Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Amazon ne è convinta: Alexa ha necessariamente bisogno di un corpo
Hardware AI Amazon 2 min per leggere Nessun commento

Amazon ne è convinta: Alexa ha necessariamente bisogno di un corpo

Alexa, il fedele assistente vocale di Amazon, si arricchisce di nuove abilità ogni giorno, ma c'è talmente tanto da imparare che sarebbe impossibile riuscirci stando solo all'interno di uno speaker. Secondo Rohit Prasad, capo della divisione Alexa, per aumentare le capacità dell'assistente dotato di Intelligenza Artificiale è necessario un corpo.

Durante il suo discorso all'EmTech Digital AI, un evento tenutosi presso l'istituto MIT Technology Review a San Francisco, Prasad ha sollevato l'idea di far conoscere ad Alexa il mondo reale facendola comportare come un vero essere umano. "L'unico modo per rendere intelligente un assistente smart è dargli gli occhi e permettergli di esplorare il mondo" ha riferito lo scienziato. L'obiettivo sarebbe dunque quello di fornire ad Alexa una vera forma fisica.

AI robot 09
Siamo davvero pronti all'era dei robot intelligenti? / © sdecoret/Shutterstock

Nonostante l'idea potrebbe sembrare un po' scioccante, siamo già vicini a questa possibilità più di quanto si possa immaginare. In alcuni casi, Alexa possiede già degli occhi, in quanto alcuni dispositivi includono almeno una fotocamera a cui l'assistente può accedere, ma un corpo sarebbe un notevole progresso. Detto questo, Prasad non ha confermato se Amazon sta già lavorando al progetto.

Secondo lo scienziato, inserendo Alexa in un corpo le permetterebbe di raccogliere più dati sul mondo circostante. Per quanto semplice possa sembrare, fornirebbe all'assistente un contesto più ampio sul modo in cui gli umani interagiscono con il mondo, il che, a sua volta, gli darebbe una migliore idea su come fornire informazioni. Non è inoltre da escludere la possibilità con cui potrà migliorare la sua capacità di eseguire compiti complessi che il cervello umano farebbe fatica ad elaborare.

C'è da dire che tale idea non è una novità per Amazon. Già l'anno scorso, Bloomberg ha riferito che Amazon stava lavorando ad un robot progettato per l'uso casalingo, il famoso progetto chiamato Vesta. Si dice che il gigante del commercio online volesse progettare una specie di robot capace di girare per casa e svolgere delle faccende domestiche.

Siamo davvero pronti per l'era dei robot intelligenti secondo voi?

Via: Digital Trends Fonte: MIT

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica