Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
3 min per leggere 44 Condivisioni 8 Commenti

Guida al Bootloader: cos'è e a cosa serve

Vi sarà sicuramente capitato di leggere o sentir parlare di bootloader bloccato, della possibilità di sbloccare il bootloader e del fatto che farlo potrebbe invalidare la garanzia. Ma, in tutto questo, cos'è il bootloader ed a cosa serve?

Scorciatoie:

Cos'è il bootloader

Partiamo dall'inizio. Il bootloader è un programma che, ogni qualvolta accendiamo un dispositivo, entra in azione ed attiva il giusto sistema operativo. Non è quindi una prerogativa di Android ma, al contrario, lo ritroviamo in tutti i dispositivi dotati di un sistema operativo: tablet, smartphone e pc.

Può capitare che un dispositivo, come un computer per esempio, sia dotato di due diversi sistemi operativi (dual boot). In questo caso sarà compito del bootloader quello di avviare l'uno o l'altro a seconda delle preferenze dell'utente o  in modo automatico. 

Lo stesso principio si applica anche ai dispositivi Android, con la differenza che in questo caso il sistema operativo in questione è uno solo. Sarà il bootloader a determinare quando eseguire Android o quando entrare in Recovery mode, quell'ambiente di esecuzione indipendente dal sistema operativo situato in un’altra partizione della memoria interna. 

AndroidPIT nexus 6p bootloader
In azione mentre sblocchiamo il bootloader del nostro Nexus 6P. / © AndroidPIT

Perché i brand produttori bloccano il bootloader

I produttori bloccano il bootloader dei dispositivi per far sì che solo il sistema operativo installato nel dispositivo venga utilizzato. C'è da dire che non tutti i brand agiscono allo stesso modo: alcuni produttori rilasciano i propri smartphone con il bootloader già sbloccato (per la gioia dei più smanettoni).

Per far girare delle ROM modificate è necessario sbloccare il bootloader

Proprio perché lo sblocco del bootloader consente di installare un software non autorizzato, quest'operazione invaliderà la garanzia del vostro dispositivo. 

Bootloader bloccato: cosa fare?

Il bootloader è scritto e fornito direttamente dal produttore del dispositivo e, vista l'importanza che riveste, risiede in una porzione di memoria che non può essere facilmente modificata dai singoli utenti (anche se sappiamo quanto vi piacerebbe avere questa libertà!). Quando si vuole modificare il proprio dispositivo uno dei maggiori ostacoli è il bootloader bloccato. Cosa comporta?

Un bootloader bloccato caricherà solo i sistemi operativi autorizzati con una firma digitale (signed). Quasi tutti i produttori di smartphone decidono di bloccarlo consentendo solo il caricamento del loro Android personalizzato e impedendo l’installazione di altre ROM personalizzate. Come però sapete dietro ogni problema Android, c'è sempre una soluzione. Per far girare delle ROM modificate, sarà necessario sbloccare il bootloader che sarà così in grado di avviare anche sistemi operativi "non autorizzati".

Per lo sblocco del bootloader ogni produttore prevede una diversa procedura che può richiedere l'invio di un semplice comando dal pc tramite connessione USB, fino al download di un programma apposito.

AndroidPIT Samsung galaxy s5 vs Samsung galaxy S7 7
La maggior parte dei dispositivi Samsung arriva con il bootloader sbloccato! / © AndroidPIT

Lo sblocco del bootloader spesso richiede i permessi di root abilitati sul vostro dispositivo. Prima di passare all'azione quindi mettete al riparo i vostri dati con un backup e date un'occhiata alle nostre guide dedicate al root:

Avete mai sbloccato il bootloader del vostro Android?

44 Condivisioni

8 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ciao a tutti,

    stavo valutando l’acquisto di Oneplus 3 e leggo che il bootloader è sbloccato su questo terminale.
    Siccome alcuni servizi di contenuti come Netflix offline o Sky Go Plus si stanno affacciando alla possibilità di scaricare offline i contenuti, ma solo su memoria interna e su dispositivi non rootati, mi chiedevo se esiste la concreta possibilità che con OnePlus3 non si possa usufruire di tali servizi.

    Grazie per l’informazione.


  • Non ho capito se invalida o meno la garanzia...


  • Non e detto che se con firme originali sia bloccato lo e se ad esempio lo coprate via tim vodafone wind che abbia un brand ma se libero da case di telefonia una volta fatto il root il bootloader lo puoi flashare tranquillamente


  • Ma il galaxy s3 non ha il bootloader sbloccato in partenza?


  • Esce o dovrebbe esserci un lucchetto aperto o chiuso all avvio del tab


  • mauro 10-giu-2013 Link al commento

    una domanda... un sgt2 10.1 rootato e con una versione android cariata via odin deve per forza avere il bootloader sbloccato?
    Come si controlla dal tab se il bootloader è sbloccato?

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK