Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. OK
15 Condivisioni 10 Commenti

LG V10 recensione: un G4 migliorato per chi ama le taglie forti

Aggiornamento - Anche l'LG V10 si aggiorna ad Android 6.0 Marshmallow!

L'ultimo arrivato della casa, l'LG V10, con il suo display di 5,7 pollici, è la risposta di LG ai phablet più interessanti del 2015, tra cui il Note 5, il Galaxy S6 Edge+, il Moto X Style ed il Nexus 6P. Parliamo dunque del primo phablet esclusivo del brand, considerando che la linea Stylus del brand si colloca invece in una faccia di prezzo più bassa. Come si comporterà il terzo dispositivo proposto dal brand quest'anno, dopo il G Flex 2 ed il G4? Vale la pena farci un pensierino? Leggete la nostra recensione dell'LG V10 per scoprirlo.

Anche per l'LG V10 è arrivato il momento di ricevere il tanto atteso aggiornamento ad Android 6.0 Marshmallow. Il rollout è ormai iniziato, non vi resta che saltare alla sezione dedicata al software per scoprire tutte le novità in arrivo sul vostro performante dispositivo!

Valutazione

Pro

  • Rapporto display/corpo
  • Doppio display
  • Slot per microSD e batteria estraibile
  • Design unico (si tratta di gusti)
  • Fotocamera eccezionale
  • Modalità manuale per foto e video
  • Carica rapida

Contro

  • Lettore d'impronte poco intuitivo
  • Autonomia della batteria
  • Prezzo
  • Peso

LG V10 – Uscita e prezzo

L'LG V10 è già disponibile all'acquisto negli Stati Uniti ed è possibile preordinarlo in alcuni Paesi europei. Arrivato sul mercato tedesco ad un prezzo di 889,99 euro, è sbarcato con un po' di ritardo anche in Italia ad un prezzo di listino di circa 750 euro. Fortunatamente però, sarà per via dei saldi invernali o della forte concorrenza, il V10 presenta già un'etichetta decisamente più economica:

lg v10 back L'originale scocca posteriore dell'LG V10! / © ANDROIDPIT

LG V10 – Design e assemblaggio

Il design del nuovo LG V10 si fa notare. Ci troviamo di fronte ad un terminale dalle dimensioni importanti che misura 160 x 79 x 8.6mm (1mm più sottile del G4), dal peso altrettanto notevole di 192g e dall'aspetto robusto. 

Il pannello anteriore è occupato da un display di 5,7 pollici e decorato da due fasce di acciaio inossidabile lungo i lati. Per il resto lo smartphone è avvolto da policarbonato, con dettagli in plastica matte lungo il bordo superiore ed inferiore ricoperti da una pellicola brillante quasi impercettibile (ci ho messo 3 giorni ad accorgermene). La scocca posteriore, sempre realizzata in policarbonato, mostra un design sportivo e ruvido, che ricorda un po' il Moto Maxx. Il modello che abbiamo ricevuto è nero, e risulta sobrio.

lg v10 side 2
Scocca in policarbonato e bordi laterali in acciaio. / © ANDROIDPIT

Tornando al pannello anteriore, lungo il bordo superiore è possibile trovare il secondo schermo implementato dal brand, seguito sulla sinistra dai due obiettivi della fotocamera frontale (approfondiremo la cosa nella sezione dedicata). Lungo il bordo superiore si trova anche l'altoparlante dedicato alle chiamate, il sensore di movimento ed il flash LED. Il bordo superiore, che delimita il secondo display, è sottilissimo, ancora più sottile rispetto a quello mostrato su G2, G3 e G4. Lungo il bordo inferiore si trova invece il logo di LG, che abbandona il look brillante per mimetizzarsi con il policarbonato nero. 

lg v10 sensor
Il doppio display del LG V10!/ © ANDROIDPIT

Il rapporto tra schermo e corpo del dispositivo è del 70,8%. Un numero notevole che probabilmente non prende in considerazione il secondo display, né i bordi in alluminio sporgenti, ma ad osservare lo smartphone si ha realmente la sensazione che non ci siano quasi bordi. LG ha fatto davvero un ottimo lavoro in queto senso, non vedevamo una cornice così sottile dai tempi dell'LG G3. 

lg v10 side 1
I bordi metallici dell'LG V10. / © ANDROIDPIT

Il V10 è completamente piatto, sia per quanto riguarda il display, che per la scocca posteriore, una controtendenza rispetto ai precedenti modelli rilasciati dal brand. Ritroviamo però i tipici tasti sul retro dedicati a volume ed accensione, che mostrano un design più stondato.

lg v10 camera
Tasti sul retro tipici di LG! / © ANDROIDPIT

Sulla scocca posteriore, la fotocamera è circondata da una cornice metallica e sporge minimamente, ma non aspettatevi il design del Galaxy S6 Edge+. Sulla sinistra si trova il flash LED, mentre sulla destra il laser dedicato alla messa a fuoco automatica. In basso invece, mimetizzato con il disegno geometrico della scocca, si trova il logo del V10.

lg v10 brand 2
Il marchio V10 è mimettizzato nel design della scocca./ © ANDROIDPIT

Per quanto riguarda il bordo superiore ed inferiore, su quest'ultimo si trova l'attacco per microUSB, lo speaker mono ed il jack delle cuffie, mentre su quello opposto trovano spazio il sensore ad infrarossi ed il microfono in grado di cancellare i rumori di sottofondo durante le chiamate.

In generale il nuovo LG V10 è grande, ma mostra un design premium, delle proporzioni che lo rendono attraente e, allo stesso tempo, un look sportivo. Certo non risulta elegante quanto il Nexus 6P o il Galaxy S6 Edge+, ma è anche vero che il brand in questione non è mai stato famoso per l'eleganza, ma piuttosto per le sue funzionalità e prestazioni. Ammetto che, nonostante le mie mani grandi, ho avuto qualche difficoltà a maneggiare lo smartphone con comodità.

Va inoltre detto che non si tratta di un peso piuma, e che i 192g del V10 superano di 46g il peso del Galaxy S6 Edge, ad esempio. Ma si tratta di un aspetto non necessariamente negativo, che conferisce al dispositivo una consistenza più robusta e resistente. Il mio collega Shu mi ha giustamente fatto notare la differenza tra lo sportello di una Fiat Panda e quello di una Mercedes Classe E, il secondo risulta più pesante, ma non per questo la macchina è peggiore, anzi.

LG V10 – Display

Display principale

Il display dell'LG V10 offre 5,7 pollici di diagonale ed una risoluzione in QHD di 2560x1440 pixel e 515ppi. Una cosa è certa, il brand non ha mai deluso in campo di display, ed offre anche in questo caso risultati eccellenti. Ci troviamo di fronte ad un pannello IPS LCD brillante, con un angolo di visuale ottimo ed una buona luminosità. Senza dubbio, l'LG G4 mostra una luminosità maggiore.

lg g4 vs lg v10 screen
La luminosità dell'LG G4 è superiore a quella dell'LG V10. / © ANDROIDPIT

Display secondario

LG ci ha rivelato una novità interessante e decisamente funzionale. Si tratta di uno schermo secondario situato nella parte superiore del pannello anteriore, subito affianco ai due sensori della fotocamera anteriore.

Questo display permette di attivare diverse opzioni o raggiungere applicazioni e contatti, senza sfruttare il display principale. Senza dubbio, il suo posizionamento non è dei migliori, considerando le dimensioni importanti dello smartphone, e per sfruttarlo bisogna utilizzare due mani. Forse sarebbe stato più utile lungo il bordo inferiore, ma a quel punto ne avrebbe potuto risentire il design. Tra le funzioni speciali scoprirete qualche dettaglio in più riguardo a questo display. 

lg v10 sensor
Le scorciatoie alle app recenti sono a portata di mano! / © ANDROIDPIT

LG V10 – Funzioni speciali

Display secondario

Lo schermo secondario del V10 è dedicato alle scorciatoie delle app ed a diverse funzioni, a seconda che il display principale sia acceso o spento. Nel secondo caso, è possibile lasciare il mini display sempre attivo (o sempre inattivo a seconda delle preferenze) per visualizzare in qualsiasi momento le notifiche ricevute, l'ora e la data, la percentuale di carica, avere accesso immediato alla fotocamera, disattivare il WIFI, sfruttare la torcia o gestire comodamente il lettore musicale. Il display rimarrà sempre visibile, con la luminosità impostata al minimo.

second screen lg v10
Il display secondario può essere comodamente configurato dalle impostazioni. / © ANDROIDPIT

Una volta attivato il display principale, le funzioni dello schermo secondario si moltiplicano. In realtà si tratta di un QSlide migliorato dedicato al multitasking. Questa fascia superiore mostra infatti le ultime applicazioni utilizzate, caratteristica utilissima, considerando la miriade di servizi che apriamo e chiudiamo durante l'arco della giornata. Questo piccolo display permette inoltre di impostare i contatti frequenti per chiamarli direttamente e di gestire i comandi della fotocamera per passare dalla modalità automatica a quella manuale. 

In generale si tratta di una novità funzionale e che durante il nostro test non ha dato alcun problema. Certo potrebbe ospitare qualche opzione in più, soprattutto quando il display principale è spento. 

Lettore d'impronte digitali

LG presenta con il V10, il suo secondo lettore d'impronte digitali dopo quello implementato sul Nexus 5X. Purtroppo l'utilizzo di questo sensore è tutt'altro che funzionale. LG infatti, ha scelto di seguire la stessa strada di Sony ed impostare il sensore in corrispondenza del tasto di accensione dello smartphone. Anche in questo caso non basterà appoggiare il dito sul sensore, ma bisognerà piuttosto schiacciarlo, aggiungendo un passaggio allo sblocco invece intuitivo del Nexus 5X o Huawei Mate S, ad esempio.

Nel caso di LG, il lettore d'impronte digitali ci è sembrato più un capriccio che una vera e propria comodità, anche perchè possiamo continuare ad usare il funzionale Knock Code ed il Knock On, a mio parere molto più intuitivi. A questo vanno poi sommate le dimensioni del dispositivo, che rendono il sensore dificile da raggiungere.

lg v10 micro sd sim
Sotto la scocca si trovano gli slot per scheda SIM e microSD./ © ANDROIDPIT

Una volta configurato (il processo è piuttosto lungo) il lettore funziona alla perfezione. Le sue funzioni sono piuttosto limitate e permettono princilamente di bloccare il display, la galleria delle immagini e la funzione Quick Memo. Qualche opzione in più di certo non avrebbe guastato, soprattutto considerando che il metodo di sblocco principale rimarrà il Knock Code quando lo smartphone sarà poggiato sul tavolo. 

Standard di resistenza agli urti 810G

L'LG V10 offre lo standard militare di resistenza agli urti 810G ed i suoi bordi in accialio contribuiscono a proteggere il display dai colpi più violenti. A questo va aggiunta la flessibilità della scocca posteriore in policarbonato. Dimenticatevi delle certificazioni di resistenza a schizzi ed immersioni, LG preferisce proteggere i suoi dispositivi dalle cadute ed optare per una maggiore durabilità.

LG Classic

LG non rinuncia ad alcune funzioni speciali che hanno reso i modelli precedenti delle star nel mondo della telefonia mobile. Troviamo la connettività NFC, il sensore ad infrarossi con l'app dedicata Quick Remote, Knock On / Code e la possibilità di rimpicciolire le dimensioni del display, quest'ultima perfetta per il phablet in questione. Tra le altre cose, lo smartphone è compatibile con Android Pay ed offre ben 100GB di spazio su Google Drive. 

LG V10 – Software

Il nuovo LG V10 esce dalla confezione con Android 5.1.1 installato ed il brand ha promesso l'arrivo di Android Marshmallow entro la fine dell'anno. È inoltre piacevole notare come il brand stia, modello dopo modello, diminuendo il numero di app preinstallate sui propri dispositivi, che in questo caso si limitano a Quick Remote, Backup, LG Health, Quick memo e poco di più. I bloatware sono decisamente meno in confronto a quelli presenti sul G4, senza parlare degli smartphone LG presentati ormai due anni fa.

lg g4 vs lg v10 brand 2
I bloatware diminuiscono notevolmente di modello in modello. / © ANDROIDPIT

L'interfaccia integrata è la UX 4.0, identica a quella mostrata sull'LG G4. Di certo non si tratta del software più bello del mondo, ma si trova in cima alle classifiche per quanto riguarda utilità e facilità di utilizzo. Chissà se con il futuro LG G5 il brand deciderà di dedicare un po' di risorse in più nel design dell'interfaccia. 

LG interfaccia
L'interfaccia LG si presenta identica a quella mostrata dall'LG G4. / © ANDROIDPIT

Tornando ad Android Marshmallow, abbiamo ottime notizie per tutti coloro che hanno intenzione di acquistare questo smartphone: l'aggiornamento alla versione 6.0 del firmware è stato finalmente rilasciato. A darci la buona notizia e PhoneArena che conferma l'arrivo del morbido aggiornamento in Turchia per la versione internazionale. Il pacchetto pesa 800MB, si porta dietro il numero di build MRA58K ed introduce alcune delle note funzioni come Doze, la nuova gestione dei permessi delle app, la modalità silenzioso alla quale si aggiungono alcune feature del brand (QMemo+ diventa Capture+ e LG Bridge viene rinominato LG AirDrive). Il brand non ha ancora fornito nessuna data per quanto riguarda il rilascio nel mercato italiano ma supponiamo che la notifica dal centro aggiornamenti non dovrebbe tardare a raggiungere i vostri LG V10!

LG V10 – Prestazioni

Il V10 monta sotto la scocca un processore Snapdragon 808 con velocità massima di clock di 1,82GHz, supportato da una GPU Andreno 418 e 4GB di RAM (il primo smartphone LG ad offrire tale capacità). Ci troviamo di fronte a caratteristiche tecniche simili a quelle sfoggiate dal suo predecessore LG G4, anche se con 1GB in meno. Insomma, fino ad ora ci sembra di avere a che fare con un LG G4 Pro.

Non può essere detto nulla di negativo riguardo alle performance reali dell'LG V10, anche se i risultati ottenuti non sono comparabili a quelli dei migliori top di gamma del momento, come l'S6 Edge+. Non abbiamo fortunatamente nontato alcun problema di surriscaldamento durante l'utilizzo di applicazioni pesanti, giochi in alta definizione e riprese video in 4K.

performancelgv10
Sia su Vellamo, che su AnTuTu, Geeckbenck e Basemark, lo smartphone è risultato leggermente più performante dell'LG G4! / © ANDROIDPIT

Sia su Vellamo, che su AnTuTu, Geeckbenck e Basemark, lo smartphone è risultato leggermente più performante dell'LG G4, ma comunque molto distante dai top di gamma dei competitors, tra cui Nexus 6P ed S6 Edge, ma più vicino al Moto X Style. Lo smartphone scorre fluido e veloce anche durante l'esecuzione di più task contemporaneamente. 

LG V10 – Audio

L'LG V10 mostra lo speaker principale lungo il bordo inferiore, diversamente dal G4 che invece lo ospitava sulla scocca. Purtroppo però la differenza tra i due speaker non è sostanziale, fatta eccezione per il collocamento. A volte il V10 tende ad aumentare troppo i bassi ed a riprodurre un po' di rumore. Abbiamo però notato che sul V10 è possibile ottenere un volume più alto, che però contribuisce ad aumentare il rumore del suono. In generale l'esperienza audio è buona, ed è possibile sfruttare il vivavoce senza problemi in posti non troppo affollati.

lg v10 usb speaker
Lo speaker principale è collocato lungo il bordo inferiore! / © ANDROIDPIT

Tornando al posizionamento dell'altoparlante, sebbene permette di ottenere un'esperienza audio migliore quando lo smartphone è poggiato su una superficie piatta, di certo lo stesso non può essere detto quando si tiene il dispositivo tra le mani. Posto nell'angolo in basso a destra, lo speaker tende ad essere coperto con la mano.

Il V10 riproduce musica in formato 32-bit e HD, naturalmente solo con gli auricolari. Un vantaggio da tenere in considerazione, soprattutto oggi come oggi in cui è possibile ascoltare questo tipo di qualità audio su Spotify e Google Play Music e naturalmente anche in formato MP3. Con dei buoni auricolari a disposizione, si nota subito la differenza. Il V10 non include auricolari nella confezione, cosa che mi ha lasciato un po' perplesso considerando che gli LG precedenti hanno sempre offerto quest'optional.

LG V10 – Fotocamera

Sulla fotocamera dell'LG V10 andrebbe scritta una recensione a parte, anche due, un po' come per l'LG G4. Fatto sta che ci troviamo di fronte ad una fotocamera impressionante, dotata di un'interfaccia software notevole. Ma andiamo per gradi.

Fotocamera principale

L'obiettivo principale è lo stesso implementato sul G4 ed offre 16MP di risoluzione ed un'apertura di f/1.8, che al momento è tra i migliori sul mercato. A completare l'esperienza fotografica c'è uno stabilizzatore ottico ed un laser autofocus, oltre alla possibilità di configurare al meglio gli scatti tramite una modalità completamente automatica, anche in questo caso tutte cose già viste sul G4 (anche se sul V10 il menu appare sul display secondario). È possibile modificare l'ISO, la velocità dello scatto, il bilanciamento dei bianchi, mettere a fuoco manualmente, regolare l'apertura focale, insomma, di tutto e di più. Quasi dimenticavo, potrete salvare file in formato RAW.

manualcamerav10
La modalità manuale dell'LG V10. / © ANDROIDPIT

Le foto sono impeccabili in condizioni di ottima luminosità, ma quando la luce comincia a mancare è possibile visualizzare un po' di rumore. Per risolvere il problema però entra in gioco la modalità manuale. Lo smartphone garantisce immagini nitide, che mostrano tantissimi dettagli, ma che forse rivelano colori leggermente pallidi.

cameralgv10
La messa a fuoca selettiva del V10. / © ANDROIDPIT
cameralgv102
Risultati simili a quelli ottenuti dall'LG G4. / © ANDROIDPIT
cameralgv103
Un giorno grigio a Berlino, ma forse non fino a questo punto. / © ANDROIDPIT

Fotocamera frontale

LG non offre una fotocamera frontale, ma ben due, ma non hanno nulla a che vedere con il 3D. Questi due sensori di 5MP servono a scattare selfie con diverse profondità di campo, per garantire migliori selfie di gruppo ed includere più persone possibile nell'inquadratura. La prima offre una profondità di campo di 120° e la seconda di 80°. Dalle mie parti si dice "una presa per i...fondelli", non bastava un singolo sensore con una maggiore profondità di campo? In ogni caso si tratta di una novità curiosa. 

selfie80 v10
Selfie scattata con la fotocamera 1. / © ANDROIDPIT
selfie120 v10
Selfie scattata con la fotocamera 2. / © ANDROIDPIT

Video, audio e modalità manuale

Pazzia. Senza l'interfaccia intuitiva della fotocamera, ci si perderebbe facilmente tra le impostazioni e le modalità di scatto. LG offre infatti una modalità manuale anche per la ripresa video, oltre a dare la possibilità di girare in 4K a 60 fotogrammi al secondo fino ai 24 per i veri cinofili.

Tra le variabili che possono essere modificate troviamo l'ISO e diversi valori delle immagini. Una delle cose più sorprendenti è che si può regolare l'entrata audio cancellando i rumori di sottofondo e potenzionado il microfono frontale, o cancellare il rumore del vento. Tutte cose che possono essere configurate solo dalla modalità manuale e che, se non si è pratici, possono anche risultare completamente inutili.

manualcamaravideolgv10
Tantissime opzioni configurabili. / © ANDROIDPIT

Le opzioni Manuale, Automatica e Semplice, non si vedono negli screenshot mostrati qui sotto perchè compaiono nel secondo display di LG.

LG V10 – Batteria

Arrivamo alla nota dolente dell'LG V10. È un vero peccato che LG non abbia superato le 3000 mAh su di un dispositivo con dispaly di 5,7 pollici, nonostante sua più sottile dell'LG G4. Purtoppo si tratta di numeri che abbiamo visto su molti top di gamma quest'anno, siamo contenti che almeno il brand non sia sceso troppo al di sotto di questo numero tondo. 

Con un utilizzo normale, il V10 arriva tranquillamente a fine giornata, ma se lo si utilizza leggermente di più, magari giocando, visualizzando contenuti multimediali e scattando più foto del previsto, farà molta più fatica a resistere. Su AnTuTu la batteria ha raggiunto i 6366 punti e considerate che la simile batteria del Galaxy S6 Edge+ arriva invece a 6659.

L'aspetto positivo è che lo smartphone può essere ricaricato fino al 100% in 1 ora e fino al 50% in solo 30 minuti. Non stiamo mentendo. La batteria è estraibile, una rarità tra i top di gamma del momento.

lg v10 battery
Rimangono pochi smartphone dotati di batteria estraibile. / © ANDROIDPIT

Giudizio complessivo

Il nuovo LG V10 offre tutti gli optional, anche quelli che non utilizzerete mai. Di sicuro non possiamo rimproverare il brand di essersi dimenticato qualcosa, perchè sono integrate tutte le novità dell'industria (lettore d'impronte, doppio display, fotocamera manuale) e tutto ciò che desiderano gli utenti (slot per microSD e batteria estraibile), oltre a mostrare funzioni extra che lo rendono unico nel suo genere, come la doppia fotocamera frontale. 

La batteria non è il massimo, le performance non raggiungono i punteggi ottenuti da altri top di gamma ed il prezzo di 800 euro è a dir poco allucinante, ma si tratta comunque di un ottimo phablet per quanto riguarda l'esperienza utente. Possiamo solo sperare che tra qualche mese il prezzo cali notevolmente.

Il V10 è uno smartphone che punta in alto e che dimostra che il brand rimane fedele a se stesso ed ai propri utenti, non rinunciando ad un design esclusivo pur non rischiando tutto con un unibody metallico. Quanti brand possono dire lo stesso nel 2015?

15 Condivisioni

10 Commenti

Commenta la notizia:

  • Allora, dove lo posso acquistare? il prezzo pare stia scendendo, aspetto settembre?


    • Preso settimana scorsa au hitechbuy.it (sito italiano niente sorprese unica pecca ci vogliono 2 settimane per questo modello specifico che arriva da olanda guardare video unboxing su youtube o mio profilo fb.)versione dual sim 64gb nero prezzo 429 piu commissioni e spedizione 448.50. Fidati è una bomba (volevo il Note7)


  • Io l'ho pagato 600,00 la versione con doppia sim e da 64 GB. Ho già il G4 da un mese ma lo stò vendendo perché questo V10 mi piace davvero tanto. Ho anche il Note 4 e se riesco a vendere anche lui penso di prendermi anche il Note 5 sullo stesso sito e-commerc dove ho acquistato il V10.


    • Ciao, anch'io vorrei acquistare il v10, è stupendo!
      Ho trovato 3 siti dove acquistarlo:
      valuebasket.com
      eglobalcentral.co.it
      brenovia.com
      Sui primi due il prezzo è intorno ai 600 euro, sull'altro 689.
      Potresti dirmi se ha dato problemi, il tempo più o meno di attesa, la garanzia se è europea e il contenuto della confezione ed ovviamente il nome del sito?
      GRAZIE MILLE


      • È arrivato oggi il mio V10. Acquistato su EGlobal Central Italia. Garanzia di un anno con il venditore. Prezzo 601,00 + 12,47 spese assicurazione corriere.
        Un pò di problemi riscontrati con l'acquisto ma poi finalmente tutto risolto al meglio.
        Se vuole può fare un salto sulla pagina cge ho aperto giorno fa. EGlobal-Central-Italia sito truffa attenzione. La trova su fb.
        Saluti.


      • Grazie mille, può inviarmi il link della pagina facebook?


      • Hai dovuto pagare costi doganali?


  •   1

    "...fino ai 24 per i veri cinofili" cinofili = amante dei cani :-)) meglio CINEFILI.


  • Ottimo terminale, ma per 800 euro ci manca una batteria da 3500/4000 mhz, uno snapdragon almeno 810, una fotocamera da 21 mpx; fortuna che ha 4 GB ram...

Questo sito web utilizza cookies per garantirvi una migliore esperienza di navigazione. Scopri di più

OK