Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

2 min per leggere Nessun commento

BMW vuole alleviare in modo intelligente le zone di divieto di circolazione

I moderni veicoli ibridi sono in grado di percorrere almeno 50 chilometri senza emissioni e in modo puramente elettrico. Questa capacità, combinata con una sorta di controllo geofencing grazie al GPS e alle mappe di navigazione, potrebbe in futuro essere utilizzata nei veicoli ibridi BMW come soluzione per le città minacciate dai divieti di circolazione diesel.

Sia per i dispositivi dedicati alla Smart Home che per i droni, esiste già la possibilità di eseguire determinate azioni tramite la tecnologia geofencing. I moderni droni come quelli del marchio DJI non possono più volare nelle zone di divieto di volo (intorno agli aeroporti o agli edifici governativi), ma devono semplicemente limitarsi al confine o addirittura atterrare automaticamente davanti ad esso. Invece, per quanto riguarda i dispositivi Smart Home, ad esempio, con il geofenching è possibile attivare l'illuminazione della propria casa o anche accendere il riscaldamento.

Il direttore dello sviluppo BMW, Klaus Fröhlich, ha messo in gioco questa idea di attivazione intelligente della trazione elettrica nelle auto ibride in occasione del Los Angeles Motor Show. È soprattutto in alcune città tedesche con divieti di circolazione diesel che BMW sta pensando di attuare questa forma di funzionamento elettrico automatico.

Non è ancora chiaro in che misura la funzione possa essere trasferita alle attuali auto ibride: tamite aggiornamenti software o sarà riservata esclusivamente ai nuovi modelli?

E a voi sembra una buona idea?

Fonte: Reuters

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica