Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
69 Condivisioni 17 Commenti

Come aumentare la RAM del vostro Android

Ad oggi il Play Store conta più di un milione di applicazioni tra giochi ed app di tutti i tipi. Noi di AndroidPIT abbiamo creato diverse classifiche in modo da agevolare le vostre scelte, proponendovi le migliori in ogni campo, ma ciò non toglie che ne esistano migliaia altrettanto valide. L’unico limite è la vostra fantasia…e la RAM del dispositivo!

Siete stufi di dover rinunciare agli ultimi giochi, launcher e altre app più pesanti perché non girano come dovrebbero sul vostro smartphone? Volete liberarvi dei continui rallentamenti dell'interfaccia? Scoprite come ottenere più RAM sul vostro Android e risolvete ogni vostro problema!

androidpit sd cards
Ottenete più spazio di utilizzo sul vostro Android! / © ANDROIDPIT

Se seguite il blog, e in particolare i miei articoli, sicuramente vi aspetterete un’app miracolosa per risolvere ogni vostro problema che richiede i permessi di root, ma questa volta ci occuperemo anche dei “normal-user”, ovvero di coloro che non sono ancora amministratori del proprio dispositivo. Ecco a voi degli ottimi trucchi e consigli per liberare la RAM da processi più o meno inutili e dedicarla a ciò che realmente date importanza. Iniziamo dalle basi…

Cos’è la RAM?

L’acronimo RAM sta per Random Access Memory, ovvero memoria ad accesso casuale. Con casuale si intende che a prescindere da dove si trovi un’informazione, ci vuole lo stesso, brevissimo tempo a raggiungerla (negli hard disk invece, a seconda della posizione, ci può volere più o meno tempo). Questo fa di lei un’ottima compagna per la CPU, il cervello tecnologico, che la sfrutta per elaborare i dati del sistema operativo (nel nostro caso, Android) e dei programmi in esecuzione. Ciò vuol dire che maggiore è la dimensione della RAM e più dati possono essere elaborati dalla CPU; di conseguenza otterremo migliori prestazioni delle app e del multitasking (più app aperte in contemporanea).

Come aumentare la RAM senza root

Senza i permessi di root non potremo agire sui parametri di sistema, ma questo non è l’unico modo! Anzi, la prima cosa che chiunque dovrebbe fare è seguire i consigli che andremo ad illustrarvi, in grado di liberare la RAM da processi sacrificabili in nome di altri.

1. Sacrificate widget e sfondi animati

Io, come immagino alcuni di voi, soffro di dipendenza da widget e sfondi animati. Per questo ho usato il termine “sacrificare” poco sopra, ma se la vostra intenzione è quella di liberare RAM e velocizzare il sistema, prendete coraggio e sbarazzatevi (già, ma con moderazione) di questi succhia-risorse a tradimento!

Non ve ne accorgete, ma mentre i pesciolini nuotano dietro le vostre icone e le gocce scendono dalla nuvoletta prevista per il weekend, il vero sfondo è creato dai loro invisibili processi che occupano gran parte della RAM: ecco perché ci vogliono 2 caffè prima che si carichi il launcher e un cappuccino per aprire Candy Crush…

sfondi animati
Sbarazzatevi di sfondi animati e widget! / © ANDROIDPIT

2. Disattivate le app inutili

Mettiamo che avete un centinaio di applicazioni. Di queste, di norma, ne utilizzerete una decina al massimo nell’arco di una giornata ed è normale che alcuni dei loro processi rimangano attivi in background. Le rimanenti app, invece, se ne stanno ferme a dormire, aspettando che voi abbiate bisogno di loro prima di attivarsi…magari!

In realtà, anche se non state usando un’app, a seconda delle sue funzioni, questa potrebbe lanciare un’attività in background, consumando RAM a vostra insaputa. Ora, se si tratta di WhatsApp è normale, deve collegarsi ad internet per controllare i messaggi in arrivo, ma se si trattasse di un’app che usate sporadicamente e non volete/potete disinstallare? Disattivatele e toglietevi il pensiero!

disattivare app
Disattivate le app che non utilizzate! / © ANDROIDPIT

3. Eliminate le animazioni

Le animazioni sono belle, bellissime…ma avide di RAM! Direttamente dalle opzioni sviluppatore, un menu segreto attivabile dalle impostazioni, potrete disattivare le animazioni di Android. Questa potrebbe essere una soluzione drastica, il cui utilizzo è consigliato solo a coloro che danno più peso alle performance che all’estetica. C’è da dire che, una volta che ci si abitua, l’apertura istantanea assieme all’aumento delle performance conferiscono un impatto visivo gradevole, che asseconda la nuova fluidità raggiunta.

Per attivare le opzioni sviluppatori: entrate in Impostazioni>Info sul telefono e premete ripetutamente Numero di build fino alla comparsa di un messaggio che vi avviserà dell’avvenuta attivazione delle opzioni sviluppatore.

Adesso andate in Impostazioni>Opzioni sviluppatore e disattivate, nella sezione Disegno, le seguenti tre opzioni:

  • Scala animazione finestra
  • Scala animazione transizione
  • Scala durata animatore
animazione finestra
Rendete più scattante il sistema eliminando le animazioni! / © ANDROIDPIT

4. Cambiate launcher

Se state usando un launcher alternativo o launcher stock particolarmente pesante, cambiarlo con uno più leggero potrebbe essere la migliore delle soluzioni. Anche in questo caso, maggiori sono le funzioni che lavorano in background o le animazioni, e più RAM verrà utilizzata. Tra i launcher più leggeri in assoluto vi consiglio APUS Launcher.

androidpit best launchers teaser 6
Scegliete un launcher leggero per il vostro Android! / © ANDROIDPIT
Apus Launcher:Piccolo,Veloce Install on Google Play

Come aumentare la RAM con i permessi di root

Come promesso all'inizio, non poteva mancare una guida più approfondita, che permetterà ai SuperUser di accedere al sistema ed aumentare la RAM utilizzando un'app dedicata. Per ovvie ragioni non è possibile aumentare realmente la quantità massima di RAM del vostro dispositivo, ma potrete sfruttare un trucchetto per ottimizzarne l’utilizzo e far credere al sistema di averne molta di più a disposizione. Questa tecnica sfrutta i file di swap, scopriamo di che si tratta e come crearli!

Attenzione: nonostante le procedure che vi indichiamo vengano sempre controllate per garantirvi la massima sicurezza, qualsiasi operazione che abbia a che fare con il root può potenzialmente causare problemi. Se sfortunatamente doveste riscontrare un malfunzionamento, faremo di tutto per cercare di risolverlo nel migliore dei modi, tuttavia non ci riterremo responsabili.

androidpit antivirus 2
Pronti, partenza, via...alla conquista di più RAM! / © ANDROIDPIT

Che cos’è lo swap

La tecnica dello swap è largamente utilizzata nei computer per estendere la capacità della RAM oltre il limite massimo. Il suo funzionamento è molto semplice: quando la RAM sta per esaurirsi e un nuovo processo ne ha bisogno, la porzione di RAM occupata da servizi in background o che non servono nell’immediato viene scaricata sulla memoria (nell’hard-disk, nel caso dei PC). Così facendo si libera un bel po’ di spazio ed il nuovo programma potrà essere caricato sulla RAM. In seguito, quando sarà necessario, la RAM ricaricherà lo stato precedente dallo swap.

swap 01
Schema di funzionamento dello swap. / © tutorialspoint

Come usare lo swap in Android

Purtroppo, la tecnica dello swap non è implementata in Android, ma grazie ai permessi di root potrete comunque attivarla. Per farlo dovrete utilizzare un’app dedicata alla gestione della RAM, RAM Manager, con la quale potrete creare un file di swap sulla scheda SD.

RAM Manager | Memory boost Install on Google Play

Procedura

  1. Installate ed aprite RAM Manager Free. Concedetegli i permessi di root quando richiesto
  2. Entrate nella sezione Extra e selezionate Swap file
  3. Scegliete il percorso in cui creare il file di swap. ATTENZIONE: scrivete il percorso in cui si trova la vostra scheda SD esterna* e non aggiungete altre cartelle (ad esempio “/storage/sdcard1/”). Se non conoscete il percorso esatto, aprite un gestore file (come ES Gestore File) entrate nella SD e guardate il percorso
  4. Selezionate la dimensione in MB del file di swap; maggiore è la dimensione e più aumenterete la RAM disponibile, ma aumenterà anche il carico di lavoro sulla CPU (ne parleremo più avanti). Consiglio di selezionare da un minimo di 128 MB ad un massimo di 512 MB
  5. Confermate e attendete la fine del processo, che può durare fino a qualche minuto e concluderà con un messaggio di avvenuta creazione del file di swap. Per verificare, entrate nella scheda SD con un gestore file e controllate la sua presenza (e dimensione)
  6. Utilizzate a lungo il dispositivo per testare l performance e, se non riscontrate alcun problema, potrete attivare la casella Applica all'avvio in basso.

* Se non disponete di una scheda SD, potrete usare la memoria interna (ad esempio “/storage/sdcard1/”). Leggete attentamente la sezione Problemi di questo articolo!

ram manager
In poche mosse aumenterete la capacità di RAM del vostro Android! / © ANDROIDPIT

Innanzitutto, questa procedura è consigliata solamente se avete un dispositivo con 1 GB di RAM o inferiore, i risultati migliori si hanno se è minore di 512 MB. Con capacità di RAM superiori non otterrete risultati significativi. In secondo luogo, dato che la CPU andrà a leggere e scrivere sulla scheda SD, è fortemente consigliato usare una scheda SD di classe alta per avere risultati significativi (la classe determina la velocità di trasferimento); nel peggiore dei casi potreste rallentare ulteriormente il sistema.

Problemi noti

Speravate fossero solo rose e fiori, eh? Purtroppo non è così. I continui cicli di scrittura sulla scheda SD andranno ad incidere sulla durata della stessa: dovete sapere che ogni memoria, a seconda della qualità, dopo un determinato numero di GB scritti si deteriora fino alla “morte”. Per questo motivo è importante creare un file di swap sulla scheda SD e non nella memoria interna del telefono. Inoltre il processo di swap impegnerà molto la CPU, andando ad influire sulle sue performance e sulla batteria del telefono.

  • + swap = + RAM, - CPU, - durata SD, - batteria.
  • - swap = - RAM, + CPU, + durata SD, + batteria.

Concludo informandovi di un’altra tecnica di swap, che non approfondirò in questo articolo: la compressione della RAM, o zRAM. La zRAM funziona come lo swap, ma i file vengono compressi e salvati direttamente in porzioni della RAM, con evidenti vantaggi prestazionali. Maggiore è la compressione dei file, più spazio di swap otterrete, ma i problemi di deterioramento andranno a riversarsi sulla memoria RAM.

Conoscete altri metodi per velocizzare il sistema? Come sempre, vi invito ad esporre domande e problemi nei commenti!

17 Commenti

Commenta la notizia:
  • Buongiorno, vorrei una informazione, per applicare lo sfondo sopra elencato nel paragrafo 1 basta andare sopra Temi > Sfondi Live? Oppure Temi > Sfondi "normali?" Ho un Huawei p8 lite per precisare, scusate la mia ignoranza e grazie anticipatamente.

  • Spiegazioni molto chiare e facili da seguire. Sono riuscita a disinstallare CM Security, che aveva i permessi di amministratore e a liberarmi di Clean Master e di alcune app di sistema, ho tolto i widget e aumentato la ram ora il mio android è velocissimo. Presto proverò a fare il root.....Grazie. ;-)

  • Salve, possiedo un TvBox con CPU Amlogic s905x con Android 6. Come posso fare il root ? grazie

  • Perchè apus dovrebbe velocizzare il mio smartphone se usta anch'esso parecchia RAM ?

  • Quando dici che la SD può "morire" cosa intendi di preciso?

  • comprare in device con 1 o 2gb di RAM è la soluzione migliore..... ho un lg con 512mb di ram che ormai non ce la fa più neanche a aprire una pagina web....... ho un nexus 7 con 2gb di RAM e è abbastanza veloce anche per aprire le pagine più pesanti...... dico abbastanza perché io cerco un device che apra le pagine web in tempo reale ma credo che non esista........cmq all 'inizio scherzavo nel dire che basta comprare un cell con 2gb di ram.....io stesso adesso devo comprarne uno e non só quale prendere, il budget si è abbassato di brutto visto che si è rotto anche il mio netbook e siccome ha giá 3 anni vorrei comprare anche un notebook nuovo........spesa 300 circa per il notebook(non mi serve un PC potente) e 200 ca per il cell.......e così con 500 euro dovrei cavarmela.....indeciso tra un android e un lumia..... ho sempre avuto android e symbian......vorrei provare un windows.... chissá??

  • Aggiungo: disabilitare qualsiasi tipo di geolocalizzazione, e se proprio non possiamo rinunciare ai widget ve ne potete creare uno voi semplice semplice con zooper... purché sia senza meteo, o quantomeno che si aggiorni molto raramente! inoltre dalle opzioni sviluppatore si può scegliere un numero massimo di applicazioni che possono correre in background, ma quest'opzione andrà riabilitata ad ogni avvio... e riavviate almeno una volta ogni due giorni!

  •   15

    Tutto giusto quello che hai detto ...però che schifo ;-) Dover disattivare tutti i widget, che (una volta) erano un PLUS rispetto ai sistemi operativi concorrenti. Ma ci sono pure app assurde: ad esempio Facebook (230 MB ???) e Chrome (130 MB), che succhiano via tutte le risorse! Io ho risolto per entrambi con Now Browser Extended (scritto da Lorenzo, un ragazzo italiano di 15 anni!) che supporta pure Adobe Flash ed è leggerissimo (7 MB). Gli sviluppatori delle app native però non ci fanno una bella figura..

    • Mattia Mercato
      • Mod
      • Blogger
      27-nov-2014 Link al commento

      Grazie Alex!
      Questo articolo è rivolto più che altro a chi ha gravi problemi di memoria, magari per poter usare senza strapparsi i capelli un vecchio dispositivo Android.
      Quanto riguarda Now Browser, innanzitutto tanto di cappello al ragazzo per il suo ottimo lavoro, ma non esageriamo! Ci credo che sia leggero: non si avvicina neanche lontanamente alla miriade di funzioni e strumenti di ricerca/sicurezza/etc integrati in browser come Chrome e altri. Now Browser è un browser di medio-basso livello per dispositivi di fascia medio-bassa... è quello il suo target. Chrome (come altri) punta all'eccellenza e si rivolge maggiormente ai dispositivi di fascia alta, ma garantendo un discreto funzionamento anche nella media.
      https://www.androidpit.it/ottimizza-android-browser-perfetto
      Per il discorso del flash player, esso è supportato da qualsiasi altro browser: fino ad Android 4.3 basta installare una versione di flash player dal sito ufficiale per poterlo sfruttare. Da Android 4.4 in poi sono state rimosse le API e occorre usare un metodo particolare:
      https://www.androidpit.it/come-installare-flash-player-android

  • nova louncher il migliore secondo me...ho sostituito la touchwiz con nova louncher...1000000000 volte meglio

  • nova è scattante su quasi ogni dispositivo

    • Mattia Mercato
      • Mod
      • Blogger
      27-nov-2014 Link al commento

      Hai ragione! Ma c'è ne sono altri che lo sono ancora di più, tra cui Apus, Zeam, QQ...

      • Everything me ha lo stesso peso del launcer launcer3 ovvero quello base su android puri e lo consiglio perché e molto bello

69 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK