garantire i propri clienti. Prodotti cinesi non hanno nessuna assistenza accettabile qui. Idem le automobili. I ricchi cinesi investono fuori dalla Cina, magari proprio in Samsung. Chi investe non ha interesse nello spendere anni e soldi per creare nuovi marchi. Non è politica e non sono società statali, quindi i marchi cinesi non andranno mai da nessuna parte al di fuori dell'Asia o della sola Cina.
    Come faccia a ricevere investimenti da Murdock uno sparacazzate così non è dato a sapersi,si vede che invecchiando si perde nel senso della realtà..

    • Io non sono contro la Samsung, riconosco il suo valore, anzi basta che dai un'occhiata alle mie classifiche. Ma nelle vendite annuali europee complessive degli smartphone, Samsung perde percentuali ogni anno, quindi mi sembrava giusto sviluppare un articolo di opinione, basato però su dati reali.

      Perché adesso la concorrenza è agguerrita, opinione molto personale e che non rispecchia il pensiero comune di AndroidPit, i dispositivi di fascia media Samsung non hanno la qualità, per esempio, di un Moto G, per me è quello il terreno in cui Samsung rischia di franare: i dispositivi di fascia media. Ma per quanto riguarda i Top... per esempio un Note 4 o un Note Edge, sono il meglio che il mercato ha da offrire.

      Però dire " i marchi cinesi non andranno mai da nessuna parte al di fuori dell'Asia o della sola Cina", significa non sapere cosa sono il One Plus One, Xiaomi e Huawei.

      Poi "sparacazzate", massimo rispetto per quelli che sviluppano Android nel profondo e non solo con scopi puramente commerciali.

      Però per quanta riguarda "ha lavorato sodo", sono d'accordo con te e il successo è più che meritato, per quanto gli Haters danno contro alla Samsung.

  • quelli di cyanogen le stanno sparando grosse da un po di tempo. Tutto questo per essere finanziati e guadagnare. Quando gli investitori capiranno, che le spara grosse , lo lasceranno solo senza società e senza un euro in tasca.

    • Si, certo, come no, hai ragione te, Murdoch è un pollo facile da spennare (=

      • Gli utili samsung sono il doppio di apple
        e poi murdoch lo sa che puo essere denunciato per aver detto falsità ai danni di aziende

      • Confermi allora la mia teoria, se Murdoch è uno squalo, un lupo un business man senza scrupoli, significa che non investe mai a caso.

        Poi si parla di smartphone , non delle aziende nel loro complesso...

  • Su Xiaomi e le altre marche cinesi non hanno tutti i torti, anzi!
    Però sul "strappare" Android a Google la vedo moooolto dura!

  • HiT 29-mar-2015 Link al commento

    E' difficile fare un pronostico, ma secondo me non verrà spazzato via proprio nulla.. bisogna sempre considerare il fatto che la maggior parte dei fan-consumers di questi due brand non acquistano secondo logica.. intendo : Apple è sinonimo di buona manifattura e dunque una garanzia che vincola il consumatore ad acquistare i prodotti di questa azienda. Riguardo samsung beh, anche qui abbiamo una realtà di utenza consolidata che seleziona tale brand per l'"apertura" del sistema e il ben di dio che l'azienda inserisce nei propri dispositivi.. In realtà, a mio modo di vedere la cosa, la questione "Nuovi emergenti" si può applicare in altri campi, basti pensare che in contesto social facebook abbia surclassato twitter e demolito il vecchio myspace che di principio aveva funzioni analoghe. Ma parlando di smartphone sarà dura disconoscere questi due brand. Mio malgrado dico che per quanto detesti apple, essendo un sistema esclusivo non si lascerà soffiare via il podio così facilmente, ma per tutti i colossi che utilizzano android è possibile, d'altronde la fedeltà verso una casa non esiste, l'utente sceglie giustamente ciò che più gli conviene.

    • Per me, portare la produzione in Cina sarà alla fine e alla lunga l'errore fatale per Apple... poi bisogna anche contare che il governo americano si è stufato: le sedi a Lussemburgo e a Cork (Irlanda) non vanno proprio giù al governo USA, magari trovano il modo per far pagare gli arretrati ad Apple, oppure la farà franca e dominerà a lungo... vedremo.

      HiT

94 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK