Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Gli aspetti da valutare quando si decide di comprare un e-bike

Gli aspetti da valutare quando si decide di comprare un e-bike

Le e-bike sono diventate ormai molto popolari ed è già possibile trovare numerosi modelli a diverse fasce di prezzo. Prima di evitare spiacevoli sorprese, in questo articolo abbiamo raccolto tutto ciò che è necessari sapere quando decidete di acquistare una e-bike.

Scorciatoie

  • Motivo dell'acquisto
  • Motore
  • Cambio
  • Batteria
  • Altre componenti

Motivo dell'acquisto

Prima di partire in quarta ad acquistare una e-bike, è necessario chiedervi perché avete deciso di acquistarne una. I pendolari, ad esempio, che percorrono parte della distanza in treno, dovrebbero prestare attenzione ad un peso inferiore ai 20 kg e prendere in considerazione una bicicletta elettrica pieghevole.

Chi invece intende sostituire la propria auto, dovrebbe fare attenzione al tipo di motore. Se siete amanti della velocità, consigliamo ad esempio una S-Pedelec, con motori oltre i 250W in grado di raggiungere i 45 km/h. Attenzione però, questo genere di e-bike dovranno essere assicurate come ciclomotore.

Quale motore scegliere

Una dei primi aspetti da valutare quando si decide di acquistare una e-bike è: dove si trova il motore? In linea di principio, esistono tre alternative: nel mozzo della ruota anteriore, nel mozzo della ruota posteriore o al centro del telaio. Le tre soluzioni presentano diversi vantaggi e svantaggi:

  • Motore nella ruota anteriore: minimo sforzo per l'installazione e lo smontaggio, soluzione a basso costo. Baricentro sfavorevole e una dinamica di guida a cui ci si deve abituare.
  • Motore centrale: baricentro basso e molta più stabilità nella guida. Maggiore usura della catena e trasmissione indiretta della potenza.
  • Motore nella ruota posteriore: trasmissione diretta della potenza alla ruota motrice, buon compromesso con il baricentro. Elevati costi di manutenzione.

Nessuna delle tre opzioni è di per sé negativa ed escludibile. In considerazione del diverso comportamento di guida, tuttavia, è giusto prendere in esame questo aspetto.

AndroidPIT vanmoof electrified s 1064
Non tutte le e-bike contengono il motore nella stessa posizione. / © AndroidPIT

Il cambio

Anche le e-bike hanno bisogno di un cambio, per raggiungere velocità più elevate da un lato e per guidare in maniera più comoda dall'altro. Come per le comuni biciclette, esistono due posizioni principali in cui il cambio viene installato: nel mozzo o nel deragliatore. 

Se si decide di guidare principalmente in città o in pianura, consigliamo di acquistare una e-bike in grado di utilizzare facilmente un cambio a sette marce, come un Pedelec, ma anche su una normale bicicletta senza motore. Se si guida spesso su terreni collinari, si dovrebbe prendere in considerazione una bici elettrica con più marce a disposizione. Questa, tuttavia, richiede anche più manutenzione rispetto al precedente, ma è in grado di resistere a forze maggiori, un aspetto non trascurabile per una e-bike.

La batteria

Anche se non è così facile confrontare la capacità delle batterie delle varie e-bike, si tratta del vero valore aggiunto. Qui troviamo due diversi tipi: batteria fissa o sostituibile.

Le batterie ricaricabili integrate offrono molto spesso un design della bici più elegante, soprattutto quando si trovano all'interno del telaio. In questo modo la e-bike si distingue difficilmente da una normale bicicletta. Questo però significa anche che dovrete trovare un modo di ricaricarla ovunque la parcheggiate. Tuttavia, chi ha la fortuna di poterla parcheggiare in garage avrà ben pochi problemi.

Le batterie sostituibili hanno offrono una maggiore flessibilità. Di norma, sono bloccate da una serratura e saldamente fissate al telaio. Se si desidera coprire distanze particolarmente lunghe, è possibile portare con se una batteria di scorta per effettuare il doppio del tragitto. Tuttavia, una batteria rimovibile non offre lo stesso tipo di design elegante della precedente soluzione.

mobility electric 02
La fatidica domanda sulla batteria: fissa o sostituibile? / © Kritkun/Shutterstock

Altre componenti

Una e-bike è pur sempre una bicicletta ed è quindi necessario prestare attenzione anche alle altre componenti, come il sistema frenante, la leva del freno, il cambio e l'illuminazione, anche se quest'ultimo è di solito integrato grazie all'elettricità sempre presente. Il freno merita un'attenzione particolare, poiché deve fare fare maggiore sforzo rispetto ad una normale bicicletta. Quindi, sarebbe necessario optare per freni a disco.

Il maggiore produttore di impianti frenanti è Shimano, largamente conosciuto in tutto il mondo. Tuttavia, consigliamo anche marchi come Avid e Magura.

AndroidPIT unimoke urban drivestyle hero
Esistono anche delle e-bike piuttosto insolite. / © AndroidPIT

Avete altri consigli da seguire per l'acquisto di una bicicletta elettrica? Fateci sapere qui sotto nei commenti!

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica