Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

opinion 9 min per leggere 3 Commenti

Ogni gioco dovrebbe copiare Fortnite, ma non nel modo che pensate

La crescita apparentemente inarrestabile del successo di Fortnite ha portato un sacco di soldi nelle tasche di Epic Games, pur essendo un gioco free-to-play. Ciò che è ancora più notevole è come il gioco dal mega successo sia riuscito a rompere tutte le regole dei titoli gratuiti. Questa è una notizia fantastica per tutti, anche se non siete amanti di Fortnite.

Si può immaginare come negli uffici di Epic Games stiano festeggiando aprendo bottiglie di Champagne e mangiando caviale. Fortnite Mobile ha guadagnato circa 100 milioni di dollari nei primi tre mesi di attività sul mercato, secondo i nuovi dati raccolti dalla società di ricerche sul mercato digitale Sensor Tower.

Questo è impressionante già di suo, ma poi ci si ricorda che Fortnite è ancora disponibile solo su iOS e ha trascorso le prime due settimane della sua disponibilità come gioco beta solo su invito. Indipendentemente da ciò, il titolo free-to-play battle royale ha rastrellato circa 25 milioni di dollari di ricavi nel suo primo mese sull'App Store e altri 25 milioni di dollari nelle due settimane successive. Si tratta di uno dei lanci mobile di maggior successo nella storia del settore, con i primi tre mesi di Fortnite Mobile che si collocano subito dopo Clash of Clans di Supercell e Pokemon Go di Niantic. Tutto questo prima ancora che sia disponibile su Android.

Una richiesta ai developer, quando si tratta di monetizzazione, per l'amor di Dio per favore copiate Fortnite

Sono felice per il successo di Fortnite, e non sono nemmeno un grande fan del titolo. Quello che mi piace vedere è proprio come stia facendo i suoi soldi: un modo che fa tendenza e infrange tutte le regole che si "dovrebbero" seguire per un titolo mobile di successo. Fortnite è una vittoria in un'industria dove il successo genera imitazione. Parlo con gli sviluppatori, quando si tratta di monetizzazione per favore copiate Fortnite. Perché il mercato ha bisogno di una rivoluzione.

I problemi di qualità e monetizzazione dei giochi mobile sono sempre gli stessi

I giochi per cellulari nel loro complesso non hanno una grande reputazione. Snobbare le specifiche di fascia bassa dei dispositivi mobili non è un problema, in quanto l'hardware continua a progredire, e ci sono sicuramente un sacco di offerte di qualità là fuori. Il problema al centro dei giochi per smartphone è la monetizzazione.

androidpit money hero
Perché i vari publisher dovrebbero copiare Fortnite? I soldi, ovviamente. / © AndroidPIT

Ogni volta che vedo un gioco molto promettente, con una grafica dall'aspetto impressionante, una storia intrigante o una buona idea di base, il mio cuore viene spezzato quasi sempre se scopro che si tratta di un download gratuito. Perché? Perché quasi nulla è veramente gratis e se un gioco è gratis da scaricare, significa che ci sarà pressione per costringervi a pagare da qualche parte lungo la strada e spesso a scapito del divertimento.

La maggior parte dei giocatori mobile hanno sperimentato questa tensione. Giocando ad un gioco gratuito, ci si divertente e ci si emoziona per un po' di tempo. Solo i primi livelli. Abbastanza per farvi innamorare del gioco per poi portarvi a spendere.

Se si tratta di un gioco di combattimento, i vostri avversari vi batteranno più e più volte, se si tratta di un gioco di strategia, la vostra città viene invasa più volte perché non ci si può permettere uno scudo di protezione. Gli RPG iniziano a richiedere una quantità assurda di raccolta di oggetti per ottenere l'attrezzatura necessaria. In un gioco dotato di una buona trama, come il recente Harry Potter: Hogwart's Mistery, si esaurisce l'energia per le azioni e il vostro personaggio viene bloccato per giorni a meno che non si paghi per poter progredire.

Quante volte ricorrete agli acquisti in-app nei giochi?

La sostanza è la stessa in tutti i casi. Dopo un'introduzione dolce, il gioco inizia attivamente a diventare sgradevole, esigente e frustrante, fondamentalmente il contrario di quello che un gioco dovrebbe essere, fino a quando non si paga per renderlo divertente di nuovo. Questo sistema economico sapientemente progettato per spingere sui vostri punti deboli e tenere il vostro divertimento a riscatto, ha anche infettato i giochi premium AAA su altre piattaforme, il più famoso caso è quello di Star Wars: Battlefront 2 (sistema poi rimosso con un aggiornamento).

Oltre al danno la beffa: dopo aver lottato duramente per guadagnare la vostra ricompensa senza pagare sarete comunque intrappolati in un sistema ad estrazione casuale dei premi (lootbox) che equivale ad un sistema simile alle slot machine, dove sarete spesso delusi di non ottenere l'elemento di gioco che si desiderate anche se hai pagato per esso. Questa monetizzazione è così scorretta che molti governi stanno intervenendo per regolamentare la pratica come fondamentalmente gioco d'azzardo rivolto ai minori.

Il mercato dei videogiochi mobili è rovinato dai giochi che utilizzano schemi di monetizzazione di questo tipo. Giochi che altrimenti hanno un grande potenziale diventano aggressivi, costringendo a pagare per evitare spiacevoli interruzioni o inutili difficoltà. Non solo è triste vedere la creatività e il potenziale andare sprecati in questo modo, ma è anche disgustoso vedere il suo effetto sulle persone. Seminare deliberatamente queste emozioni negative nelle persone per spingerle in un circolo vizioso è disonesto e riprovevole.

Provate a protestare contro questo sistema: gli studi sosterranno che le loro mani sono legate e che il mercato richiede questo modello. Dopo tutto anche un minuscolo prezzo di acquisto di 1 euro può essere una condanna a morte per il download. I giochi devono essere resi sgradevoli o scorretti, altrimenti i creatori non sarebbero in grado di generare entrate.

E poi è arrivato Fortnite, paracadutandosi dal bus dirigibile e facendo saltare in aria tutto questo argomento.

Come fa Fortnite a guadagnare?

Prima di tutto è importante notare che Fortnite non è solo free-to-play, ma anche free-to-win. Non c'è bisogno di spendere un centesimo per essere il miglior giocatore del mondo, non ci sono modalità di gioco o progressione bloccato dietro muri paga. Invece ogni centesimo di quei milioni di dollari guadagnati viene speso esclusivamente per guadagnare oggetti cosmetici, pelli e abiti per il tuo personaggio, un look diverso per i tuoi oggetti, o piccoli tocchi come la contrail che lasci dietro quando si salta nel gioco.

Fortnite non è paga-per-vincere, è un paga-per-sembrare-figo.

Il piccone che si utilizza per la costruzione è noioso? Comprate una falce invece, che funziona esattamente allo stesso modo ma sembra solo un po' più cattiva. Anche la schermata di caricamento, visibile solo al giocatore, può essere personalizzata con acquisti in-app. Fortnite non è pay-to-win.

Questo modello di monetizzazione è popolare e senza dubbio porta a Epic Games dei risultati senza pari, ma un altro elemento chiave per i guadagni di Fortnite è il sistema Battle Pass.

Il Battle Pass è un insieme di ricompense che possono essere sbloccate completando alcune sfide che ricompensano il giocatore con punti esperienza. L'esperienza, naturalmente, aumenta il livello (chiamato Tier). Più alto è il livello, più ricompense si ottengono. Queste sfide in realtà rendono il gioco più interessante.

AndroidPIT Fortnite tips tricks 06
Personalizzare il proprio personaggio Fortnite per distinguersi è qualcosa per cui le persone sono disposte a pagare. / © AndroidPIT

Fortnite permette di scegliere la strada gratuita o quella premium, con la premium che risulta decisamente più gratificante. Poiché le ricompense sono solo cosmetiche, nessuno si sente escluso perché non paga. Nessuno si sente attivamente punito dal gioco per non aver pagato. I giocatori apprezzano questa equità, e l'alto livello di fiducia e buona volontà li incoraggia a spendere per il gioco nella misura che meglio ritengono opportuna.

Proprio come il formato Battle Royale, Fortnite non ha inventato il Battle Pass, ma lo ha semplicemente perfezionato. Valve, per esempio, ha evoluto un sistema di pass per regolare le entrate e premiare l'impegno nel suo gioco competitivo free-to-play su PC chiamato DOTA 2. Tale titolo non è esattamente un nuovo arrivato nel mondo dei videogiochi, ma il successo stratosferico di Fortnite ha dimostrato che si possono guadagnare sacchi pieni di soldi con tale modello economico.

AndroidPIT PUBG on Android 1
Anche PUBG sta iniziando ad imparare da Fortnite. / © AndroidPIT

PUBG, l'ispirazione di Fortnite e principale concorrente nel genere, è più conservatore, con la versione PC che è un gioco a pagamento e sia la versione PC che quella mobile offrono oggetti cosmetici dietro un sistema tradizionale di loot box. PUBG stesso offre ai suoi giocatori dei Battle Pass in stile Fortnite, dimostrando che il vecchio royale ha inghiottito il suo orgoglio e ha deciso di seguire il nuovo arrivato.

Ottimo. Francamente, il mercato ne ha bisogno. L'industria ne ha bisogno. Anche se sono abbastanza felice di pagare in anticipo per i giochi completi, è chiaro che sono in minoranza e il futuro va in una direzione diversa. Per troppo tempo, siamo stati vittime di acquisti in app, loot box e sistemi simili al gioco d'azzardo. Fortnite ha intrapreso una strada diversa e ha dimostrato che è lastricata d'oro e tutti dovrebbero seguirla.

Il mercato dei videogiochi chiede un cambiamento

Nel tentativo di provare nuovi giochi da raccomandare ai lettori più esigenti di AndroidPIT mi sono imbattuto nel muro alzato dagli acquisti in app più e più volte, non è stato piacevole. Per voi verifichiamo se i giochi sono piacevoli del tutto o diventano infinitamente sgradevoli costringendovi ad effettuare acquisti extra. Ho sviluppato una specie di sesto senso e praticamente ogni nuova hit nella lista dei bestseller del Play Store mi ha solo infastidito: questi "bulli digitali" hanno cercato di avvicinarmi solo per poi colpirmi e rubarmi i soldi del pranzo.

Sono stanco dei videogiochi che cercano di fregarmi e sono sicuro che anche voi lo siate. Un passaggio alla monetizzazione in stile Fortnite non può danneggiare la qualità. Molto del successo di Fortnite si riduce al fatto che il gioco sia semplicemente ottimo e che non ti costringa in maniera gradevole a pagare per degli extra.

Immaginate se altri giochi seguissero questa filosofia, vedremmo titoli per cellulari con un budget elevato davvero buoni. Potremmo finalmente avere un gioco per cellulari su Westworld o Harry Potter che diffonda gioia invece di frustrazione e vergogna. Gli sviluppatori di giochi per cellulari potrebbero essere onesti circa la loro professione su Tinder e i giornalisti che si dedicano al gaming per smartphone non piangerebbero la notte. Ci sono un sacco di vibrazioni negative che vengono diffuse da questi schemi di monetizzazione predatoria, questo è quello che sto cercando di dire.

Brindo al successo di Fortnite e gli auguro un futuro brillante. Grazie Epic Games per aver dimostrato che se si fa un buon gioco e ci si fida dei giocatori che vogliono pagare per il proprio divertimento si ottengono risultati migliori rispetto al classico modello orientato all'estorsione. Continuate così, è giunto il momento di cambiare.

Cosa ne pensate della monetizzazione nei giochi per smartphone? Pensate si debba seguire il modello Fortnite?

3 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Però quando esce su Android?? In ogni caso, è per questo motivo che c'è l'ho sul PC. Addirittura GTA 5 ti fa spendere più di 100 bei euri se vuoi anche i DLC e in più ci sono pure le microtransazioni, e nessuno (come tra l'altro anche per FIFA) lo ha criticato solo perché piacciono alla massa. Fortnite è la dimostrazione che se vuoi il successo non devi essere disonesto coi tuoi giocatori (come lo è per esempio la serie Clash)


  • "Pansate" nel titolo

Articoli consigliati