Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.
OnePlus 7 hands-on: un lupo in abiti da pecora
OnePlus 7 Hardware Recensione smartphone 5 min per leggere Nessun commento

OnePlus 7 hands-on: un lupo in abiti da pecora

La star dell'evento di OnePlus è sicuramente la variante Pro, ma anche il OnePlus 7, apparentemente più noioso, è uno smartphone molto potente. Cosa rende questo dispositivo così speciale? Scopritelo nel nostro primo hands-on!

Un prezzo leggermente maggiorato

La nuova serie di smartphone del produttore cinese presentata durante l'evento del 14 maggio 2019 è composta da OnePlus 7, OnePlus 7 Pro e la variante 5G. Nonostante siano stati annunciati nello stesso momento, saranno però disponibili all'acquisto in momenti diversi. OnePlus 7 Pro sarà il primo ad arrivare sugli "scaffali", mentre dovrete aspettare fino a giugno prima di poter acquistare OnePlus 7 al prezzo di 559 euro per la variante da 6GB di RAM e 128GB di storage e 609 euro per quella da 8GB di RAM e 256GB di RAM.

Design già collaudato

Il design del OnePlus 7 è abbastanza familiare e risulta quasi lo stesso del OnePlus 6T. Infatti, tenendo in mano entrambi gli smartphone, sarà difficile notare la differenza e sarà possibile notare solo alcune piccole modifiche. Il OnePlus 7 dispone infatti di una capsula auricolare molto più ampia posta al di sopra del notch a goccia per far si che possa essere utilizzata come secondo speaker e offrire così un audio stereo.

androidpit oneplus 7 vs oneplus 6t speaker
La nuova capsula auricolare è stata ingrandita per funzionare come secondo speaker. / © AndroidPIT

Le altre modifiche sono invece visibili sul retro. Infatti, la fotocamera sporge di più rispetto a prima e include due obiettivi e una doppio flash LED. Per tutto il resto, OnePlus 7 non si differenzia dal suo predecessore.

Display più che sufficiente

Il principio dell'uguaglianza nel design riguarda anche il display. Tuttavia, invece di utilizzare la tecnologia Fluid-AMOLED come nella variante Pro, il OnePlus 7 è dotato dello stesso display AMOLED di OnePlus 6T in grado di funzionare ad una risoluzione FHD+ (2280x1440 pixel) e frequenza di aggiornamento di 60 Hertz.

Naturalmente, OxygenOS fa da padrone

Anche dal punto di vista software ci sono ben poche sorprese. Come i dispositivi precedenti, anche OnePlus 7 fa girare OxygenOS, l'interfaccia utente personalizzata del produttore su base Android 9 Pie che offre rapidi aggiornamenti e in un'esperienza utente al top.

Aspettatevi sempre le massime prestazioni

Sotto il cofano, invece, OnePlus ha effettuato diversi cambiamenti: OnePlus 7 è il solito mostro nelle prestazioni, stavolta grazie al SoC  Snapdragon 855 di Qualcomm e i tagli di memoria da 6/128GB o 8/256GB. Oltre al chip a maggiore efficienza energetica, OnePlus ha dotato il modello standard dello stesso tipo di memorie montate dalla variante Pro, ovvero le nuove UFS 3.0.

Musica per le mie orecchie

A volte basta poco per ottenere dei cambiamenti positivi. È il caso della nuova capsula auricolare, stavolta ingrandita per poter essere utilizzata come secondo altoparlante e offrire dunque un audio stereo per ogni tipo di contenuto multimediale, tra i quali musica, giochi e video. OnePlus 7 suona chiaramente meglio del OnePlus 6T.

Il software della fotocamera deve fare la differenza

Il problema con gli smartphone OnePlus è sempre stata la fotocamera: non era male, ma nemmeno eccezionale. Dunque, per mantenere la sua reputazione da "flagship killer" e scontrarsi con Samsung Galaxy S10 e Huawei P30 Pro, bisognava risolvere questo piccolo particolare.

Per OnePlus 7, il produttore ha deciso di utilizzare il sensore di immagine Sony IMX586  da  48 megapixel , utilizzato ormai da tutti i produttori sui loro smartphone di punta, tra cui Honor e Xiaomi. OnePlus ha deciso poi di combinare il sensore principale con un secondo obiettivo da 5 MP, utile per l'acquisizione delle informazioni sulla profondità di campo. Purtroppo, su OnePlus 7 non troverete un teleobiettivo e nemmeno un grandangolo.

androidpit oneplus 7 vs oneplus 6t cameras
Come sul 6T, anche OnePlus 7 offre una doppia fotocamera. / © AndroidPIT

Tuttavia, negli ultimi tempi siamo abituati a vedere che l'hardware non è più un problema, mentre è il software a fare la vera differenza. Per questo, OnePlus stavolta è riuscita a fare un buon lavoro introducendo Ultrashot, una combinazione tra HDR+ e SuperResolution, che dovrebbe essere in grado di scattare foto competitive rispetto alla concorrenza.

Lunga durata, come sempre

All'interno di OnePlus 7 troverete una batteria da 3700 mAh che, come al solito, sarà più che sufficiente. È infatti la stessa capacità di OnePlus 6T, avvantaggiata dal minore consumo del nuovo SoC. Tuttavia, siamo rimasti delusi di non aver trovato la tecnologia di ricarica rapida della variante Pro.

La tecnologia Warp Charge da 30W sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma inspiegabilmente OnePlus ha deciso di non integrarla su questo modello.

OnePlus 7 – Specifiche tecniche

Dimensioni: 157,7 x 74,8 x 8,2 mm
Peso: 182 g
Capacità della batteria: 3700 mAh
Dimensioni del display: 6,41 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2340 x 1080 pixel (402 ppi)
Fotocamera frontale: 16 megapixel
Fotocamera posteriore: 48 megapixel
Flash: Dual-LED
Versione Android: 9 - Pie
Interfaccia utente: Oxygen OS
RAM: 6 GB
8 GB
Memoria interna: 128 GB
256 GB
Chipset: Qualcomm Snapdragon 855
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,84 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 5.0

Un acquisto vantaggioso

OnePlus 7 ci ha comunque regalato un'ottima impressione durante il nostro hands-on. Non vediamo l'ora di testare a fondo la fotocamera, poiché nel modello a nostra disposizione era presente un software non definitivo. Tuttavia, si può già dire che OnePlus 7 e il suo equipaggiamento tecnico, accompagnato dalla OxygenOS e il design classico del OnePlus 6T, sia il lupo in abiti da pecora della nuova serie di smartphone a marchio OnePlus.

Con un prezzo di partenza di 559 euro, costa solo poco più del OnePlus 6T, ma bisogna essere consapevoli di dover rinunciare alla tripla fotocamera, alla tecnologia di ricarica rapida Warp Charge e del display con frequenza di aggiornamento a 90 Hertz della variante Pro.

Nessun commento

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica