Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Come disinstallare/disattivare le app di sistema dal vostro Android

Come disinstallare/disattivare le app di sistema dal vostro Android

Uno dei maggiori problemi su smartphone e tablet Android sono i bloatware, quelle applicazioni preinstallate dal brand, da Google o dall'operatore telefonico che occupano spazio prezioso. È possibile eliminarle una volta per tutte? Purtroppo solo alcuni smartphone permettono di disinstallare le app di sistema e solo per determinati servizi. Abbiamo per voi alcuni assi nella manica che vi permetteranno di disinstallare o disattivare le app default dal vostro Android.

Scorciatoie:

Come disinstallare/disattivare le app di sistema su Android

Disinstallare le app di sistema con i permessi di root

Il modo più efficace per disinstallare le app di sistema è purtroppo anche quello che richiede più passaggi, primo tra questi il root. Per molti di voi questa parola avrà un suono grottesco e scommetto che già a questo punto dell'articolo sarete pronti a gettare la spugna e trascorrere piuttosto il vostro tempo a catturare Pokémon o a sconfiggere i nemici su PUBG, ma vi assicuro che seguendo una guida semplice e chiara ce la potrete fare.

Cliccate sui link qui sotto, informatevi sui pro e i contro ai quali andrete incontro e cercate la guida al root per il vostro modello di smartphone:

AndroidPIT magisk
Rootare il proprio Android non è così complicato come si pensa ma bisogna sapere dove mettere le mani! / © AndroidPIT

Se siete da tempo amministratori del vostro smartphone o avete appena ottenuto i permessi di root non dovete fare altro che scaricare Root App Deleter per disinstallare tutti i bloatware presenti sul vostro Android. Semplicissima da utilizzare, l'app vi permetterà facilmente di disattivare le app inutilizzate o di disinstallarle completamente, non dovete fare altro che selezionare System Apps, scegliere l'app che non utilizzate e disinstallarla. Potrete reinstallare le applicazioni di sistema semplicemente andandole a cercare nel cestino.

Attenzione: alcune applicazioni potrebbero essere fondamentali all'utilizzo dello smartphone, come l'app del Play Store ad esempio, quindi fate attenzione ai servizi che selezionate.

Disattivare le applicazioni di sistema

Se preferite non rootare il vostro dispositivo, perché ancora in garanzia o perché non siete sicuri di quello che fate, allora potrete tranquillamente disattivare le applicazioni che non vi servono e velocizzare il software. Non avrete bisogno di modificare il sistema in alcun modo, ma semplicemente fare attenzione alle app che disabilitate, il vostro smartphone potrebbe averne bisogno per funzionare correttamente. 

1. Disabilitare le app di sistema:

  • Entrate in Impostazioni
  • Selezionate la voce App/Applicazioni
  • Scegliete l'app che volete disabilitare
  • Selezionate l'opzione Disattiva
system apps
Disattivare le app default è facilissimo e permette di velocizzare il sistema! / © AndroidPIT

2. Eliminare i dati dell'app disabilitata:

  • Entrate in Impostazioni
  • Selezionate la voce App/Applicazioni
  • Scegliete l'app che avete disabilitato
  • Cliccate su Memoria
  • Cliccate su Cancella cache e Cancella dati

3. Disabilitare l'aggiornamento automatico dell'app:

  • Aprite il Google lay Store
  • Cliccate sui tte trattini in alto a sinistra
  • Selezionate Le mie app e i miei giochi
  • Cliccate su Installate
  • Selezionate l'app precedentemente disattivata
  • Cliccate sui tre puntini in alto a destra
  • Deselezionate la voce Aggiornamento automatico
temi aggiornamento
Disattivate l'aggiornamento automatico delle app disabilitate! / © AndroidPIT

Seguendo questo procedimento potete essere sicuri di avere disattivato l'app eliminando dati e aggiornamenti automatici. Vi ricordo che questo processo non eliminerà fisicamente le app dal vostro dispositivo, ma lo renderà più veloce mantenendole sempre disattivate. Inoltre, nel caso in cui doveste cambiare idea, potrete riattivare questi servizi senza problemi cercandoli nella schermata dedicata alle app disattivate.

Articoli consigliati

44 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • In teoria c'è il terzo sistema. Con adb senza bisogno di root. Si attiva il debug USB si collega il cell. Si da il comando "adb shell pm uninstall -k --user 0 nomeapp" sostituire nomeapp con il nome della app da disinstallare tipo com.android.maps. se volete risparmiare più spazio levate -k che serve solo per mantenere tutti i dati dell'applicazione cancellata. Può andar bene per voi questa soluzione??


  • Io chatOn e streetview sono state proprio le prime che ho eliminato ☻


  • L'applicazione EZ Disabler promette la disinstallazione delle App di default dei telefoni Samsung. Qualcuno l'ha provata o ne sa qualcosa? Sono interessato ai vostri commenti, grazie


  • Buon contributo, purtroppo mi è utile solo per le mie schede (micro processori) Raspberry Pi3 o il Pine64, che sono della stessa architettura degli smartphone o tablet, dove installo tra i vari sistemi operativi, anche Android ove chiaramente, ho accesso come root.
    Sicuramente spezzo una lancia a favore di Android perché in effetti se "rootato" e manutenuto è un ottimo sistema operativo user-friendly e pratico;
    faccio un doveroso ot..
    chiaramente non lo si può paragonare a os come Debian o Arch o Gentoo, i quali proprio per niente user-friendly.., soprattutto Gentoo.., si possono davvero personalizzare a piacimento e se si ha voglia di investirci su un po' di tempo, si possono davvero ottenere risultati sorprendenti e per la maggiore delle ipotesi open source!!
    Tornando ad Android, però non sono d'accordo con alcuni produttori che costruiscono smartphone o tablet, anche costosi, i quali non si possono "rootare"..:-)


    • Se hai Android 7 con Google Play, mi spiegheresti come hai fatto ad installarlo? Ho provato con il terminale di ubuntu mate ma mi ha dato errore


  • Molto utile il riferimento. Si potrebbe provare a disinstallare eventuali app di sistema di messaggistica e simili e reinstallarle dallo store per ibernarle con Greenify senza necessariamente ottenere la versione Donate.

    Inoltre ho notato che link2sd permette la disinstallazione delle app. Sembrerebbe anche quelle di sistema, ma non ho provato. Qualcuno lo ha fatto e può confermare? In tal caso tanto varrebbe fare la cosa con link2sd se la si ha, senza usare altro.


  • Trovo queste "guide" per niente utili: girano intorno all'argomento che "promettono" di trattare.
    Sono quindi solo dispersive, per voler essere gentili e non andare a opinare sul perché siano fatte così.


  • Posso usare questa procedura per levare kingroot come app di sistema o rischio qualcosa?


  • Grazie


  • Potete darmi una guida completa e facile per effettuare il root ed installare una recovery e tutte le cose per personalizzare davvero.al massimo il mio amdroid ho un huawei g7 e veramente nn so come si fa potreste aiutarmi?! Se possibile un video per favore


    • se scarichi Dr.Fone sul pc (anche la versione trial), tra i tool che propone c'è il root del telefono. L'ho fatto ieri su un samsung s4 ed è andato tutto bene, in neanche 10 minuti ho concluso l'operazione e non ho dovuto neppure fare il backup dei dati. Durante la manovra di root ti installerà sul pc Vysor (che è un tool per fare il mirroring dello schermo telefono ->PC) ma che potrai disinstallare successivamente, qualora non ti servisse
      N.B. per poter usare il root di dr.fone dovrai prima disabilitare sul cell lo usb debug e consentire il pairing con il pc.
      Totale tempo operazione 15 minuti e nessun rischio


  • Seguita a darmi un certo fastidio vedere questo genere di cose; insomma, capisco che android sia un sistema proprietario e chiuso, ma impedire ad applicazioni non vitali per il funzionamento del sistema, di essere disinstallate, è ai limiti del dittatoriale; sono vent'anni, per fare un esempio parallelo, che grazie a Linux si possono avere pc veloci, pratici e personalizzabili (non mancano rischi di catastrofe causata da smanettamenti, ma comunque si deve dare una paswrd di root, cosa che DEVE mettere in allarme chi si ritrova la richiesta davanti), ma la smania di controllo, pur essendo android una costola di linux, risalta fuori; ho un Chrome, credo uno dei browser più pesanti, lì a far bella mostra di se, aggrappato allo smartphone come se ne andasse della vita stessa di Page e Brin...


    • hai ragione ma purtroppo c'è molta gente che nn ha molta dimestichezza con queste cose..ti faccio un esempio banale..un mio amico leggendo una guida e senza chiedere aiuto a me o ad altri amici ha disattivato il play services sul suo suo oneplus acquistato usato. Ora la sua fortuna è stata quella di avere amici pratici e smanettoni ma in altri casi ci sarebbero tutti telefoni nn funzionanti. Prendi Samsung con root e facendo una cosa del genere la Samsung nn lo accetta in assistenza. Poi sono totalmente d'accordo con te la trovo una cosa limitante e nn del tutto compatibile con Android sistema open source o così dovrebbe essere.


      • Il (non tanto) sott'inteso, mentre facevo l'esempio su linux, era quello che se vogliono dare un servizio davvero buono, il sistema DEVE dare segnalazione dei rischi nel tentare di disinstallare un app di sistema (riattivare/reinstallare il play service non è questa tragedia, dato che il sistema seguita a funzionare perfettamente, ma non riceve aggiornamenti); in una distribuzione linux, si è amministratori di sistema, ma certe modifiche richiedono (è il sistema che lo capisce) una password di root che è (dovrebbe essere) diversa da quella di login: aprire il programma per installare/disinstallare altri programmi, dare comandi da terminale per aggiornare, installare, disinstallare, insomma quelle attività che fatte senza cognizione di causa, possono portare danni; disinstallare un browser (ne ho due che non uso e che non posso eliminare, salvo rootare il dispositivo), una app di qualsiasi altro genere, non potrà mai a mandare in crash il sistema; quindi un sistema di avvisi e doppia paswd, o anche un blocco solo sui programmi di sistema essenziali al funzionamento stabile di android si può fare e da modo di poter gestire al meglio e senza rischi il proprio sistema; quel ragazzo che in un altro commento diceva di aver cancellato la tastiera google (perché?), doveva ricevere la segnalazione del fatto che sarebbe rimasto senza una tastiera e che avrebbe dovuto (prima di avere la possibilità di disinstallarla) installarne un'altra; ripeto, l'atteggiamento di controllo, anche dove non ha senso, non è bello.


    • Android non è un sistema proprietario e chiuso, svegliati e informati prima di scrivere cazzate

Mostra tutti i commenti
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica