Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Opinion 4 min per leggere 1 Commento

LG ha forse venduto l'anima al diavolo?

Un tasto fisico per attivare Google Assistant. L'LG V30s ThinQ potrebbe essere il primo smartphone ad offrire questa feature. Originale? Beh, Samsung ha già percorso questa strada che non sembra avere portato lontano ma Bixby del resto non è così maturo come l'assistente di Google. 

LG volta pagina ma non tutti i fan apprezzeranno

Le ultime immagini trapelate in rete del presunto G7 ThinQ ci hanno inizialmente fatto sorgere qualche dubbio circa la decisione di LG di spostare il tasto di accensione lateralmente. I moduli introdotti con il G5 sono stati accantonati, e ci sta, è stato un esperimento non riuscito. Non maturo. Non apprezzato. Ma il caratteristico tasto di accensione posizionato sulla scocca non può mica abbandonare il corpo dei dispositivi del brand sudcoreano!? Ed invece sembra andrà a finire proprio così... 

Secondo quanto riportato da Cnet, il G7 ThinQ sarà dotato sul lato sinistro di un tasto fisico che consente di entrare in contatto con Assistant. Sulla destra ci sarà invece il tasto di accensione. Sulla scocca, in compagnia della doppia fotocamera, il lettore d'impronte digitali. L'informazione è arrivata alle orecchie del magazine attraverso qualcuno che avrebbe familiarità con il dispositivo e l'ultimo post del quasi infallibile Evan Blass sembra confermare il tutto. LG, perché l'hai fatto?

Intelligenza artificiale al primo posto

La risposta potrebbe concentrarsi tutta sull'AI. ThinQ nel nome del G7 ci sta a fare qualcosa e l'intelligenza artificiale sembra essere la chiave sulla quale il produttore vuole puntare per i suoi nuovi flagship. L'AI Cam del V30S ThinQ, per fare un esempio, risponde a dei comandi personalizzati dal brand (più di 32) per scattare foto e cambiare impostazioni di scatto.

Quando guardate al G7 ThinQ quindi, non fermatevi allo smartphone. Ampliate lo sguardo un po' oltre, a tutto l'ecosistema smart che il brand ha costruito e che ha in programma di ampliare. Avete visto i televisori LG con Assistant integrato?

Sopra o sotto il regolatore di volume?

Sopra è quello che speravamo, ma dalle immagini in rete la risposta è un'altra: sotto. Perché sopra? Per evitare che gli utenti si ritrovino a cliccarci sopra ogni volta che cercheranno di abbassare il volume (possessori di Galaxy S8 o S9 sapete di cosa parlo giusto)?

A guardare il post su Twitter però sembra che LG, rispetto a Samsung, abbia lasciato tra regolatore di volume e tasto fisico per Assistant abbastanza spazio da evitare l'incomodo. Ed il tasto di accensione, sul lato opposto, è più centrato rispetto al volume.

samsung galaxy s9 s9p bixby2 c2vx
Dopo Samsung, anche LG introduce un tasto fisico per l'assistente vocale. / © AndroidPIT

Personalmente non vedo l'ora di mettere mano al G7 ThinQ per capire se avere un tasto fisico dedicato all'assistente di Google è davvero comodo, per capire se ci si può abituare (un po' come al notch) ad avere un tasto in più di questo genere. Potrebbe essere più naturale e facile di quanto si possa pensare, quantomeno per chi è solito chiamare in causa Assistant e, soprattutto, se il tasto è stato ben posizionato.

Lo ammetto, faccio fatica, per ora, ad apprezzare un tasto fisico dedicato ad Assistant che secondo quanto riportato precedentemente da Cnet, non potrà essere personalizzato dall'utente per lanciare ad esempio un'app alternativa. Proprio come accaduto con Samsung.

Certo, il discorso con Bixby è un po' diverso: l'assistente di Samsung non è disponibile in svariate lingue come Assistant e ci ha messo un bel po' di tempo prima di potersi rendere utile anche in inglese. La sua rinascita con la versione 2.0 è pronta ma il brand avrebbe dovuto, a mio parere, tenerlo fuori dai nuovi S9 o dare all'utente la possibilità di personalizzarne l'uso.

L'LG G7 ThinQ sarà il primo smartphone ad offrire l'accesso diretto ad Assistant: ma cosa ne sarà di tutti quegli utenti che per ora, all'assistente di Google, non ci pensano proprio? Acquisteranno probabilmente un altro smartphone. Ed LG può permettersi questo lusso? Voi cosa ne pensate di questa scelta?

1 Commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • In effetti, devo dire che il tasto d’ accensione sul retro non era proprio una buona idea: prima che restituissi un lg v30+ difettoso, mi ero reso conto che era decisamente scomodo. Sarebbe stata buona cosa renderlo utilizzabile anche come tasto home.

Articoli consigliati