Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
5 min per leggere 15 Condivisioni 23 Commenti

5 caratteristiche che tutti gli smartphone dovrebbero avere

La storia dell'evoluzione dei dispositivi Android è ben nota a tutti e, generazione dopo generazione, i nuovi smartphone sono dotati di nuove caratteristiche che rendono la vita più facile a chi li usa. A volte sono solo dei semplici vezzi per accrescere il valore dello smartphone, altre ci si trova di fronte a piccole rivoluzioni che cambiano il panorama non solo Android, ma della tecnologia mobile in generale.

Queste nuove caratteristiche di cui si parla sono disponibili generalmente sui dispositivi meglio sviluppati e più costosi delle diverse case produttrici. I cosidetti flagship, ovvero gli smartphone o tablet “ammiraglia” che rapprestano il meglio che un brand è capace di fare, sono i soli ad aver l'intero corredo di funzionalità fruibili. 

fake smartphone 2
Scoprite quali caratteristiche dovrebbero essere presenti su qualsiasi smartphone! / © ANDROIDPIT

Forse fantasticando un po' esistono diverse peculiarità che dovrebbero essere installate su qualsiasi dispositivo. Sono caratteristiche o funzioni che migliorano nettamente lo smartphone e rendono il suo utilizzo più semplice e gradevole. Ecco una lista dell'imprescindibile!

1. Lettore d'impronte digitali

Lo scanner biometrico è la novità più importante recentemente introdotta che ancora deve essere completamente “digerito” da quegli utenti che lo considerano soltanto un gadget. Il lettore d'impronte digitali è in realtà molto utile e di certo semplifica li vita, oltre ad aggiungere un ulteriore grado di privacy ai dati contenuti nel dispositivo.

sony xperia z5 side power button
Il nuovo Sony Xperia Z5 offre lo scanner biometrico di lato! / © ANDROIDPIT

Con il nuovo Marshmallow questa funzione sarà nativa, già integrata nel sistema operativo ed è per questo che la vera diffusione degli scanner biometrici si svilupperà in contemporanea con la distribuzione dell'ultimo aggiornamento Android. L'installazione hardware aumenta solo leggermente i costi di produzione ed il lettore di impronte digitali sarà integrato non più solo sugli smartphone di fascia alta.

2. NFC

La tecnologia NFC (o comunicazione di prossimità) non ha fatto finora molta presa in Italia ma in molti altri Paesi viene utilizzata regolarmente. Al principio questa funzionalità era disponibile anche su smartphone di fascia medio-bassa ma è stata poi “spostata” solo nei top di gamma. Si tratta di una tecnologia molto versatile che può essere sfruttata in diversi modi, in primis per la trasmissione di dati. Con l'NFC è possibile connettersi ad altri device come per condividere contatti e file di diverso genere e, soprattutto, è possibile utilizzare servizi di pagamento come Google Pay e simili.

aldi nord nfc bezahlen
In futuro, la spesa si pagherà cosi! / © Aldi Nord

Curiosamente la maggior parte dei costruttori cinesi come Xiaomi, Meizu e OnePlus non punta su questa tecnologia poiché gli utenti asiatici (il bacino d'utenza più importante) utilizzano l'NFC molto raramente. Anche in questo caso l'installazione del chip non aumenta particolamente i costi di produzione e quando i servizi di pagamento saranno ben diffusi, l'NFC diverrà fondamentale e indispensabile.

3. Alloggiamento scheda microSD

Vecchio discorso. Con gli ultimi aggiornamenti di Lollipop Google ha deciso di non puntare sulle memorie esterne, escludendo così gli hub per le schede di memoria dai suoi dispositivi. Molti altri costruttori (per fortuna non tutti) gli sono andati dietro ed è per questo che molti flagship odierni sono sprovvisti di questa caratteristica che sembrava essere data ormai per scontata sulla maggiorparte degli smartphone.

samsung galaxy s6 4
Il pulito bordo del galaxy S6 che non offre l'hub per la scheda di memoria! / © ANDROIDPIT

Ora però, finalmente, le case si stanno rendendo conto dell'insoddisfazione dei loro clienti e con Marshmallow i futuri top di gamma di tutti i brand nasceranno con un semplice, pratico, poco costoso, ovvio alloggiamento per le schede microSD. Il paradosso di vedere vecchi dispositivi, magari di fascia bassa, che hanno la possibilità di salvare file su supporto esterno mentre il più recente Galaxy S6 non permette farlo, sembra essere finalmente terminato. Si spera anzi che prenderanno piede i doppi alloggiamenti che leggano sia una SIM che una scheda microSD, avendo cosi la possibilità di rendere lo smartphone dual SIM.

4. Dual SIM

Appunto. Non si capisce perchè oggigiorno tutti gli smartphone non offrano il supporto dual SIM. Per qualche strano motivo i brand utilizzano questa funzionalità a singhiozzo e apparentemente senza alcun criterio discriminatorio. Estraendo forse a sorte uno smartphone, non importa a quale fascia di prezzo appartenga, nasce dual SIM. Tutto il resto della gamma ne è invece sprovvisto. Mistero.

honor 7 product shoots 12
Gli alloggiamenti SIM / scheda microSD di Huawei sono al momento i più smart! / © ANDROIDPIT

Forse non tutti quanti usano attivamente due schede SIM, ma sono certo che il numero di coloro che ne possiedono due sia molto alto. C'è infatti chi ha un aggiuntivo telefono aziendale e chi ha magari SIM di differenti nazionalità. I costruttori cinesi puntano particolarmente sui telefoni dual SIM e, oltre alla leggera modifica necessaria a livello di hardware, è sufficiente programmare il sistema operativo in modo che sappia gestire le due schede SIM, nulla di più.

5. Stabilizzatore ottico

Ora possiamo anche fare finta che la fotocamera stessa sia un gadget non indispensabile per la vita di tutti. La realtà però suggerisce che anche il mio Trend Lite è dotato di fotocamera, quindi, con il cuore in pace, è bene pensare a come migliorare il comparto fotografico. Uno stabilizzatore ottico è un piccolo accessorio che migliora nettamente la qualità delle fotografie scattate e dei video registrati.

lg g4 camera
La fotocamera dell'LG G4 è una delle migliori per scattare fotografie! / © ANDROIDPIT

Ciò che uno stabilizzatore ottico di immagine fa, è dare più nitidezza all'immagine, soprattutto quando il tempo di esposizione è alto (foto con poca luce). In sostanza, questa aggiunta elimina il movimento che si crea a causa della mano che regge il dispositivo e che inevitabilmente si muove nel momento in cui si scatta una fotografia. Scattare foto di qualità sarebbe così disponibile per tutti i dispositivi e non solo per i flagship dai 600 euro in su.

Siete d'accordo con i nostri punti? Quale altra caratteristica aggiungereste?

Originariamente di Santiago Luque su Androidpit.es

23 Commenti

Commenta la notizia:
  • Punto 2: Guardate che l'OnePlus One ha NFC, mi sembra strano che lo nominate come non averlo !!!

  • Avere un dual sim può essere utile in qualche caso e superfluo in altri

  • Devo dire che effettivamente sono d'accordo con la presenza della NFC e dell'alloggio per la micro sd, per quanto riguarda lo stabilizzatore ottico, almeno per me non è proprio indispensabile anche se averlo non farebbe male. Io possiedo un NGM proprio perché ho bisogno di un dual sim, al di la del fatto però che mi piace comprare prodotti di aziende italiane. In base a delle ricerche che varie volte ho fatto su internet ed anche a delle comunicazioni con la NGM ho saputo che avendo un telefono dual sim si ha un valore SAR leggermente superiore ma è di sicuro meno dannoso di avere 2 telefoni. Mi associo alla rimostranza, credo che la Samsung ma anche altre case debbano decidere di avere una linea dual sim ad esempio qualche mese fa volevo prendere un A5 ma mi è stato detto dal venditore che mi avrebbe fatto arrivare un A5 prodotto per un altro paese e non per l'Italia perché la versione italiana era solo a sim singola. Penso che in un certo senso lo facciano anche per evitare di farsi concorrenza in certi settori, ad esempio potrebbe esserci una specie di accordo a tempo tra chi produce solo dual sim e chi produce smartphone a sim singola, magari non vogliono ostacolare il reciproco mercato a vicenda. Detto questo mi farebbe piacere se ci fosse un S6 dual sim, dico S6 perché ho provato l'A5 per un po', quello a sim singola e sinceramente, nome a parte, ho trovato molto più performante l'NGM

    • Insomma, siccome abbiamo poche testimonianze di utenti NGM, come ti trovi in generale con questo smartphone?

      • Mi fa piacere che tu me lo abbia chiesto. Ce l'ho da un po' e mi sono trovato sempre abbastanza bene, la maggior parte delle applicazioni vengono aperte rapidamente inoltre il sistema Android che hanno installato sul dispositivo permette in maniera nativa di decidere la posizione di istallazione delle app, quindi non c'è necessità di fare il root se si vuole spostare un'applicazione, al massimo se proprio non è possibile spostarla occorre semplicemente disinstallarla ed impostare l'installazione nuovamente ma questa volta sulla micro sd card. Inoltre c'è qualche bloatware, ad esempio un registratore per le chiamate e 2 giochi, invece per un navigatore è possibile scaricare la cartina del paese di interesse oppure dell'intera Europa a seconda delle proprie necessità, se poi la si cancella per liberare spazio oppure perché non serve più, la si può sempre scaricare nuovamente in un secondo momento sempre gratuitamente. Il punto forte è stata l'assistenza, dopo 10 mesi mi si era rotto il display, mi è bastato andare sul sito ed immettere il codice IMEI per verificare che il mio smartphone era ancora in garanzia, ho descritto il danno e fornito le mie generalità. Erano le 17:30, se avessi compilato il form prima delle 17 mi avrebbero mandato il corriere a casa per prendere il telefono entro 24 ore, invece essendo gli uffici già chiusi il telefono è stato ritirato entro 48 ore presso la mia abitazione. Sul sito mi è stato possibile seguire lo stato delle riparazioni e rispettando il contratto di servizio gli interventi più semplici prevedono la restituzione del telefono, sempre a domicilio entro 7 giorni dal ritiro invece quelli più complessi entro 15 giorni. Il mio era un intervento complesso ed esattamente il quindicesimo giorno dopo la richiesta mi è stato recapitato il telefono riparato e senza nessuna spesa ne di spedizione ne di riparazione.
        Secondo il servizio clienti è possibile riparare anche un telefono fuori garanzia ma questa volta a proprie spese, il vantaggio è che si può leggere sempre un preventivo online e si paga solo se si accetta il preventivo altrimenti ti vengono addebitate solo le spese di spedizione di andata e non quelle di ritorno, chiaramente in questo caso, se rifiuti il preventivo il telefono ti viene restituito non aggiustato.
        Ciò che non tanto condivido è il fatto che hanno lanciato solo da poco il loro primo 4G, certo non navigo molto dal telefono ma per la competitività aziendale li ho più volte stimolati a produrre di più in tal senso. Adesso attendo la loro risposta all'uscita dello Stonex One sperando che questa cosa possa tradursi in una sana concorrenza che possa portare allo sviluppo di buoni progetti italiani che facciano bene alle aziende italiane ed alla nostra economia :)

  •   27
    Mauro 8-ott-2015 Link al commento

    .

  • 1) Si/No
    2) No
    3) Si assolutamente
    4) Si/No
    5) Si/No

  • 1) Si/no
    2) No
    3) No
    4) Si/no
    5) Si/no

  • 1) No.
    2) Si
    3) Si indispensabile
    4) Si assolutamente
    5) No

  •   27
    Mauro 8-ott-2015 Link al commento

    .

Mostra tutti i commenti
15 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK