Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Google regala 100 mila Google Home Mini a persone paralizzate

Google regala 100 mila Google Home Mini a persone paralizzate

Gli smart speaker sono una tra le più grandi innovazioni nel settore tecnologico, nonostante siano ancora lontani dall'essere del tutto perfetti. Tuttavia, sono le cose semplici a fare la differenza, ecco perché Google ha deciso di regalare 100 mila Google Home Mini a persone paralizzate.

Google ha avviato una collaborazione con la Christopher and Dana Reeve Foundation per offrire 100 mila Google Home Mini alle persone che vivono in stato di paralisi. La società ha annunciato la notizia condividendo sul suo blog ufficiale la storia di Garrison Redd e come un Google Home Mini lo ha aiutato a diventare più indipendente.

“Quando sei paralizzato, la tua casa passa da un luogo di comfort e sicurezza ad un promemoria di ciò che hai perso. Ad esempio, gli interruttori di luce e termostati di solito sono troppo lontani o troppo in alto e, se il mio smartphone cade sul pavimento potrei non essere in grado di chiamare un amico o un familiare se ho bisogno di aiuto”, ha riferito Redd.

AndroidPIT google home mini review 3239
Ovunque si trovi, Google Home Mini è in grado di aiutare. / © AndroidPIT

L'uomo ha dunque spiegato che da diverso tempo utilizza Google Home Mini per controllare il suo termostato, nonché per tutta una serie di altre attività. "Mi sto allenando per i Giochi Paralimpici del 2020 come powerlifter per il Team USA, quindi uso Google Home Mini per impostare sveglie, gestire il mio programma di allenamento e persino creare liste della spesa. La musica è un grande stimolo per me, quindi lo sfrutto per ascoltare le playlist di Spotify per caricarmi prima di un allenamento". Redd ha ammesso di utilizzarlo anche per la riproduzione di curiosità, per le telefonate e l'ascolto di audiolibri.

Siamo felici di vedere che Google continuerà a guidare l'accessibilità con questa mossa, a seguito di numerosi altri importanti progetti nel 2019, tra cui Live Transcribe (trascrizione del parlato in tempo reale), Audio Amplifier e Project Diva.

Articoli consigliati

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica
Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica