Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
6 Condivisioni 3 Commenti

Sony Xperia XZ recensione: la serie Z ha fatto il suo grande ritorno?

Ogni due mesi Sony presenta uno smartphone di alta gamma e in questo autunno 2016 è il turno dell’Xperia XZ. Durante il nostro test questo device ha dovuto vedersela con degli avversari tosti, come Google e Samsung, finendo così per combattere una sfida particolarmente agguerrita. Con questo nuovo dispositivo Sony vuole solamente resuscitare l’Xperia Z o ha anche trovato un degno successore all’Xperia X Performance?

Valutazione

Pro

  • Display
  • Performance quotidiane

Contro

  • Qualità altoparlante
  • Feature di default della fotocamera

Sony Xperia XZ – Uscita e prezzo

Il Sony Xperia XZ è finalmente disponibile con un’etichetta di 699 euro, ma è possibile trovarlo anche ad un prezzo più basso. Usando dei codici sconto potrete infatti averlo per 620 euro. Le colorazioni disponibili sono tre: nero, platino e blu.

AndroidPIT Sony XZ X compact 7303
Tutti i colori scelti da Sony! / © AndroidPIT

Sony Xperia XZ – Design e assemblaggio

Per l’Xperia XZ Sony ha visibilmente rinnovato il design proponendo bordi arrotondati e superficie piatta nelle parti superiori e inferiori. I singoli componenti si fondono senza lasciare traccia grazie ad una saldatura fatta a regola d’arte, anche se l’Xperia XZ non prevede una costruzione unibody.

Nella parte frontale non è presente solo il display ma anche la scritta Sony e gli speaker stereo situati nella parte superiore. Sopra e sotto il display è stata ridotta la superficie vuota. In alto si trova il jack per le cuffie mentre in basso è presente l'entrata USB di Tipo C, ormai divenuta uno standard.

AndroidPIT sony xperia xz 0447
Ecco il design sfoggiato dal Sony Xperia XZ. / © AndroidPIT

Sulla scocca metallica, al centro, è incisa la scritta Xperia. La fotocamera principale è situata in alto a sinistra e non sporge dal corpo del dispositivo: quando il device si trova poggiato su una superficie, non balla. L’Xperia XZ non è molto grande: sono riuscito ad usarlo con una mano sola ma chi ha mani piccole potrebbe fare un po' più di fatica a gestirlo con facilità.

AndroidPIT sony xperia xz 0484

I tasti capacitivi del Sony Xperia XZ. / © AndroidPIT

Come di consueto Sony ha posizionato il sensore d'impronte digitali sul lato destro, nel tasto d'accensione. Quando si utilizza il sensore la schermata di blocco si sposta a sinistra e lascia spazio alla schermata Home. Durante il nostro test il sensore si è dimostrato affidabile e raramente sono stati necessari più tentativi per il riconoscimento dell'impronta.

Un'altro aspetto poco piacevole è la collocazione dei tasti di controllo volume e fotocamera posizionati lì dove la maggior parte dei destrimani terrebbero in mano lo smartphone: in basso a destra. Seppure questo non abbia rappresentato un grosso problema durante il nostro test, il controllo del volume è risultato comunque un po’ scomodo da raggiungere.

Sony Xperia XZ – Display

L’Xperia XZ monta un display di 5,2 pollici in Full HD. Nessuno sentirà la nostalgia del Quad HD eccetto i fan della VR - ma loro potranno pur sempre affidarsi ad uno smartphone Samsung o ad uno certificato Daydream - . 

AndroidPIT sony xperia xz 0496
Il display dell’XZ è molto buono.  / © AndroidPIT

Durante il test il display dell’XZ si è dimostrato molto buono: la riproduzione del bianco è precis e, messa a confronto con quella del Galaxy S7, risulta leggermente ingiallita. Anche sulla tonalità del nero l’Xperia XZ fa una bella figura. Dopo averlo osservato attentamente ho notato che la retroilluminazione del display è visibile ma bisogna dire che, da un punto di vista tecnico, è pressoché impossibile evitarlo ed in ogni caso non rappresenta un elemento di disturbo. Sorprendentemente l'Xperia XZ riproduce le immagini rosse in modo più intenso dell’S7 e del suo display AMOLED. Anche gli altri colori primari, blu e verde, mostrano leggere differenze.

Nel complesso il display dell'Xperia XZ è molto buono e batte quello del Galaxy S7. La luminosità massima dello smartphone assicura una buona leggibilità anche sotto la luce del giorno. Tra le impostazioni del display troviamo la possibilità di personalizzare i colori sulla base del proprio gusto personale. La modalità guanti garantisce una maggiore sensibilità permettendoci così di non congelarci le mani nelle fredde stagioni!

Sony Xperia XZ – Software

Dopo l'uscita di Android 7.0 Nougat, Sony non può di certo dire che il suo ultimo gioiellino giri con la versione più aggiornata di Android. L’Xperia XZ nasce infatti con Android 6.0.1 Marshmallow ma siamo certi che un aggiornamento ad Android 7.0 Nougat arriverà di sicuro. Ci aspettavamo di ricevere l'update ad ottobre ma Sony ha comunicato che i codici sorgente di Nougat sono giunti troppo tardi nella fase di sviluppo.

Dopo aver installato tutti gli aggiornamenti disponibili, a metà ottobre l’Xperia XZ ha ricevuto il patch di sicurezza aggiornato al 1° luglio 2016 mentre, per fare un esempio, sul Galaxy S7 era già presente quello datato 1° ottobre (uscito poco prima). Una lacuna che Sony non dovrebbe permettersi.

AndroidPIT sony xperia xz 0468
L'Xperia XZ gira con patch di sicurezza obsoleti. / © AndroidPIT

Come d'abitudine, Sony ha curato minuziosamente l’adattamento dell’interfaccia: le impostazioni di sistema, per esempio, presentano un look e delle icone davvero uniche. È stata mantenuta la divisione tra schermata Home e app drawer. Visivamente la barra delle notifiche è basata su Android Stock. Sull'esclusiva app Sony, l’Xperia Lounge, vengono offerti pacchetti design con cui potrete personalizzare la barra di navigazione e lo sfondo della schermata Home.

AndroidPIT sony xperia xz 0487
L’app drawer può essere personalizzato.  / © AndroidPIT

Una caratteristica del firmware Sony da citare (e criticare) è quella per cui se l'alloggio per la nano SIM viene estratto dallo XZ, lo smartphone si riavvierà automaticamente. Stessa cosa quando vengono introdotte una scheda SIM o una memoria esterna. Nel peggiore dei casi può anche succedere che quando estraete l'alloggio ci sarà un primo riavvio e poi sarà necessario un secondo riavvio affinché lo smartphone si imposti su una nuova scheda SIM. Un aspetto non affatto comune tra gli altri smartphone presenti sul mercato.

Sony Xperia XZ – Prestazioni

L’Xperia XZ, per essere uno smartphone di fascia alta uscito questo autunno, non rispecchia gli standard in fatto di prestazioni. Se il Qualcomm Snapdragon 820 è certamente al passo coi tempi, i 3GB di RAM non lo sono. Per fare un paragone il Samsung Galaxy S7 Edge, l’LG V20 e il Google Pixel offrono tutti 4GB di RAM.

Vi starete probabilmente chiedendo se uno smartphone abbia realmente bisogno di 4GB di RAM. Se mettiamo questo telefono a confronto con un Galaxy S7 già carico di app e file vari, il vantaggio offerto dai 4GB è evidente: l'Xperia XZ dispone di circa 760MB liberi mentre il Galaxy S7 di 1,4GB. Il Galaxy S7 può quindi contenere più dati nella RAM e di conseguenza avere a disposizione più risorse. Ma chi non installa sul proprio dispositivo 200 app non avrà sicuramente problemi con il sony Xperia XZ.

AndroidPIT sony xperia xz 0450
Sony Xperia XZ: buone prestazioni quotidiane con tempi di caricamento troppo lunghi. / © AndroidPIT

Le prestazioni della memoria interna da 32GB, che può essere estesa attraverso una microSD, sono mediocri. Nei test benchmark PCMark lo smartphone ha raggiunto un valore di 2602 mentre il Google Pixel ha ottenuto 4860 punti. La differenza tra questi valori può essere percepita anche nell'uso quotidiano. Le app si avviano velocemente ma gli aggiornamenti durano un po' troppo, così come il caricamento dei giochi. Sotto questo punto di vista il Galaxy S7 batte l’Xperia XZ.

Per quanto riguarda le prestazioni grafiche l’Xperia XZ non ha nulla da invidiare. I giochi girano senza problemi: Riptide GP e Renegade Racing, per esempio, non si intoppano, anche nelle situazioni più concitate quando ci troviamo a sfidare diversi avversari.

I risultati benchmark riportati dallo Snapdragon 820 hanno soddisfatto le nostre aspettative:

  • Geekbench 4.0 single-core: 1571
  • Geekbench 4.0 Multi-Core: 3809
  • PCMark memoria: 2602
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.0: 2768
  • 3DMark Slingshot OpenGL 3.1: 2155

Sony Xperia XZ – Audio

Gli altoparlanti sono posti nella parte anteriore per la gioia dei giocatori che non rischieranno di coprire l'uscita audio con le mani. Qualitativamente l'audio è mediocre: mancano i bassi e quando si alza il volume il suono risulta metallico e leggermente distorto.

AndroidPIT sony xperia xz 0460
L'alloggio combinato di SIM e microSD. / © AndroidPIT

Durante le telefonate non ho riscontrato nessun problema grazie ad HD Voice. Purtroppo non è presente Voice over LTE, sebbene la nostra scheda SIM di prova lo supporti.

Sony Xperia XZ – Fotocamera

La fotocamera principale ha una risoluzione di 23MP che non lascia dubbi sul fatto che Sony non abbia voluto seguire la moda che vuole sensori a bassa risoluzione. Ma questa non è una cattiva notizia poiché alcune delle feature della fotocamera assicurano immagini di qualità. L'autofocus lavora sui soggetti in movimento aiutandoci ad individuarli in maniera chiara per poi immortalarli. Lo stabilizzatore d'immagine elettronico evita la registrazione - in 4K - di video mossi.

AndroidPIT sony xperia xz 0505
L'app della fotocamera presenta di default impostazioni interessanti. / © AndroidPIT

Diverse feature della fotocamera sono conosciute da molti di voi grazie alle generazioni passate degli smartphone Xperia. Ma Sony ha introdotto anche una novità presentando un sensore di luce ambientale che permette di misurare la temperatura di colore della luce e garantire un migliore bilanciamento del bianco. Questa funzione sembrerebbe interessante ma durante il test, di fatto, non ha mostrato alcuna differenza.

I fan dei selfie possono gioire vista la presenza di una fotocamera anteriore di 13MP, a pari livello delle fotocamere principali dei terminali di fascia media. L'obiettivo con apertura di 22 millimetri è di tipo grandangolare. Insomma i selfie con l’Xperia XZ vengono veramente bene.

AndroidPIT sony xperia xz 0493
La fotocamera scatta foto convincenti. / © AndroidPIT

Durante il nostro test accurato la fotocamera dell’Xperia XZ si è comportata abbastanza bene anche se ha mostrato i suoi punti deboli, soprattutto nell'app: alla consegna il nostro dispositivo di prova era impostato su una risoluzione di 8MP (al posto di 23MP), e ho scoperto l’agguato solo spulciando le impostazioni. Sony ha dichiarato di aver impostato la fotocamera in questo modo per permettere uno zoom digitale fino a 5x.

Superato questo inghippo, lo XZ scatta foto nitide e ricche di dettagli anche in modalità automatica. Il grandangolo, a seconda del soggetto, delle volte crea leggere distorsioni che possono rappresentare un elemento di disturbo. Facendo un paragone con il Galaxy S7 i colori sono meno intensi, caratteristica non necessariamente negativa, e in generale, le foto dello XZ risultano migliori di quelle del Galaxy S7, anche se i cieli delle foto paesaggistiche sullo S7 sono visibilmente più belli. In generale per il comparto fotografico non si registrano molte differenze tra XZ e S7, sebbene le impostazioni automatiche di esposizione su entrambe le fotocamere siano diverse. Nelle foto di prova non si nota molto il miglioramento del bilanciamento del bianco.

In confronto a Nexus 5X, Google Pixel e Galaxy S7, l’Xperia XZ si trova in ultima posizione quando si tratta di scatti in condizioni di scarsa luminosità. Nonostante tutto ci sono dettagli che lo XZ cura particolarmente, come i pixel rossi, ma la concorrenza fa attenzione ad altri dettagli ben più importanti che delle volte lo XZ sembra tralasciare.

Impostando la modalità manuale si possono regolare le impostazioni di esposizione. Meno comoda è la regolazione del valore ISO che non si trova sullo schermo bensì addentrandosi tra i menu. La regolazione delle impostazioni è quindi menu intuitiva e pratica.

Sony Xperia XZ – Batteria

Quanto tiene duro la batteria (robusta ma impossibile da sostituire) da 2900 mAh? Con un uso intensivo l’XZ non si discosta molto dalla concorrenza di alta gamma: la batteria si esaurisce molto velocemente. Tuttavia, se non avete sempre il teleofno in mano, la durata della batteria risulterà adeguata, soprattutto se si imposta la modalità di risparmio energetico che aiuta a guadagnare più energia.

Il Benchmark PCMark assegna alla batteria una durata media di 4 ore e 47 minuti in condizioni estreme - vale a dire con schermo a luminosità massima e con connessione dati attiva - quindi un'ora in meno rispetto al Google Pixel. PCMark, inoltre, simula l'utilizzo quotidiano del dispositivo e misura il tempo che impiega la batteria a scendere dall’80 al 20%.

AndroidPIT sony xperia xz 0454
USB di Tipo C C con Quick Charge.  / © AndroidPIT

L’Xperia XZ supporta la carica veloce Quick Charge 3.0 ed utilizza l'ottimizzazione della batteria di Qnovo. Questa feature fa in modo che l osmartphone venga ricaricato in maniera ottimale e che il software impari via via le abitudini dell'utente. Se rileva che tutte le notti lo smartphone viene collegato al cavo di ricarica, Qnovo fa in modo che l'Xperia XZ venga ricaricato fino al 90% durante tutta la notte e poi, un’ora prima della sveglia, del restante 10%. A che serve tutto questo? Ad allungare la durata della batteria.

Sony Xperia XZ – Specifiche tecniche

    • Tipo:
    • Smartphone
    • Modello:
    • Non disponibile
    • Produttore:
    • Sony
    • Dimensioni:
    • 146 x 72 x 8,1 mm
    • Peso:
    • 161 g
    • Capacità della batteria:
    • 2900 mAh
    • Dimensioni del display:
    • 5,2 pollici
    • Tecnologia display:
    • LCD
    • Schermo:
    • 1920 x 1080 pixel (424 ppi)
    • Fotocamera frontale:
    • 13 megapixel
    • Fotocamera posteriore:
    • 23 megapixel
    • Flash:
    • LED
    • Interfaccia utente:
    • Xperia UI
    • RAM:
    • 3 GB
    • Memoria interna:
    • 32 GB
    • Memoria removibile:
    • microSD
    • Chipset:
    • Qualcomm Snapdragon 820
    • Numero di core:
    • 4
    • Velocità di clock:
    • 2,15 GHz
    • Connettività:
    • HSPA, LTE, NFC, Bluetooth 4.2

Giudizio complessivo

L’Xperia XZ si comporta come il vero successore dei Sony Xperia usciti finora: buon assemblaggio, processore veloce e un buon display senza le troppe complicanze date dal Quad HD. Il nuovo design di questo smartphone è questione di gusti ma, personalmente, a me piace. La durata della batteria, sotto un uso intenso, è mediocre ma riesce a soddisfare senza problemi le esigenze di utente standard.

Il suo dovere lo fa ma presenta comunque grandi lacune: la fotocamera regala delle buone foto ma non sorprendenti e sotto questo aspetto Sony non riesce a concorrere con il Galaxy S7 o il Google Pixel. In alcuni casi la modalità manuale dà migliori risultati ma in confronto alla concorrenza quella automatica è visibilmente peggiore.

Da criticare sono soprattutto due aspetti del software: il riavvio in seguito all’estrazione dell'alloggio della scheda SIM e le impostazioni di default della fotocamera. Cercando di capire il perché i miei colleghi ed io siamo arrivati ad un'unica conclusione: Sony è fatta così, ma io non me ne faccio una ragione perché in fin dei conti questa risposta suona quasi come una scusa.

Sony ha nominato l’Xperia XZ come successore dello X Performance, ma la politica industriale dietro questa decisione è assolutamente sorprendente: entrambi i dispositivi sono indirizzati allo stesso target e hanno solo qualche mese di differenza. Questo atteggiamento penso sia poco "friendly" nei confronti dei clienti, sebbene Sony non sia alla ricerca di un upgrade marcato. Visti i miglioramenti minimi apportati all’hardware la domanda da porsi è questa: quali argomentazioni userà Sony nell'autunno 2016 per incentivare la vendita del suo ultimo smartphone di fascia alta?

Nel complesso l’Xperia XZ non deluderà i suoi acquirenti, ma le qualità di questo smartphone non basteranno a tener testa alla concorrenza.

3 Commenti

Commenta la notizia:
  • E che ci hai messo? Anche io ho uno z e devo dire che il software originale è fluidissimo

    • Non ho detto che non è fluido, è che non mi piace in generale l'aspetto... Sono più da android stock... Per cui ho messo Cyanogenmod 13

  • Diciamo che gli smartphone Sony mi sono sempre interessati solo per l'aspetto Hardware e per l'aspetto estetico, mai per il software... Non a caso nel mio Xperia Z non vi è ormai da mesi il sistema operativo originale... Sony fa ottimi smartphone ma il software con quell'interfaccia li proprio non mi quadra... Nonostante ciò questo device mi sembra fantastico!

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK