Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
7 min per leggere 88 Condivisioni 19 Commenti

10 ragioni per passare da iPhone ad Android

Passare da iPhone ad Android? Una scelta che diventa di anno in anno più ardua, considerando la somiglianza sempre più evidente tra i due sistemi operativi. Con il nuovo iPhone 6 è stato inoltre modificato il design di Apple, che sembra essere ispirato ad altri top di gamma già noti agli utenti Android. Secondo noi, vale ancora la pena di passare da iPhone ad Android e ve lo proveremo con 10 buoni motivi!!

iOS vs Android 4
Vale la pena passare da iPhone ad Android? Ovviamente sì! / © ANDROIDPIT

1. Prezzo

Lasciamo pure che siano i numeri a parlare: l'iPhone 6 è disponibile sul sito ufficiale di Apple per 729 EU e si parla della versione con memoria interna di 16GB (la versione di 64GB viene venduta per ben 839 EU). Nel mondo Android abbiamo la possibilità di scegliere ottimi dispositivi a prezzi stracciati, ad esempio il nuovo Moto G 2014. Ma se proprio fossimo alla ricerca di un top di gamma, il nuovo Samsung Galaxy S5 è disponibile a partire da 450 euro circa su Amazon.it. 

compra su amazon large

 

Avete decido di farvi alle spese folli e il prezzo non è un problema? Android ha pensato anche a voi lanciando sul mercato un non economico Nexus 6, disponibile su Amazon.it per 599 euro, o il Samsung Galaxy Note 4 per poco più di 600 euro!

2. Personalizzazione

Con Android è possibile cambiare e personalizzare come si preferisce il proprio smartphone. Si inizia con uno sfondo, si continua con temi e widget, per finire con lockscreen e launcher. Ma è anche possibile installare la tastiera custom come Swype o TouchPal X o addirittura rootare il dispositivi e flashare un ROM custom nuova di zecca. Con il nuovo iPhone 6 sono state introdotte alcune novità, come la possibilità di utilizzare tastiere di terze parti, ma la personalizzazione si ferma a sfondi e temi, senza la possibilità di modificare a fondo il sistema (jailbreak a parte, ma si tratta di una procedure ben più complicata del root). 

icon pack teaser
Personalizzazione garantita in Android! / © ANDROIDPIT

3. Varietà di scelta

Non solamente nel software, ma Android offre una grande varietà di scelta anche dal punto di vista hardware. Gli utenti Apple possono scegliere tra una manciata di dispositivi, alcuni dei quali non sono altro che il modello vecchio a prezzo ribassato. Con Android è possibile invece trovare smartphone di fascia bassa con prezzi inferiori ai 100 euro, fino alle configurazioni hardware che prevodono impermeabilità e resistenza a polveri ed urti, uniti a prestazioni eccellenti e funzioni all'avanguardia come il Sony Xperia Z3, e naturalmente tutto quello che si trova nel mezzo.

Overkill Teaser
Quale scegliere? / © ANDROIDPIT

4. Display più grandi

Volete un display più grande di 4 pollici? Fino a poco tempo fa era impossibile trovare degli schermi più grandi negli smartphone Apple, che seguiva una linea di pensiero ben precisa. Con la nuova generazione di iPhone, questa strategia è stata stravolta ed il brand statunitense offre addirittura una versione Plus di iPhone 6 con 5,5 pollici di display.

Nel mondo Android, i display spaziosi sono ormai un must ed ogni brand offre un top di gamma con almeno 5 pollici di display ed una sua versione compatta, dunque di certo non ci manca la scelta. Un display più ampio non è indispensabile, ma vi assicuro che una volta provato è difficile tornare a schermi piccoli, soprattutto se si hanno le manone. 

smartphone android teaser
Display di tutte le dimensioni in Android! / © ANDROIDPIT

5. NFC

Dovreste conoscere bene la connettività NFC, esiste sui dispositivi Android già da tempo e fornisce una connessione senza fili tra dispositivi. Fino alla presentazione sul mercato del nuovo iPhone, questo tipo di connettività era stata negata agli utenti Apple, mentre grazie ai nuovi smartphone la si può utilizzare, ma limitatamente ad Apple Pay. Gli utenti Android non possono solamente effettuare pagamenti tramite NFC, ma connettere dispositivi esterni come altoparlanti wireless, o semplicemente scambiare dati tra dispositivi. 

6. Servizi Google

Quando si parla di servizi che semplificano la vita, Google è insuperabile. Avete accesso utilizzando le punta delle vostra dita a contatti, email, calendario, storage di Drive, Youtube, Google Now, Google+ e molto altro. Tutto questo è profondamente integrato in Android e può essere sfruttato fino in fondo dall'utente.

google apps play
I servizi Google sono tantissimi e tutti ben integrati tra loro! / © Google

Naturalmente anche Apple offre il proprio sistema di Cloud in cui tutti i servizi sono collegati tra loro, ma di concentra soprattutto sull'aspetto multimediale. Di certo non è facile passare da un sistema all'altro, soprattutto se si utilizzano anche altri dispositivi Apple, tutti naturalmente sincronizzati tra loro. 

7. Applicazioni

Per molto tempo, la varietà di applicazioni disponibili per iPhone è stata superiore a quella Android. La grande varietà di app disponibili era data anche dal fatto che molti sviluppatori preferivano cimentarsi prima con le app per iPhone per poi passare a quelle dedicate al mercato Android. Le cose però non stanno più così e l'ex Android Market offre applicazioni di ogni genere, che superano in numero quelle presenti nell'App Store di Apple. 

8. Niente iTunes

Non sono l'unica a pensare che iTunes sia incredibilmente scomodo e complicato ed essere obbligati a usare tale servizio per sincronizzare la musica su device iOS è ancora più frustrante. Con Android non ci sono obblighi del genere: per trasferire musica sullo smartphone basta collegare un cavo USB e trascinare i file nella cartella adatta. Chi vuole, sul Play Store può acquistare musica e trovare tutti i gli audio player e le Web radio che vuole.

spotify all access teaser 3
Spotify e Google Play Music sono solo due tra i tanti servizi da usare per ascoltare musica / © ANDROIDPIT

9. Diverse ROM a disposizione

L'ultima versione del sistema operativo Apple, iOS 7, aveva deluso moltissimi utenti abbandonando lo scheumorfismo, design basato sulle forme di oggetti, per offrire icone più tonde e tozze. Il nuovo design di iOS 8 non cambia in maniera così drastica e si tratta più di raffinare il design che di cambiarlo. Inoltre offre qualche funzione nuova che potrebbe sembrarvi familiare, come il suggerimento automatico di parole quando si scrivono i messaggi, la possibilità di utilizzare tastiere di terze parti, la possibilità di condividere file come in Google Drive ed infine la possibilità di trasferire dati da un'app all'altra. 

CyanogenMod logo neu
CyanogenMod è la custom ROM più popolare! / © CyanogenMod

Benché si tratti di un gran passo avanti per gli utenti iPhone, non è davvero nulla di nuovo per quelli Android. Oltre alle personalizzazioni di temi, widget e molto altro ancora, è sempre stato possibile trovare sul mercato diverse versioni di Android modificate dai rispettivi produttori e con caratteristiche peculiari e spesso innovative. Ovviamente è anche possibile rivolgersi al mondo dei modder, sviluppatori indipendenti che modificano il sistema operativo, spesso introducendo apprezzate novità e rendendo disponibili le versioni più recenti di Android anche per gli smartphone più datati.

10. Root

Uno dei requisiti per installare un custom ROM è quella di aver rootato il dispositivo. Ma rootando si possono fare anche molte altre cose, come disinstallare app a piacimento, usarne altre che diano il pieno controllo dell'hardware come, per esempio, per spostare le app più grandi dalla memoria interna alla scheda SD del device e molto altro ancora.

Ci sono altre ragioni per cui pensi valga la pena passare da iPhone ad Android? O magari pensi che ce ne siano alcune per fare il passaggio inverso?

88 Condivisioni

19 Commenti

Commenta la notizia:

  • Accidenti quasi quasi mi convinceva......per fortuna che mi ero tenuto il mio iphone 4s vecchio di tre anni che ho venduto a quasi 200 euro......provate con uno smartphone android....e poi non fate leggere ad apple questa recensione altrimenti perdono autostima e non si spiegano piu' come mai sono la società con maggiore capitalizzazione al mondo. Provate piuttosto ad usare un tablet android e poi fate le stesse cose con ipad e vi accorgerete dell'abisso.

    PS....itunes scomodo? forse non lo sai usare e non ne comprendi le potenzialità.


    • La Apple ha un grosso valore, penso che tu abbia ragione è la società con maggiore capitalizzazione al mondo. Cmq hai fatto bene a cambiare l'Iphone 4s era troppo vecchio. A me piace molto l'Ipad pur amando Android


    • mi dispiace per chi ha speso 200 euro per l iphone4s perché avrebbe investito meglio comprando un HTC m8


  • Cara Daria, la tua review potrebbe essere rilevante ad Ignorantopoli, Mediocrecittà e dintorni.
    Una lista di clichè e convinzioni popolari. Chiunque non sia un pecorone medio è invitato a leggere la mia revisione dei tuoi punti.

    Prezzo: chi compra un iPhone paga senza lamentarsi. I dispositivi Apple mantengono il prezzo dell'usato. Rivenderlo dopo qualche anno o 2 ti fa recuperare una bella fetta della spesa. Al contrario di quanto accade per i dispositivi Android e Windows

    Inoltre, facciamo l'esempio di una coppia: entrambi possessori di iPhone. In un anno, avendo un contratto che ti da diciamo, 3 Gb al mese di internet (che si trova offerto a 5 Euro), hai in pratica messaggi e chiamate (Facetime Audio) senza costi aggiuntivi. Una telefonata di un'ora ti costa una dozzina di megabyte. E questo e' un altro punto di risparmio. Il resto dei contatti si può messaggiarli con app come Whatsapp o VIber. Tranne probabilmente per contatti over 50, genitori ecc. nel 2015 siamo abbastanza coperti. Se prevale quella che per me è una fetta minore di contatti che ti costringe a contattarli per vie classiche (SMS e chiamata) a questo punto non vedo a cosa serve avere lo smartphone, in qunato non lo sfrutti per chiamate VoIP, social network e messaggistica correlata. La cosa che mi fa più ridere sono quelli che fanno ancora il conto in base a 'Quest'operatore mi offre 2000 SMS gratis e 32523 minuti al giorno' a questo punto non vedo a cosa ti serve uno smartphone piuttosto che un cellulare classico, che usavo a partire dal 1997.

    2. Personalizzazione.
    La personalizzazione è per definizione, soggettiva. Non è un'esigenza che impatta la funzionalità.

    Da designer, potrei crearmi tutti i wallpaper che voglio, da zero, ed altri elementi grafici. Ma non Io faccio: preferisco sfondi solidi a tinta unita e tenere l'UI di default. Ordinata, leggibile e pulita. Non mi interessa avere la foto della mia ragazza, di mio figlio o dei nipoti come sfondo alle mie icone. Lo schermo mi serve per visualizzare chiaramente le icone. Avere widget che saltano da ogni parte dello schermo può essere simpatico all'inizio, ma poi ci si rende conto che è solo confusionario.
    Rootare, flashare... LOL. Questi sono giochini per chi ha molto tempo libero, e probabilmente un'età che inizia con il numero 1- o 2-
    Meno personalizzazione e più funzionalità di defaultsono sicuramente una combinazione più effettiva.

    3. Varieta' .
    Esistono customer (come me) che al solo vedere 50 modelli differenti offerti dallo stesso marchio, con una sfilza di specifiche delle quali non sai nemmeno di cosa di tratti (o che ti fanno pensare che sia tutto fumo negli occhi per nascondere le carenze piu' ovvie), mi fa semplicemente portare la mano alla fronte. Non ho voglia di mettermi a 'studiare' per paragonare le varie versioni, confrontare feature per le quali non e' chiara l'esistenza, o valutare il perche' esistano o se abbiano un senso pratico, e indagare su quali siano le reali mancanze che potrebbero rappresentare un deterrente per l'acquisto. Ci sono persone che non hanno tempo da perdere o che non vogliono mal di testa.
    Chi sceglie Apple, preferisce avere una scelta ristretta ma sensata e determinata.

    4 Display piu' grandi.
    Ancora, una generalizzazione.
    Io credo che il phablet sia stata una moda nata da una tendenza molto semplice: ancora oggi ci sono persone che non utilizzano nell'arco della giornata nessun altro dispositivo al di fuori del telefono. Per questo motivo sono costretti ad usarlo come browser internet, visualizzatore di foto ecc. Mi viene in mente la ragazza/donna antitecnologia (o con i figli che le saltellano intorno e non le lasciano 10 minuti per accendere il pc in pace) o per il teenager che passa mezza giornata a scuola e fuori casa. Quando voglio mostrare decentemente le foto a qualcuno, uso l'ipad. Quando voglio guardare un film con un audio decente, lo vedo a 40 pollici. Per task più complessi preferisco usare il Macbook Pro. Il telefono che spunta da una tasca è ridicolo. Ancora più ridicolo quanto ti copre tutto il profilo quando rispondi al telefono.
    Ancora più ridicolo quando vedi l'ignorantone medio appiccicare Post it sul retro del phablet, perchè giustamente scaricare un'app come Evernote è troppo complicato. O quando li vedi tenere aperte quelle custodie a libretto a mò di prete che dice l'omelia.
    Giustamente le dimensioni e la ricezione sono già quel che sono. Perchè non ispessirlo e ridurla con una bella e spessa custodia cinese?

    Un dispositivo che dà fastidio in tasca e che non ti dà la sensazione di una presa sicura e non è utilizzabile con una mano, non è un telefono ma è solo una scocciatura, a meno di non avere una mano da giocatore di basket. E non è il caso nè il mio caso nè quello della poplazione media.
    La Apple ha volute dimostrare con il successo di vendite sia dell'iPhone 6 e il 6 Plus in pieno ed ha posto fine alla guerra Samsung alla grandezza del display. Display più grande è una preferenza, non un'esigenza.

    NFC
    La tecnologia NFC esiste da un bel po' ma come tante 'innovazioni' nate e rimaste tali, senza averne creato un'applicazione reale e un'infrastruttura adeguata (cosa che invece Apple sembra quasi l'unica che si preoccupa di fare).
    Apple Pay usa una tecnologia che combina l'NFC ma non si affida solo ed esclusivamente ad essa per garantire una massima sicurezza.

    6. Servizi Google.
    Stai riportando un'altra ovvietà. Ci sono persone che sono allergiche ai servizi Google e ci tengono a fare in modo che compagnie pubblicitarie non monetizzino con la nostra privacy.
    Cosa significa 'ma di concentra soprattutto sull'aspetto multimediale.' Ma sai almeno di cosa parli? lol

    7. Applicazioni.
    Le App dell'App Store sono qualitativamente e quantitativamente migliori. Spiacente per te, non c'è margine di discussione in questo punto.
    iOs e' perfettamente ottimizzato e in sinergia col software che viene sviluppato. Al contrario di Android, per il quale ogni App e' pensata per girare su centinaia di dispositivi con risoluzioni e specifiche diverse. Risulta quindi impossibile che un'app sia ottimizzata per un solo dispositivo.

    8. iTunes
    iTunes non e' sicuramente un esperienza piacevolissima, ma c'è anche da dire che se quella che chiami libertà alla fine altro non è che il voler essere libero si passare liberamente MP3 e film via bluetooth o SD ai tuoi amichetti, (a patto che tu li abbia pagati) di certo l'industria dell'intrattenimento non campa grazie a chi ragiona come te.

    9. ROM
    Lol sorvolo, qui e' chiaro che stai sponsorizzando un paio di link. Gia' un OS che si chiama Lollipop la dice lunga.

    10. Root
    L'equivalente del jailbreak. Di gran lunga più potente e versatile di un android rootato. (ruttato)

    Direi 10 motivi per passare da Android ad iOs.


  • aggiungerei un 11imo punto... loro non hanno la possibilità di creare un assemblato, mentre noi abbiamo il project ara ;)


  • Un'ottima previsione direi! :)


  •   15

    Previsione del mago Oronzo: fine prossimo anno in Italia: Android 55% fascia medio bassa, iOS 35% medio alta, WinPhone8/9 10% low-end. I prezzi di Android top di gamma di marchi leader si stabilizzeranno intorno ai 600 Euro (al ribasso) per combattere gli emergenti cinesi (già enormi in Asia ma alla conquista dell'occidente) Meizu, ZTE, Xiaomi, Oppo e iPhone 6. Tra un anno ne riparliamo ;-)


  • Sono d'accordo con quanto esposto nell'articolo. Sono passato da Iphone a un meraviglioso HTC ONE e mi trovo molto meglio! Per quanto riguarda il browser, posso installare Firefox, Chrome o altro e con Chrome posso tenere sincronizzati i preferiti col computer! Mi trovo molto meglio nel trasferimento di file da e verso il PC, proprio una bomba, altro che iTunes!!! Certo, alcune cose erano carine anche sull'Iphone, ma sono più i vantaggi che gli svantaggi nel passare ad Android. Per ora sono contento e non mi pento affatto. Un saluto a tutti.


  • Android è pessimo nel browser e le app saranno di più ma la maggioranza inutile e quelle più conosciute in alcuni dispositivi funzionano male,in più gli aggiornamenti di Android sono osceni.


  • Aggiungo una cosa (sia chiaro che non stò contestando Goggle, ma semplicemente rimarcando piccole cose da migliorare): anche il fatto che i permessi di root siano da installare (diciamo così) a parte, mentre nel mondo linux basta aprire un terminale, inserire password root (creata all'atto dell'installazione della distribuzione, cosa che farebbe venire l'orticaria a qualunque utente win, abituato, come ora molti utenti android, a trovare tutto fatto) e (a proprio rischio e pericolo) fare ciò che si vuole, è come minimo una cosa anomala; non essendo, il terminale, ne in comodato d'uso, ne in prestito, i privilegi di root dovrebbero essere, con tutte le accortezze, avvertimenti e minacce del caso, sbloccabili da menù e non invalidare la garanzia, punizione eventualmente applicabile solo al flashare una rom "altra" a quella originale. Forse un giorno arriveremo a portare il mondo linux e quello android, sullo stesso binario filosofico; per ora sono specie diverse, con antenati comuni.


  • da utente linux ti capisco, quando si viene ai tool poi..


  • Tutto vero, peccato che lo scambio file tra pc e smart non sia nei fatti così semplice se non si ha win installato (a meno di non usare app tipo airdroid); capisco che lo sviluppo punti a rendere fruibile il tutto alla più vasta platea, quindi a quel 99% di possessori di pc win, ma android è figlio legittimo e riconosciuto di linux e almeno per queste funzioni base sarebbe corretto avere maggiore integrazione; per il resto è ottimo.

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK