Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione.

6 min per leggere 6 Commenti

5 oggetti degli anni '80/'90 sostituiti dallo smartphone

L'abbiamo detto e ripetuto più volte: la tecnologia fa passi da gigante e si insinua nelle nostre tasche e nelle nostre case. Facendo un salto nel passato ho trovato alcuni oggetti nei quali tutti coloro che sono nati negli anni '80 o agli inizi degli anni '90 si sono imbattutti!

Game Boy

Il Game Boy è stato un vero tormentone degli anni '90. Rilasciato da Nintento in Giappone nel 1989, la console portatile è sbarcata in Europa nel 1990. Per chi di voi non lo sapesse, il Game Boy era costituito da un piccolo display LCD con tonalità grigie su sfondo verde. Ad animare la console ci pensavano quattro batterie stilo e per far saltare Super Mario e gli altri protagonisti dei diversi giochi disponibili in cartucce, bastava premere sui tasti tondi A e B e sul cursore nero (dopo ore di giochi i pollici chiedevano pietà, credetemi!).

Uno dei giochi che Nintendo ha pubblicizzato tantissimo con il Game Boy è Tetris, un classico noto oltreoceano che mi ha tenuta incollata allo schermo per ore insieme a The Blues Brothers, Super Mario ed una sorta di Paperboy a bordo di uno skate (se vi ricordate il nome di quel gioco scrivetemelo in un commento, vi prego!). Con oltre 100 milioni di unità vendute il Game Boy ha permesso ai giocatori di portarsi il divertimento in tasca... o meglio in borsa (non era certo così sottile quanto gli smartphone del momento) ed è stato negli anni rilasciato in nuove e più moderne versioni (Pocket, Light, Color, Advance, Advance SP, Boy Micro). Ora la casa giapponese è pronta a lanciare sul mercato una nuova console, la Switch, che può essere portata in giro ma anche utilizzata comodamente a casa connettendola alla TV. Riuscirà a riscuotere lo stesso successo?

AndroidPIT floppy gameboy
Uno dei miei giochi preferiti era The Blues Brothers! / © AndroidPIT

Il Grillo parlante

Rimanendo in tema giochi, il Grillo parlante era un gioco distribuito in Italia dalla Clementoni e pensato per i bambini dai 3 anni su. Si tratta di una sorta di piccolo computer che offriva quattro modalità di gioco: Scrivi, Ripeti, ABC, Codice e Indovina. Chi lo ha utilizzato non potrà mai dimenticare le celebri frasi "ora scrivi e controlla..." o "scrivi e premi controllo"! 

Per chi se lo fosse fatto sfuggire, il Grillo parlante compare anche in E.T. L'extraterrestre, il noto film del 1982 diretto da Steven Spielberg.

grillo parlante 2
Scrivi e premi controllo! / © Clementoni

Walkman e musicassette

Forse non tutti sanno che Walkman era il nome del lettore di musicassette prodotto dalla Sony nel 1979. Successivamente il nome di questo dispostiivo che permetteva di ascoltare le cassette on the go è diventato così popolare da essere utilizzato per qualsiasi lettore di audiocassette portatile. È stato senza dubbio uno dei prodotti che tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli '90 ha riscosso più successo proprio perché consentiva di portarsi la musica dietro. Un simbolo generazionale che potrebbe essere affiancato agli smartphone, in un certo qual modo. 

Conservo ancora due dei miei walkman a casa: il primo l'ho ricevuto a 7 anni ed era pensato più per i bambini, il secondo invece, completamente nero e caratterizzato da un corpo più sottile e da tasti meno ingombranti, mi è stato regalato a 12 anni. Walkman e musicassette sono poi stati sostituiti dai CD e dai lettori CD portatili ma, anche questi, si sono poi estinti con l'arrivo dei lettori MP3 che hanno pian piano lasciato spazio a smartphone, app e servizi di streaming dedicati alla musica. Sto ancora pensando a come riciclare tutta la mia collezione di musicassette e CD...

walkman sony
Il Walkman di Sony ha rivoluzionato il modo di ascoltare la musica! / © Sony

Floppy disk

Chi non ha avuto un floppy disk che da un giorno all'altro ha deciso di porre fine alla sua vita portandosi con sé tutti i dati in esso salvati! Questo supporto di memorizzazione magnetico, nonostante fosse lento e poco capiente (soprattutto se si considera ai file che oggi siamo soliti condividere), ha fatto da protagonista fino alla fine degli anni '90 quando Apple, lungimirante come sempre, nel 1998 ne ha eliminato l'alloggio dedicato dai propri PC.

Dal momento del suo rilascio, avvenuto nel lontano 1967, ha continuato ad evolversi riducendo le proprie dimensioni: floppy disk (8"), mini floppy disk (5,25") e microfloppy disk (3,5"). Sony, uno dei maggiori brand produttori di floppy disk, ne ha bloccato la produzione nel marzo del 2011. Ai floppy disk sono seguiti i CD e successivamente le pennine USB al momento ancora in uso. Ma anche gli smartphone ed i servizi in cloud danno una mano a custodire file di ogni genere.

AndroidPIT floppy disk hero
Addio floppy disk! / © AndroidPIT

Il rullino Kodak o Fujifilm

Sapevate qual era la prima cosa che facevo al ritorno dalle vacanze estive con la mia famiglia? Portare il rullino dal fotografo sperando riuscisse a sviluppare le nostre foto il prima possibile e magari, dopo qualche giorno d'attesa, scoprire che la metà degli scatti erano venuti male!

Prima dell'avvento delle compatte (ormai messe da parte anch'esse dall'arrivo degli smartphone), erano le fotocamere analogiche a fare da protagoniste e la loro linfa vitale era costituita dalle batterie e dal rullino, la pellicola nella quale venivano impressi gli scatti. Ora non se ne fa più l'utilizzo che se ne faceva negli anni '80 e '90 ma bisogna riconoscere che sono ancora tanti gli amanti della fotografia che continuano ad affidarsi alla macchinetta analogica ed al vecchio rullino.

Il digitale però vince su tutto ed abbiamo visto come, anche in campo fotografico, gli smartphone abbiano portato avanti una sorta di rivoluzione. Dotati di sensori sempre più potenti, filtri integrati e parametri modificabili manualmente, le fotocamere degli smartphone vengono apprezzate da diversi utenti per immortalare le proprie vacanze e scene di vita quotidiana. E c'è poi chi le utilizza anche in ambito professionale.

AndroidPIT floppy film
Anche il rullino non è più così popolare come un tempo! / © AndroidPIT

Smartphone: tante funzioni in un unico dispositivo

Quelli menzionati sopra sono solo alcuni dei dispositivi con cui abbiamo avuto a che fare più o meno quotidianamente tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90. Lo smartphone ha preso il posto di alcuni degli oggetti sopra, ma non solo: con la diffusione dei cellurari (poi divenuti smart) calcolatrici, cabine telefoniche (con tanto di carte telefoniche e gettoni telefonici) e cercapersone sono caduti in disuso. WhatsApp poi, installato su milioni di smartphone, ha preso il posto delle chat di MSN e degli SMS.

Lo smartphone, bisogna ammetterlo, è stata una delle innovazioni tecnologiche più apprezzate dell'ultimo decennio. Un unico dispositivo riesce a racchiudere tantissime funzionalità a prezzi sempre più accessibili. La fascia bassa e media si sta evolvendo riuscendo a impacchettare smartphone curati nel design e capaci di fare fronte alle esigenze quotidiane dell'utente medio. Chi poi vuole quaclosa di più, non ha che l'imbarazzo della scelta. Con i pro ed i contro che si porta dietro, lo smartphone è riuscito a conquistare tutti, superando gap generazionali e confini di qualsiasi genere.

AndroidPIT best huawei smartphones 0840
Basta uno smartphone per accedere ad una valanga di funzioni! / © AndroidPIT

Quale altro oggetto caduto ormai in disuso vi viene in mente? Se pensate ai dispositivi che utilizzate quotidianamente, quale sarà secondo voi il prossimo ad estinguersi?

7 Condivisioni

6 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Penso che il pc sarà la prossima vittima, almeno nella forma più conosciuta.


  • il floppy disk!!!!! mamma mia! a scuola ero troppo avanti io x avere il floppy disk!! sono stata la prima a portare la tanto tecnologica chiavetta nell ora di informatica! pure la prof mi aveva fatto i compliementi!


  • Il game boy proprio no, difficile dire che è stato sostituito dallo smartphone, io ho il Nintendo 2ds e mi dispiace ma la console rimane la console, niente può sostituirla. =)


    • Bhe, questo è vero, ma se pensi che se qualcuno oggi vuole giovare ai giochi del Gameboy usa un emulatore, allora si puo dire che lo smartphone lo ha sostituito


    • Jessica Murgia
      • Admin
      • Staff
      6-feb-2017 Link al commento

      Ciao Manuel! Sì, il Game Boy è insostituibile, sono d'accordo con te ma lo smartphone ormai è il dispositivo più usato per giocare mentre si sta in giro. Oltre al discorso sugli emulatori fatto da Cristian poi, bisogna considerare che Nintendosi sta preparando a rilasciare dei nuovi titoli per il mobile.


  • Quanti ricordi, il Walkman. Ricordo una vacanza in Calabria, dove compravo batterie a ripetizione, avevo sempre ste cuffiette infilate nelle orecchie e le batterie le polverizzavo. Ricordo anche ogni ritorno da qualsiasi viaggio, la prima cosa che facevo appena rientrato a casa, era passare dal fotografo e consegnargli millemila rullini fotografici da sviluppare. Se dico "bei tempi" sembro troppo nostalgico?

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più