Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

7 min per leggere 44 Commenti

Root su Android: cos'è e come farlo

Rootare lo smartphone, ottenere i permessi di root, diventare Superuser: ma di cosa stiamo parlando? Gli smartphone Android offrono infinite possibilità di personalizzazione superficiale; se però vogliamo possedere un dispositivo unico e farlo girare al massimo delle sue potenzialità, dobbiamo modificare a fondo il sistema. Per fare ciò il primo step è quello di ottenere i permessi di root. Ma come si fa il root e soprattutto, di cosa si tratta esattamente? Scopriamolo insieme!

Scorciatoie:

Cos'è il root Come funziona il root Si perde la garanzia?
Cos'è una ROM Ragioni per rootare o per non farlo Root: i possibili rischi
Custom Recovery Che vuol dire flashare Si ricevono gli aggiornamenti con il root?
Problemi causati dal root Perché non c'è il root nativo?  

Cos'è il root esattamente?

Il root, dall'inglese "radice", è un processo derivato dai sistemi Linux e applicato anche su Android per ottenere i diritti di superuser ed avere così accesso senza limiti al sistema ed al diritto di modificarlo a proprio piacimento da veri sviluppatori. È simile a quando si diventa amminstratori del sistema Windows.

Non si tratta altro se non di superare una barriera ed aprire delle enormi porte di ferro dietro le quali si nasconde il mondo del modding e delle custom ROM. La prima cosa che dovete stabilire è se davvero siete intenzionati a modificare il vostro smartphone così in profondità. Vi aiuteremo noi con tutti i pro e i contro:

AndroidPIT honor 8 pro 100 days 7190
Ancora indecisi sul root? / © AndroidPIT

Come funziona il root?

Effettuare il root consente di avere più permessi rispetto ad altri utenti che usano lo stesso device ma, per farlo, bisogna modificare il nostro sistema. Tutti i sistemi Android che i brand fanno girare sui nostri terminali non prevedono un accesso root automatico affinché venga garantita la sicurezza dell'utente. 

Per rootare un terminale occorre installare un firmware con questo tipo di privilegi oppure un sistema del tutto nuovo o per lo meno il kernel del sistema operativo. Il processo per arrivare a questo obiettivo varia a seconda del brand e di ogni versione Android che equipaggia il dispositivo. 

Per prima cosa bisogna evitare il blocco posto dal produttore ed installare un nuovo software del bootloader. In alcuni dispositivi è bloccato e non permette all'utente di installare altri sistemi operativi oltre a quello già previsto. Come fare quindi? Basta sbloccare il bootloader installando una Custom Recovery che consente di installare ciò che più vi piace. In altri casi il bootloader può invece essere sbloccato direttamente con l'ADB da un computer.

Nel fare questa manipolazione viene alterato lo stato iniziale in cui si trovava il dispositivo comportando dei problemi con la garanzia. Certo è che nella maggior parte dei casi il processo di root è reversibile e si possono quindi ristabilire i valori di fabbrica installando nuovamente la ROM ufficiale.

Perché i nuovi dispositivi non offrono l'accesso al root?

Per evitare danni. Immaginate che un'app malevola offra automaticamente il root: sarebbe in grado di danneggiare significativamente il sistema. Google ha adottato un sistema di permessi e condizioni valido per tutti i produttori che desiderano offrire il Play Store preinstallato sui propri dispositivi. Per chi di voi ancora non lo sapesse, tra i dispositivi più facili da rootare compaiono gli smartphone di Google.

Si perde la garanzia quando si effettua il root?

Un argomento importante. Avrete sicuramente sentito dire che effettuando il root si perde la garanzia del telefono, ma non è del tutto vero. Ci vuole un po' di astuzia e di conoscenza delle normative dell'Unione Europea. 

Se vivete ed avete acquistato un terminale in uno dei Paesi membri dell'UE il tema del root e della garanzia è un po' complicato e, a seconda del brand, rischiate di perderla.

AndroidPIT root flash recovery mode fastboot 1019
Non è sempre detto che effettuando il root perdiate la garanzia. / © AndroidPIT

In poche parole se il problema che presenta il vostro smartphone non c'entra nulla col root potrete dormire sonni tranquilli. Se però non conoscete la ragione per cui avete dovuto portare il vostro smartphone da un tecnico è bene che lo riportiate ai valori di fabbrica e che facciate il flash della ROM originale. Chi possiede un Samsung faccia attenzione, i tecnici sono soliti verificare la presenza di flash o meno. 

Precauzioni e provvedimenti da prendere prima di fare il root

Ricordatevi che la primissima cosa da fare è un backup di tutti i vostri dati. Salvate foto, video, contatti e file di ogni genere da qualche parte sul vostro pc o in cloud per non perderli durante la procedura. Alcuni smartphone inoltre hanno il bootloader bloccato e non permettono di ottenere i permessi di root senza prima averlo sbloccato, procedura che vi spiegheremo nella nostra guida:

A che serve fare il root?

Come detto poco fa, con il root avrete il pieno controllo del vostro smartphone Android (chi lo non vorrebbe?). Questo controllo vi permetterà di installare ROM personalizzate (Custom ROM), rimuovere le applicazioni o bloatware che non utilizzate, fare una copia completa dei dati attraverso, ad esempio, Titanium Backup, e utilizzare un numero infinito di applicazioni che richiedono i permessi di root.

android root apps teaser hero nexus 5
Ci sono tante applicazioni da usare con uno smartphone rootato. / © ANDROIDPIT

Cos'è una ROM?

In generale una ROM è la parte di memoria che contiene il sistema operativo del vostro smartphone Android. Si chiama ROM anche il software che contiene il sistema operativo che si installa in suddetta memoria, un po' come se ereditasse il nome. 

Ci sono diverse ROM ufficiali che sono quelle installate dei brand nei dispositivi che arrivano sul mercato. Ma ci sono anche Custom ROM (ROM personalizzate) o ROM cucinate messe a disposizione degli utenti e prodotte da sviluppatori anonimi oppure da organizzazioni come Cyanogen. Queste ROM personalizzate offrono spesso più funzioni e opzioni di quelle originali.

Cosa significa flashare?

Flashare viene dalla parola inglese flash e si riferisce a processo di installazione di una ROM che è possibile effettuare da un computer con ADB oppure con Odin (Samsung). Basta connettere il dispositivo a un cavo USB o direttamente dalla Custom Recovery preventivamente installata sul terminale. 

Cos'è una Custom Recovery?

La modalità di recupero o Recovery Mode è utile per effettuare operazioni differenti come la correzione di errori o il ritorno ai dati di fabbrica. Se installiamo una recovery personalizzata (Custom Recovery) abbiamo la possibilità di accedere a più opzioni come quella di flashare una ROM cucinata.

AndroidPIT rom pac rom 1380
Una custom ROM offre opzioni avanzate. / © AndroidPIT

Problemi causati dal root

Purtroppo non sempre il root va a buon fine. Alcune volte i problemi possono essere determinati da un file compromesso, altre invece da un errore nella procedura. Per questo vi ricordiamo sempre di informarvi bene prima di eseguire il root sul vostro dispositivo e di seguire attentamente tutti i passaggi.

Detto ciò, se il vostro Android si dovesse bloccare alla schermata con il robottino verde o all'avvio, potrebbe trattarsi di un soft-brick:

Infine, potreste aver già fatto tutto ciò che ho descritto in precedenza ed essere capitati su questa pagina perchè in cerca di una guida che vi permetta di rimuovere il root e far tornare il dispositivo come nuovo. 

Riceverò gli aggiornamenti ufficiali dopo il root?

Sì e no. Un dispositivo rootato non riceverà gli aggiornamenti via OTA (Over The Air) cioè in remoto con una notifica inviata direttamente dal centro aggiornamenti. Questo non toglie il fatto che possiate installare manualmente gli aggiornamenti software.

AndroidPIT android O Oreo 2072
Avete già installato Oreo sul vostro smartphone? / © AndroidPIT

Abbiamo risposto a tutte le vostre domande e chiarito i vostri dubbi? In caso contrario lasciate un commento qui sotto! 

89 Condivisioni

44 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Un articolo spiegato così non l'ho mai visto complimenti


  • Prima di rootare il telefono è necessario fare un backup?


  • È possibile avere i permessi di root su un Samsung j7 2016 senza usare un pc ?

    Cosa bisogna fare?


  • Ho acquistato un Wiko Freddy e vorrei eseguire il root perchè la memoria è già piena.
    Ho provato con vari programmi ma niente da fare..
    buona giornata


  • Io sono davvero terrorizzato da questo root... Vorrei farlo sul mio nuovo dispositivo, sinceramente non mi interessa un granché della garanzia, ma poiché essendo il mio telefono principale, ho paura di fare qualche errore e brikkarlo per l'eternità... Ma io non voglio perderlo! Mi ritengo piuttosto esperto di Android, ma ho sempre paura di fare qualcosa di sbagliato e lasciare il mio telefono a morire... Vi prego datemi un'aiuto! 😥


  • Io ho un Samsung s5 mini quale guida devo seguire?!


  • Credo di aver bisogno di cancellare i log perché non ho più memoria sul mio cellulare huawei e ovviamente il problema non sono le foto o i dati già spostati sulla sd, ma pappa che non si veda cosa sia. Qualcuno sa come farlo su huawei?


  • Domanda,a che serve fare il root con tutti i rischi che ci sono, non è meglio tenersi il telefono per come nasce?


  • io ho un marchio cinese, come potrei?


  • "root" un processo ??? Magari è un utente.....


  • ragazzi ma la guida passo passo per l's5 mini?


  • ho letto tutto. Non ho capito niente! linguaggio troppo tecnico e difficile per un principiante! troppo vago! purtroppo in internet non c'è sito alcuno che spieghi passo passo a fare root. Tutti spiegano e usano termini incomprensibili come a considerare che tutti sanno cos'è TouchWiz, cos'è bloatware ecc... Mi arrendo.


  • Ciao,grandissimi co@plimenti per il completissimo articolo,avrei una domanda...io ho un honor (wawei mediatab) x2 di importazione cinese, volevo rootarlo per togliere di mezzo la marea di programmi residenti in lingua cinese e completare la lingua del terminale completamente in italiano....secondo te è possibile? Grazie mille in anticipo, Andrea.


  • buongiorno a tutti,
    io ho acquistato da circa una settimana a Bangkok un htc one ME, ho chiamato l'htc e mi è stato detto che il mio cellulare non è ancora uscito in italia e dato che comprato all'estero non ho piu la garanzia quindi vorrei provare a rooterizzarlo ma non trovo una guida che vada bene per il mio modello mi potete aiutare??
    vorrei rooterizzarlo perchè ho problemi con la memoria:
    1 non riesco ad installare alcune app nella memory card anche se ho messo come disco di scrittura predefinito scheda sd
    2 il cellulare mi dice che la memoria interna e piena quando in realtà ne ho occupati solo 2 gb su 7gb
    3 è lento molto lento eppure ha 3 gb di ram
    mi aiutate x favore


  • c'è la guida per fare il root al huawei?


  • Gentilmente, secondo te, questo apparato e' rootabile?
    LY L7 4.0 inch Android 4.4 3G Smartphone MTK6572 Dual Core 1.0GHz Cameras (trovato su Everbuing.net)
    Avrei bisogno di un "muletto" ma con permessi di root e non so se questo possa fare al caso mio...
    Grazie anticipato.
    GP

Mostra tutti i commenti