Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Post community 3 min per leggere 1 Commento

Gli antivirus non bastano: ecco come fermare i ransomware

Se avete un antivirus sul vostro PC potreste pensare di essere al sicuro contro tutto ciò che il web può farvi di male. La protezione contro i ransomware non è sempre integrata nel software antivirus e, anche quando accade, la protezione potrebbe essere insufficiente. Ecco perché dovreste utilizzare un software anti-ransomware dedicato.

La sicurezza del PC è l'ultima cosa a cui molti di noi vogliono pensare, ma non si può solo abilitare l'aggiornamento automatico per Windows, installare un antivirus e dimenticarsene per sempre. Se lo fate, potreste finire per pagare il prezzo della vostra noncuranza, letteralmente.

Ransomware è un tipo di malware che tiene in ostaggio i file o l'intero disco rigido fino a quando non si paga un riscatto. Il vostro computer può essere infettato da Trojan, file apparentemente innocenti che scaricate e che contengono segretamente dei malware.

Il Ransomware può anche diffondersi senza alcuna azione da parte dell'utente, come nel caso di WannaCry, un attacco devastante che ha colpito centinaia di migliaia di PC in tutto il mondo nel 2017. Secondo le statistiche di Acronis, una società che si occupa della protezione dei dati, ogni 10 secondi un ransomware colpisce un computer in qualche parte del mondo e la richiesta media di riscatto nel 2017 è stata pari a 1.100 euro. Assicuratevi di non essere i prossimi!

2018 07 20 IT V2
Fonte dei dati: Acronis / Infografica. / © Acronis

È difficile tenere il passo con ciò contro cui il vostro antivirus pretende di proteggervi. Anche se afferma di tenere lontani i ransomware è necessario scoprire come funziona la protezione per capire in che misura si è effettivamente coperti.

Ecco cosa dovreste verificare riguardo la tua protezione contro i ransomware:

  • Si limita a proteggere dalle minacce note o è in grado di riconoscere anche gli attacchi "zero-day" (minacce mai viste prima)?
  • Fornisce un monitoraggio in tempo reale del comportamento del sistema?
  • È protetto contro la crittografia, la modifica o l'eliminazione di cartelle o file selezionati?
  • Fornisce protezione solo contro alcuni tipi di ransomware?
  • In caso di attacco, è possibile ripristinare i file da una cache locale?
  • Se l'intero disco è crittografato, è possibile ripristinare i file dal cloud?

Queste sono parecchie informazioni da tenere a mente. La cosa peggiore è che non c'è una soluzione unica e perfetta in grado di fare tutto. Ecco perché abbiamo creato una lista dei migliori strumenti per la protezione contro i ransomware che affrontano i punti di cui sopra.

Qual è la nostra raccomandazione?

Diventa sempre più importante avere una protezione specializzata contro i ransomware che vadano oltre il vostro antivirus, dato che nuovi ceppi di ransomware stanno proliferando a una velocità allarmante. Stiamo collaborando con un'azienda chiamata Acronis, che fornisce una protezione gratuita contro gli attacchi di tipo ransomware. E sì, nonostante abbiamo indirettamente dei vantaggi al download del loro software, lo abbiamo effettivamente provato e ci piace parecchio.

Acronis Ransomware Protection è stato progettato per funzionare insieme all'antivirus come livello di protezione aggiuntivo. Funziona monitorando il PC in tempo reale, segnalando i processi sospetti, bloccando gli attacchi zero-day e eseguendo il backup dei file (localmente e nel cloud). È gratuito, facile da installare e semplice da usare. Include anche 5 GB di storage in cloud per proteggere i dati.

Non rischiate di perdere i vostri file più preziosi o di dover pagare un riscatto enorme. Ottenere una protezione aggiuntiva contro il ransomware non vi costa nulla.

Avete mai sentito parlare di ransomware come WannaCry? Avete mai dovuto pagare un riscatto? Fatecelo sapere nei commenti!


Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Acronis. 

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Pagare un riscatto ? Ma in Italia c'è la legge sul blocco dei beni :). Insomma un humor che forse questa volta non è tanto opportuno ma è per dire che solo grandi aziende o utenti che trattano file importanti sono oggetto di ricatti e poi finiscono per pagare. La soluzione di Acronis mi piace anche se come è giustamente scritto non esiste una soluzione che vada bene per tutto ma si può cercare la più idonea per ogni esigenza :)

Articoli consigliati