Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
105 Condivisioni 287 Commenti

Come flashare una custom ROM da zero

Il mondo del modding offre tantissimi vantaggi ma bisogna affacciarvisi cautamente e con le giuste guide a disposizione. Siete fortunati perché siamo proprio qui per spiegarvi quali sono i requisiti per installare o flashare una ROM cucinata e quali sono le procedure da seguire. Non preoccupartevi se non sapete da dove cominciare, vi illustreremo i passaggi più semplici e veloci che potrete seguire, spiegati passo passo. L'installazione è alla portata di tutti, ma vi consigliamo comunque di prestare attenzione a quanto riportato di seguito.

Attenzione: nonostante le procedure che vi indichiamo vengano sempre controllate per garantirvi la massima sicurezza, qualsiasi operazione che abbia a che fare con il root può potenzialmente causare problemi. Se sfortunatamente doveste riscontrare un malfunzionamento, faremo di tutto per cercare di risolvere nel migliore dei modi, tuttavia non ci riterremo responsabili.

Cosa fare prima di flashare una custom ROM

Non è che uno si sveglia la mattina, sceglie la ROM che gli piace di più e la flasha sul proprio smartphone. Se fosse così facile saremmo tutti sviluppatori e fisici nucleari. Per poter installare una ROM dovrete prima assicurarvi di avere a disposizione:

  1. Un bootloader sbloccato.
  2. I permessi di ROOT.
  3. Una custom Recovery.
  4. Il file della ROM cucinata che desiderate installare.

Se già a questo punto della nostra guida vi siete sentiti mancare e non pensate di potercela fare a leggere il resto, vi consiglio di ripetere lentamente questo mantra "basta un poco di zucchero e la pillola va giù". Scherzi a parte, sono tutte procedure facili da seguire, soprattutto se spiegate passo passo come in questo caso, quindi fatevi coraggio e scoprite, per prima cosa, come sbloccare il bootloader del vostro smartphone, passaggio che, se sarete fortunati, potrete persino saltare.

Moto G 2015 hero 1
Con una custom ROM potrete personalizzare al meglio Android stock. / © AndroidPIT

1. Sbloccare il bootloader

Il bootloader è il primo programma che si avvia all'accensione del dispositivo. Normalmente viene avviato il sistema operativo di Android, ma tramite una combinazione di tasti è possibile comandargli di avviare la Recovery o altro ancora.

Il suo scopo in pratica è quello di controllare ed avviare il sistema operativo (nel nostro caso Android) o altri contenuti situati in particolari partizioni. Alcuni produttori bloccano il bootloader consentendo il caricamento solo ed esclusivamente di firmware autorizzati e dotati di firma digitale, impedendo di fatto l'installazione di qualsiasi altra custom ROM o Recovery. 

La prima cosa che dovete fare è dunque quella di scoprire se il bootloader del vostro smartphone è stato bloccato dal brand e, per farlo, vi basta una semplice ricerca su Google. Nel caso in cui dovesse esserci questa barriera allora dovrete procedere con lo sblocco del bootloader. La procedura di sblocco avviene solitamente tramite comandi adb e potrebbe risultare problematico agli utenti meno esperti, ma abbiamo un articolo dedicato che vi aiuterà a procedere:

AndroidPIT nexus 6p bootloader
Come prima cosa, sbloccate il bootloader! / © AndroidPIT

2. Ottenere i permessi di root

Il termine root deriva dal mondo Unix/Linux ed indica l’utente dotato di massimi permessi per la gestione del sistema, quello che per il mondo Windows è chiamato Administrator. Ottenere i permessi di root su Android serve fondamentalmente a modificare parametri e file di sistema, altrimenti inaccessibili: disinstallare app predefinite, fare backup totali su schedaSD, eseguire overclock del processore, usare app speciali come firewall ed altro ancora.

Ci sono anche aspetti negativi dei permessi di root: le procedure richiedono un po' di esperienza, la garanzia dello smartphone potrebbe non essere più valida una volta rootato e potreste avere qualche problema con gli aggiornamenti ufficiali di Android, che dovrete imparare ad installare manualmente. Di questo però parliamo in maniera approfondita in un altro articolo:

AndroidPIT root flash recovery mode fastboot 1007 gears
I permessi di root sono una sorta di bacchetta magica. / © AndroidPIT

Per arrivare a flashare una custom ROM dovrete necessariamente ottenere i permessi da amministratore, quindi non perdete la grinta e scoprite subito come fare il root nel modo più semplice possibile per il vostro modello di smartphone:

Installare una Custom Recovery

La Recovery è un po' come il BIOS di Windows (la schermata nera con scritte bianche visualizzata quando accendiamo il PC), una particolare partizione del cellulare che permette di eseguire alcune operazioni a basso livello non possibili altrimenti durante il normale funzionamento del sistema. La Recovery è già presente in versione base in ogni dispositivo Android ed è possibile entrarci con una speciale combinazione di tasti (la più comune è, da telefono spento, Volume su + Tasto On/Off + Tasto home) sempre che il produttore non l'abbia bloccata. 

Con la Recovery è possibile effettuare determinate operazioni, la più importante è quella del ripristino delle impostazioni di fabbrica, utile soprattutto quando non si riesce più ad accedere alle funzioni del telefono a causa di errori di sistema o corruzione di file importanti. Altre operazioni presenti nella recovery di base sono la pulizia della cache (già compresa però all'interno del ripristino impostazioni di fabbrica), il flash delle ROM ed il backup del sistema.

AndroidPIT Nexus 6 TWRP recovery
Scegliete la recovery modificata che preferisci ed installatela subito! / © AndroidPIT

Dopo esservi assicurati di avere i permessi di root con Root Checker, dovrete scegliere quale custom Recovery vorrete utilizzare. Scaricate l'installatore associato alla Recovery scelta dal Play Store:

ROM Manager Install on Google Play TWRP Manager (Requires ROOT) Install on Google Play

Aprite l'applicazione e selezionate l'opzione Flash ClockworkMod recovery o Install TWRP. Attendete qualche minuto e avrete la recovery scelta installata sul vostro dispositivo.

Come flashare una custom ROM

Una ROM è un'immagine di sistema di un dispositivo. Contiene il sistema operativo, in questo caso Android, le applicazioni e tutto quello che lo accompagna (come può essere ad esempio un PDF con il manuale del dispositivo, o degli sfondi personalizzati, ...). Le ROM stock sono le ROM fornite dal produttore del dispositivo, e sono in genere personalizzate da quest'ultimo rispetto ad Android "vanilla", ovvero la versione di Android "base" che si ha compilando i sorgenti del sistema operativo.

In rete esistono una miriade di ROM per tutti i dispositivi Android e l'unica cosa che posso fare è consigliarvi sulle possibili scelte, ed un primo grande consiglio è il seguente: ricordate che il produttore del vostro dispositivo ha investito tempo e denaro nella vostra ROM stock, quindi, a meno che abbiano abbandonato lo sviluppo di aggiornamenti, è difficile (ma non impossibile) trovare una ROM che giri meglio.

AndroidPIT rom omni rom 1354a
Scegliete la custom ROM che fa per voi! / © AndroidPIT

Se avete qualche problema con la vostra ROM, volete trovarne una migliore o semplicemente vi piace smanettare col vostro smartphone, ecco alcuni siti nei quali potrete trovare delle buone custom ROM:

  • MIUI: estrema cura della grafica; gestione della Sicurezza.
  • Paranoid Android: prestazioni convincenti; estrema flessibilità.
  • AOKP: personalizzazione interna di Android; prestazioni.

NB: se la Recovery è touch potrete muovervi con le dita, altrimenti occorrerà usare i tasti del Volume per scorrere e il tasto Power per selezionare.

  1. Scaricate una ROM e copiatela nella memoria interna o nella SD card.
  2. Entrate in Recovery Mode, da telefono spento con una combinazione di tasti (esempio: Volume Su + Power + Home).
  3. [IMPORTANTE] Effettuate un NANDroid backup: entrate in "Backup and Restore" e selezionate "Backup". Attendete la fine della procedura e tornate al menu principale. Se per qualsiasi ragione la procedura di flash non andasse a buon termine, potrete ripristinare il vostro dispositivo grazie a questo backup avanzato.
  4. Effettuate i 3 wipe: cercate e selezionate le opzioni "wipe data" (questo eliminerà ogni traccia della vecchia rom), "wipe cache" e "wipe dalvik cache" (contenuta nel menu "advanced").
  5. Portatevi su "install zip from sdcard" e poi su "choose zip from sdcard", ora cercate il file della rom che avete copiato nella memoria del telefono e selezionatelo. Verranno eseguite in automatico una serie di operazioni.
  6. Aspettate la fine della procedura e riavviate il telefono. Il primo avvio dura più a lungo del normale, se però dovesse durare per più di 15 minuti vuol dire che qualcosa è andato storto. Non agitatevi, rimuovete la batteria (se possibile, se no premete il tasto reset o a lungo il tasto power) e ripetete la procedura dal punto 1. Se il "bootloop" dovesse verificarsi nuovamente, provate a riscaricare la ROM scelta, usatene un'altra o effettuate il "Restore".
  7. (Se per qualsiasi ragione volete tornare alla ROM precedente, entrate in recovery, "Backup and Restore" e selezionate "Restore")

Complimenti, avete appena installato la vostra prima ROM! Inoltre siete consapevoli di quello che avete fatto, conoscete i benefici del root e sapete cos'è una recovery e una ROM.

Play Store e Samsung apps

Una volta avviato il dispositivo con la nuova custom ROM, noterete la mancanza di app come il Play Store, altri servizi Google o lo store di Samsung. Questo è dovuto al fatto che, non trattandosi di applicazioni open-source, gli sviluppatori non hanno il permesso di inserirle nelle loro ROM. Non preoccupatevi il seguente articolo vi mostrerà come ottenerle di nuovo:

AndroidPIT google play tips tricks 8188
Non dimenticatevi di reinstallare le app di Google alla fine del processo! / © AndroidPIT

Questo è tutto ciò che bisogna sapere (e anche di più) per imparare a flashare una ROM su Android. Se avete un problema o se volete condividere le ROM migliori che avete provato sul vostro telefono, commentate!

105 Condivisioni

287 Commenti

Commenta la notizia:

  • Ciao io stavo flash andò una custom rom e da buon dementi non ho effettuato il backup. Qualcosa è andato storto e adesso il telefono si avvia solo in recovery come posso fare?


  • Ho installato la tyrannus mod sul mio galaxy s6 flat, successivamente ho anche installato xposed, tuttavia scalda da matti, come temperature raggiunge anche gli 80°, qualche idea?


  • ciao, sono alle prime armi e credo di aver fatto un danno.... ho acquistato un mediatek mt6572 cinese ho provato a fare root e con kingo root da pc, tutto ok.... volevo poi istallare la TWRP ed ho trovato un programma, sempre da pc, per farlo, il programma si chiama proprio twrp, alla fine della procedura pero' quando si e' riavviato mi rimane fissa la schermata con la scritta mediatek e non carica piu' nulla. Qualcuno puo' aiutarmi?


  • Ciao
    una domanda: ho uno smartphone con MT6735p, posso utilizzare qualsiasi ROM per questo chipset o devo stare attento ad altri dettagli per la compatibilità?
    grazie


  • Io ho un lg g2 d802 per installare la recovery e poi la rom devo per forza sbloccare il bootloader, nel link che manda alla pagina dove spiega come sbloccarlo dice che bisogna installare l'app "FreeGee" pero questa applicazione non supporta il modello d802 come devo fare??


  • ho un lg l bello d331 e non trovo la rom cyanogenmod per questo, posso installare la cyanogenmod per un altro telefono sul mio o rinuncio?


  • Ciao, mi serve un aiuto, ho seguito tutti i passaggi della guida ma quando sto per istallare, tramite recovery, la nuova rom mi esce questo errore: updater process ended with error 7. Spero che possiate aiutarmi ho cercato su internet ma non ho capito molto bene come risolvere il problema.


  • Ciao, complimenti per l' articolo. Seguendo un' altra tua guida ho avuto i permessi di root su note 4 con lollipop 5.1.1
    Mi chiedevo se posso applicare questa guida al mio note 4 e installare una ROM cucinata... Pensi sia compatibile la procedura per questo terminale ?
    Grazie per i consigli


    • Certo.. Pero la ROM deve essere compatibile col tuo dispositivo ( è molto importante senno lo brikki ). Personalmente ti consiglio prima di installare una ROM un wipe avanzato di tutto ( tranne SD CARD dove metti lo zip della cyano e le google apps ) e dopo aver installato i due zip un wipe cache e dalvik cache :)


  • perfavore mi date un link x android 6 x un tablet mediatek del tipo mt6527 . siccome ho combinato qualche casino devo flashare la vecchia rom e cancellare qualsiasi dato vecchio .


  • Ciao a tutti ho trovato molto utile questa guida!Ho eseguito le istruzioni alla lettera e ora il mio s4 ha una custom ROM!Ringrazio tanto Mercato per la guida perchè non ho riscontranto nessun problema..Ma mi domandavo una cosa..ho installato il pacchetto zip per avere le GApps e ora mi chiedo:adesso che ho il play store mi toccherà per forza reinstallare tutte le applicazioni che avevo prima di installare la custom ROM?O c'è un metodo veloce che permette di ripristinare tutte le app installate precedentemente?


  • ciao a tutti volevo chiedere una cosa che non ho capito.
    io ho un Samsung galaxy ace 4 e volevo installare una clockwork mod con rom manager, ma quando vado sulla lista dispositivi per installarla trovo pochissimi telefoni e non c è il mio, come faccio ad installarla?


    • vai su a destra e premi le tre puntine .ti aparira un menu di tre voci .premi che voi vedere tutte le versioni existente.
      di colpo per tutte le marche scorono moto piu versioni.

Mostra tutti i commenti

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK