Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
28 Condivisioni 1 Commento

Occhio alle truffe: ecco come riconoscere una batteria falsa

Attualmente il problema più gravoso nel mondo della telefonia (e non solo) è la scarsa autonomia che riescono ad offrire le batterie attualmente in commercio. Checché se ne dica, con un utilizzo medio (degno di essere chiamato tale) si arriva giusto a fine giornata, mentre con un uso più intensivo è un miracolo arrivare a mezza giornata.

Senza contare che con gli anni la vita di una batteria si accorcia, diventando meno efficiente. Se avete la fortuna di possedere un dispositivo con batteria removibile, risolverete ogni problema acquistandone una nuova, purché sia originale. Già, ma come riconoscere una batteria falsa?

AndroidPIT LG G4 low battery hero 2
A volte risparmiare troppo è pericoloso, soprattutto con prodotti delicati come le batterie al lito. / © ANDROIDPIT

Che lo facciate perché la vostra vecchia batteria fa i capricci o solo per avere una seconda batteria di ricambio (opzione che ritengo migliore dei ben più ingombranti power bank), acquistare una nuova batteria comporta un considerevole alleggerimento del portafogli.

È normale quindi farsi allettare dagli incredibili affari che si trovano sul web. Purtroppo sapete benissimo che la truffa online è sempre dietro l’angolo a prescindere dall’affidabilità del sito, soprattutto se il prodotto è venduto da terzi. La prima cosa da fare quando si decide di acquistare una batteria online, così come qualsiasi altro prodotto, è controllare che la valutazione del venditore sia molto alta, oltre a leggere i commenti con le esperienze degli acquirenti.

A volte però informarsi bene non basta, soprattutto se la contraffazione è di un certo livello. Sia che abbiate già acquistato una batteria e vi sia venuto il dubbio, sia che decidiate di acquistare una batteria online con più sicurezza, ecco a voi come riconoscere una batteria non originale!

samsung galaxy s5 battery
Uno smartphone con batteria removibile può farti risparmiare molti soldi, ma bisogna fare attenzione a cosa si sta acquistando! / © ANDROIDPIT

Osservare bene la confezione

Se la batteria è venduta sfusa, senza confezione, al 99% è falsa. Se invece la confezione c’è, grazie a dei semplici controlli potrete capire se la batteria è davvero originale o se si nasconde una truffa bella e buona. Vediamo quali:

1. Controllate i sigilli

Molte confezioni hanno una sorta di adesivo che garantisce l’autenticità del prodotto, dato che per aprire la scatola è necessario romperlo. Se trovate adesivi/sigilli rotti, parzialmente danneggiati o notate i segni della rimozione di un adesivo, contattate immediatamente il venditore per sostituire il prodotto: il contenuto della scatola potrebbe essere stato rimosso e sostituito con una batteria falsa o vecchia.

Per essere ancora più sicuri di ciò, controllate la data di fabbricazione impressa sulla scatola e la data di fabbricazione stampata sulla batteria: se non coincidono, è la prova schiacciante di una sostituzione del prodotto.

2. Verificate i materiali e l’assemblaggio

Le scatole di prodotti ufficiali devono garantire una adeguata protezione alle batterie in esse contenute. Oltre a questo, le rifiniture e i materiali utilizzati sono di qualità, dato che in qualche modo rispecchiano il brand del vostro dispositivo.

lgg2 lgg4 bateria extraible
Meglio una batteria non ufficiale ma affidabile, che una uguale all'originale ma contraffatta. / © ANDROIDPIT

Se notate che la batteria all’interno non è ben agganciata, trovate delle asimmetrie o in qualche modo la confezione vi dà l’impressione di essere di fattura scadente (ad esempio la plastica usata è di pessima qualità o è troppo fragile), molto probabilmente è un segno che vi troviate di fronte ad un falso.

3. Leggete con attenzione le scritte

I prodotti clonati, soprattutto se venduti ad un prezzo decisamente basso rispetto al normale, possono contenere diversi errori grammaticali o imprecisioni dovute ad errori di traduzione o qualità scadenti di stampa. Leggete bene la descrizione per intero: un prodotto originale non può contenere errori di battitura!

Ma non solo. Fate caso anche a sbavature, ad eventuali sfocature e disallineamenti del testo (ad esempio gli spazi non sono ben equilibrati o il testo è inclinato da una parte). Questi sono segni di un notevole risparmio nelle procedure di imballaggio e confezionamento, che guarda caso coincidono con batterie false.

de teaser
Ogni produttore ha uno stile diverso, ma unico per gli stessi modelli di batteria. / © ANDROIDPIT

Osservate attentamente la batteria

Osservare la batteria in questione è il miglior metodo per capire se si tratta di un falso o di un prodotto originale. A seconda della qualità di contraffazione, le differenze possono essere minime, ma ci sarà sempre qualcosa che la distinguerà dall’originale ed avete inoltre la possibilità di fare un confronto ravvicinato con la vostra batteria!

1. Leggete le scritte

Così come la confezione, anche con la batteria è possibile scoprire difetti nel testo, prove inequivocabili che si ha a che fare con un falso. I punti da analizzare sono gli stessi citati in precedenza: errori di battitura, di formattazione e di stampa.

Esaminate con attenzione il marchio CE, per verificare che sia ufficiale. L’assenza o la distorsione e quindi l’invalidità del controllo di qualità europeo, può mettere in pericolo voi e il vostro dispositivo: le batterie al litio sono molto pericolose senza i dovuti circuiti di protezione.

IMGL8955
Confrontate la vostra batteria con quella acquistata per scoprire se è il caso di renderla! / © ANDROIDPIT

2. Verificate l'autenticità dell’adesivo

Sopra ogni batteria è presente un adesivo che le avvolge e dove vi sono stampate le specifiche tecniche. Fate attenzione ai bordi della batteria per verificare che l’adesivo sia perfettamente incollato e che non siano presenti bombature eccessive dovute ad applicazioni inaccurate.

Come prova drastica potete provare a rimuovere delicatamente l’adesivo per vedere se viene via facilmente. In alcuni casi potreste trovare sotto di esso un secondo adesivo o un incisione con la marca reale della batteria (a dimostrazione che si tratta di un falso).

3. Osservate i materiali e l’assemblaggio

Come prima cosa, provate ad inserire la batteria nel vostro dispositivo: una batteria originale non pone alcuna difficoltà nell’inserimento, non lascia spazi tra la batteria e il suo vano e i pin combaciano alla perfezione. Non forzate in alcun modo l’inserimento: potrebbe trattarsi non solo di un falso, ma anche di una batteria per un modello diverso.

Controllate che le dimensioni siano tali e quali alla vostra batteria, ma non solo. Oltre a larghezza, altezza e spessore deve essere identico anche il design generale, quindi le scanalature, i bordi, eventuali fori o agganci, tutto! Perfino il materiale dell’adesivo può aiutarvi a riconoscere un falso, ad esempio se risulta più ruvido dell’originale.

sony nfc
L'antenna dell'NFC è spesso contenuta nelle batterie originali. Un trucco in più per scoprire i falsi! / © Sony

4. Controllate il chip NFC

La maggior parte dei dispositivi con tecnologia NFC hanno il chip di controllo integrato nella scheda madre, ma l'antenna dell’NFC posto su un lato esterno della batteria; si tratta di una sorta di circuito piatto, sotto l'adesivo della batteria e protetto da un secondo adesivo (questo escamotage è per ridurre al minimo le interferenze con il segnale).

Per contenere i prezzi, la stragrande maggioranza di batterie false "low-cost" non hanno l’antenna NFC integrata nella batteria. Provate quindi ad usare l'NFC per scoprire se la vostra batteria è originale. In alternativa potete rimuovere delicatamente l'adesivo della batteria per vedere se è presente il chip NFC.

Se vedete tutto il chip per intero, con un circuito a vista, vuol dire che questo non è stato accuratamente protetto ed è probabile che la batteria sia comunque un falso (ma almeno di qualità).

5. Verificate il codice seriale

Ogni batteria ha stampato sul proprio adesivo un codice seriale univoco che la identifica come originale. Scattate una foto alla vostra batteria in cui sia ben visibile il codice seriale e mandatelo al servizio di assistenza del produttore del vostro smartphone, richiedendo una verifica di autenticità (basta andare sul sito del produttore e rivolgersi ad un contatto nella pagina di supporto).

Grazie a questo controllo saprete con la massima certezza se si tratta di un prodotto falso o di una batteria originale. Usando invece il QR Code stampato sulla batteria, potrete fare un controllo in pochi secondi: scansionatelo con un’app che legge i codici a barre e verificate che nel testo comparso sia presente il modello della vostra batteria. Un trucco valido se i contraffattori non sono molto furbi.

Barcode Scanner Install on Google Play

Naturalmente avete bisogno di avere il prodotto in mano per alcuni di questi controlli e quindi vi toccherà acquistare, ma la politica dei resi è diventata uno strumento valido e funzionante con i principali negozi online e non solo. Se pagate con PayPal, avrete modo di farvi rimborsare in caso di truffa.

Per quel che è possibile, esaminate con attenzione le foto del prodotto ed eventualmente richiedete fotografie in più. Raccontate la vostra esperienza!

28 Condivisioni

1 Commento

Commenta la notizia:
  •   10

    In genere la differenza che conferma la differenza tra materiali cinesi e materiali conformi alla comunità europea è una sola:
    _1 ce
    _2 c e
    Purtroppo non da molto un idea precisa per l'impossibilità di poter postare foto del marchio preciso nel caso n.1 la c e la e sono molto ravvicinati ciò corrisponde al marchio China Export nel caso 2 il marchio con le lettere distanziate è il marchio della di conformità della Comunità Europea .Nel dubbio ci sono esempi su internet.Ma purtroppo i tarocchi a volte falsificano molto bene anche questo marchio..!!

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK