Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
Holoride vede la mobilità e la VR come una partita da giocare in coppia
Oculus Go Hardware Mobility 2 min per leggere Nessun commento

Holoride vede la mobilità e la VR come una partita da giocare in coppia

Il 2019 potrebbe essere l'anno in cui scopriremo che la VR e la mobilità sono due tecnologie che possono andare di pari passo come il cioccolato e il burro di arachidi. Grazie ad Audi, Holoride e Disney, chi non è impegnato alla guida di una vettura potrà finalmente tenersi occupato godendo di un'avventura fantascientifica?

Questa è la premessa della prima tech demo di Holoride, startup sostenuta da Audi che offre un intrattenimento VR in ride fornito nientemeno che da Disney. I primi pareri arrivano da chi ha già potuto provare la demo, la cui esperienza si svolgeva all'interno di un'Audi E-tron, fornita di Oculus Rift per potersi immergere in un gioco VR basato su Marvel's Guardians of the Galaxy.

Alcuni di voi diranno: e il mal d'auto? Chiunque abbia persino provato a leggere un libro in un veicolo in movimento può probabilmente riferirsi a questo, ma i resoconti delle demo di The Verge, TechCrunch e CNET riportano tutti poca o nessuna presenza di nausea, dichiarando che l'immersione nella VR ha fatto perdere loro il controllo della velocità percorsa su strada.

Date un'occhiata al futuro dell'intrattenimento VR in mobilità nel video qui sotto:

Il team di Holoride ha pensato molto attentamente alla questione del mal d'auto e credono che sincronizzando l'esperienza di realtà virtuale con i movimenti dell'auto, il rischio di nausea è minore rispetto alla realtà. Daniel Profendiner, uno dei cofondatori di Holoride, ha descritto come fermarsi a un semaforo rosso, per esempio, potrebbe riflettersi in un gioco VR. L'idea è quella di utilizzare la mappa e i dati raccolti da una smart car per modellare l'esperienza VR mentre ci si muove.

Naturalmente, è facile dire così in un'area dimostrativa creata su pista e non su strada cittadina, ma man mano che le auto diventano più intelligenti e ci avviciniamo sempre più verso un futuro senza conducente, vi è assolutamente la richiesta di "qualcosa da fare" mentre non siamo costretti a tenere gli occhi sulla strada, soprattutto quando si tratta di lunghi viaggi.

Anche se Holoride è supportata da Audi e la demo realizzata in partnership con Disney, l'azienda ha chiarito che vuole offrire una piattaforma aperta per consentire a qualsiasi casa automobilistica e agli sviluppatori di offrire e costruire qualsiasi tipo di contenuto desiderano.

Vi piacerebbe provare l'idea di intrattenimento VR per i passeggeri offerta da Holoride?

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica