Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

3 min per leggere 1 Commento

Dreem, la fascia che vi aiuterà a dormire meglio

Rythm, una start-up francese, sta per lanciare sul mercato una fascia di simulazione sensoriale dal nome Dreem. L'obiettivo? Aiutare le persone a dormire meglio. Presenti presso lo stand French Tech a Berlino abbiamo avuto modo di incontrarli per comprendere meglio la loro soluzione.

Problemi di sonno sempre più in aumento

I problemi di sonno si inseriscono tra i problemi quotidiani più rilevanti per migliaia di persone. Tuttavia dormire e recuperare durante la notte è essenziale per sentirsi meglio ed essere più produttivi. Un sonno di cattiva qualità ha spesso delle conseguenze spiacevoli: irritabilità, stress, stanchezza, aumento del rischio di problemi cardiaci, obesità, ecc. E peggio ancora: negli ultimi 20 anni le nostre notti hanno perso un'ora di sonno.

Di fronte a questo problema, molti produttori hardware stanno proponendo le loro soluzioni connesse per aiutare a superare queste difficoltà. Molti fitness tracker dispongono così di funzioni per controllare e migliorare la qualità del sonno. È il caso di alcuni braccialetti Fitbit come l'Alta HR testato da me di recente. Tuttavia i risultati non sono sempre convincenti e le loro argomentazioni scientifiche sono spesso poco fondate, perciò il controllo si limita all'analisi della frequenza cardiaca durante la notte.

Davanti a questa constatazione un'azienda francese ha deciso di ideare un oggetto connesso più evoluto collaborando con dei veri specialisti del sonno e delle neuroscienze. Lo scopo era quello di offrire una soluzione che si attivasse prima di andare a dormire, durante il sonno e anche al risveglio. Ed ecco che arrivano le buone notizie: dopo 3 anni di ricerca la fascia Dreem è finalmente disponibile nella sua versione finale.

AndroidPIT Dreem 1
La fascia è molto leggera ma serve sicuramente un po' di tempo per abituarsi. © AndroidPIT

Come funziona

Dreem è una fascia da infilare sopra la testa prima di andare a dormire. Dopodiché questa analizzerà la vostra attività cerebrale e trasmetterà al cervello dei suoni adeguati tramite conduzione ossea per migliorare il vostro sonno. Questi impulsi sonori hanno lo scopo di prolungare il sonno profondo (più lungo è il sonno profondo, migliore è il recupero) con la diffusione delle onde lente. Dreem vi aiuta anche ad addormentarvi ed a svegliarvi nel momento migliore. La cosa interessante è che la fascia non emette nessuna onda WIFI o Bluetooth.

Dal punto di vista tecnico la fascia Dreem integra un microcomputer e tutta una serie di sensori per analizzare in tempo reale il vostro sonno: elettrodi, ossimetro d'impulso per il battito cardiaco e un accelerometro per tracciare il movimento e la respirazione. La fascia garantisce infine l'autonomia di una notte. Bisogna quindi passare dalla stazione di ricarica ogni giorno, in questo momento tutti i dati raccolti da Dreem saranno sincronizzati tramite Bluetooth con la vostra applicazione per smartphone (Android e iOS).

AndroidPIT Dreem 2
Il suono è diffuso tramite conduzione ossea. © AndroidPIT

Da indossare la fascia è molto leggera (100 grammi). L'elastico presente nella parte posteriore per fermare la fascia non sembra esercitare una pressione troppo forte. Nell'insieme non è né troppo molle né troppo rigida e sembra farsi dimenticare durante la notte. Tuttavia dovrei provarla per più notti per farmi un'idea chiara. Serve comunque un periodo di adattamento.

Presto sul mercato

Al momento la fascia Dreem è disponibile solo su pre-ordine al prezzo speciale di 399 euro. Il suo arrivo sul mercato francese è previsto nei prossimi due mesi al prezzo di 499 euro. Nel frattempo dovremmo aver ricevuto il nostro modello di prova.

Siete interessati a questo genere di prodotti connessi?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Voglio aiutare mia cognata a dormire meglio, se risolve in parte il prolema e un successo, in attesa cordiali saluti Gio'.

Articoli consigliati