Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
4 min per leggere 25 Condivisioni 7 Commenti

Ebbene sì, siete appena stati bloccati su WhatsApp!

È da tempo che un vostro caro amico non risponde più ai messaggi, non replica ai divertenti video che gli inviate in chat e non risponde neppure alle vostre chiamate su WhatsApp? Ma che gli avete fatto? E se foste stati bloccati? Per scoprirlo avete due soluzioni: chiederlo direttamente all'interessato (sempre che riusciate a braccarlo) o mettere insieme una serie di indizi!

Androidpit best texting app whatsapp 9927
Siete stati bloccati su WhatsApp? Ecco come scoprirlo! / © ANDROIDPIT

WhatsApp, tra le varie funzioni integrate, consente di bloccare i contatti con i quali, per un motivo o per un altro, non si vuole più avere nulla a che fare. Se non volete più ricevere insistenti chiamate o fastidiosi messaggi da un contatto in particolare, non dovete fare altro che selezionare il rompiscatole dalla vostra lista dei contatti, accedere a Impostazioni> Altro> Blocca e confermare l'operazione selezionando OK. Il contatto che avete appena bloccato non potrà più inviarvi messaggi, né chiamarvi. Vi sentite più sollevati vero?

Se da tempo però siete voi a non ricevere più risposta ai messaggi inviati su WhatsApp da uno o più contatti, il motivo potrebbe essere questo: siete stati bloccati! Per scoprire se siete finiti sulla lista nera della vostra ex-fidanzata o del vostro vecchio compagno d'avventure non vi resta che:

1. Verificare l'ultimo accesso a WhatsApp del contatto in questione

Da stalker quali siete (ammettetelo!) sapete benissimo che dalla barra verde visualizzata in alto, quella dove viene mostrato il nome del contatto, è possibile conoscere l'ultimo accesso all'app del vostro interlocutore. Se da tempo non avete più accesso a questa informazione le cose sono tre: siete stati bloccati, il vostro contatto ha deciso di non condividere questa informazione selezionando l'impostazione dedicata all'interno del menu della privacy, oppure avete voi stessi deciso di non condividere il vostro ultimo accesso (in questo caso non potrete vedere neppure quello dei vostri contatti).

Se riuscite a beccare il vostro contatto online siete salvi, non siete stati bloccati! Questo status infatti non può essere nascosto in nessun modo.

androidpit whatsapp tips 9
Qual è l'ultima volta che il vostro contatto incriminato si è connesso a WhatsApp? / © ANDROIDPIT

2. Inviargli un messaggio e contare i segni di spunta

Un altro modo per scoprire se siete stati bloccati su WhatsApp è quello di inviare al vostro contatto un messaggio e contare i segni di spunta visualizzati: un segno di spunta significa che il messaggio è stato inviato con successo, due segni di spunta indicano che il destinatario ha ricevuto il messaggio, due segni di spunta blu indicano che il messaggio è stato ricevuto e letto! Purtroppo per voi però, accedendo a Impostazioni> Account> Privacy è possibile disattivare le conferme di lettura.

La situazione si fa ancora più complicata, soprattutto se considerate il fatto che un unico segno di spunta potrebbe semplicemente indicare che il destinatario ha il telefono spento (caso raro ma ancora possibile), non è connesso alla rete o ha visualizzato la notifica sul display senza aver aperto l'app di WhatsApp (caso diffuso tra i possessori di iPhone). 

androidpit whatsapp single tick
Avete già provato a contare i segni di spunta?/ © ANDROIDPIT

3. Controllare la foto profilo del contatto

Questo è senza dubbio il trucco più efficace per verifcare se siete stati veramente bloccati su WhatsApp poichè, una volta aggiunti alla lista nera, non potrete più visualizzare la foto profilo del vostro contatto. Al posto dell'immagine profilo vi ritroverete l'icona grigia con la sagoma di un omino, la stessa che trovate listata per i contatti che hanno deciso di non caricare alcuna immagine profilo (l'unico tra i miei contatti a non avere una foto profilo è mio padre!).

Se però il contatto incriminato non ha mai utilizzato alcuna foto profilo, neanche questo trucco potrà darà la certezza di essere stati bloccati.

mama whatsapp
Siete stati bloccati da un amico? La sua foto profilo sparirà! / © ANDROIDPIT

Come potete vedere non c'è modo di verificare al 100% di essere stati bloccati su WhatsApp, e non è un caso. Come specificato sul sito ufficiale dell'app di messaggistica più utilizzata al mondo, gli sviluppatori hanno deciso di mantenere ambigua questa eventualità per tutelare la nostra privacy nel momento in cui noi stessi blocchiamo uno dei nostri contatti. Per capire se siete finiti nella lista nera non vi resta che mettere insieme gli indizi e tirare fuori un po' di intuito.

Ricordate che se siete stati bloccati, tutti i messaggi inviati non verranno mai recapitati al destinatario, neppure se/quando verrete sbloccati. Allo stesso tempo però, quando si blocca un contatto, questo non verrà rimosso dalla lista dei contatti WhatsApp, rimarrà li nel caso di eventuali ripensamenti.

Siete stati bloccati su WhatsApp?

Conoscete altri utili indizi che permettono di capire se si è stati bloccati su WhatsApp?

7 Commenti

Commenta la notizia:
25 Condivisioni

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK