Utilizziamo i cookie sui nostri siti web. Le informazioni sui cookie e su come è possibile opporsi al loro utilizzo in qualsiasi momento o terminarne l'uso sono disponibili nella nostra Informativa sulla privacy.

Recensione 14 min per leggere 4 Commenti

OPPO Find X: lo smartphone più originale del 2018 ha parecchio da dire

Aggiornamento - Ufficiale in Italia

OPPO è tornata in Europa con il Find X. Uno smartphone che fa colpo al primo sguardo grazie al suo design innovativo e, del resto, il brand cinese si è sempre distinto per aver saputo osare proponendo qualcosa di nuovo sui propri dispositivi. Il Find X ne è l’ultimo (ben riuscito) esempio: ma al di là del meccanismo a scomparsa, come se la cava nell’uso quotidiano? È pronto a sfidare la concorrenza?

Valutazione

Pro

  • Design innovativo
  • Carica rapida
  • Buone foto in condizioni di buona luminosità
  • Sblocco con il riconoscimento del volto veloce e preciso
  • Dual SIM

Contro

  • Prezzo elevato
  • Manca la carica wireless
  • Manca la certificazione IP6x
  • Memoria non espandibile
  • Niente NFC
  • Speaker mono

Un prezzo che spaventa

Con l'evento di lancio avvenuto il 19 giugno a Parigi presso il museo del Louvre, l'OPPO Find X acquisisce subito il passaporto europeo. Il flagship dell'azienda cinese arriverà in Francia, Olanda, Spagna e sarà disponibile all’acquisto in Italia dal 7 settembre in blu e bordeaux. 

Il prezzo? Elevato: 999 euro, più di Huawei P20 Pro, ma meno del Samsung Galaxy Note 9. Un'etichetta non proprio modesta quella del Find X, neppure se paragonata a quelle dei più costosi flagship del 2018. Un po' troppo azzardata per convincere gli utenti europei?

Il Find X costa 999 euro, più di Huawei P20 Pro, meno di Samsung Galaxy Note 9

Il brand ha anche rilasciato una versione realizzata in partnership con Lamborghini che fa salire il prezzo a 1699 euro (a differenza del modello base, sono 512 e non 256 i GB di memoria interna e sfrutta la tecnologia di ricarica Super Vooc). 

AndroidPIT oppo find x 8748
Entrambe le colorazioni sono piacevoli grazie agli effetti di luce che creano sulla scocca ma, tra le due, preferisco quella bordeaux! / © AndroidPIT by Irina Efremova

Nella confezione di acquisto troverete, oltre allo smartphone, un paio di cuffie, l’adattatore VOOC Charge, il cavo USB Tipo C per la carica, un pin per estrarre lo slot dedicato alle SIM, un adattatore per il jack delle cuffie, una cover protettiva ed i classici manuali di istruzioni.

Un design fuori dal comune

Con il Find X OPPO cerca di cambiare il concetto di smartphone. Il flagship cinese stavolta non riprende le linee del tanto scopiazzato iPhone X ma opta per un design unico nel suo genere. Ed usare questo termine nel mondo degli smartphone al giorno d'oggi non è così facile.

Lo spazio del pannello frontale viene occupato completamente dal Panoramic Arc Display, il notch non c'è

Lo smartphone è realizzato in vetro curvo, Gorilla Glass 5 davanti e dietro, tenuto insieme da una sottile cornice metallica. Sul pannello frontale i bordi attorno allo schermo sono quasi inesistenti e si concretizzano in un  rapporto schermo/corpo pari al 93,8% . Il notch non c'è. Lo spazio del pannello frontale viene occupato completamente dal Panoramic Arc Display (è questo il nome ufficiale). Ma la sorpresa principale si nasconde sulla parte superiore del telefono, a scorrimento.

AndroidPIT oppo find x front
Gorilla Glass 5 davanti e dietro. / © AndroidPIT

Accendendo lo smartphone e lanciando l'app della fotocamera la parte superiore del Find X si muove scoprendo sul retro la dual camera accompagnata dal flash LED nel mezzo e, davanti, la fotocamera dedicata ai selfie ed utilizzata anche per sbloccare lo smartphone tramite il riconoscimento del volto. Le fotocamere spuntano fuori velocemente (secondo OPPO occorrono 0,06 affinché il meccanismo si allunghi completamente). Quando queste non sono allo scoperto, il Find X appare come una sottile ed elegante lastra di vetro che mostra sul retro solamente il logo del brand.

AndroidPIT oppo find x 8756
Una scocca elegante dal design minimalista. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Una scelta stilistica diversa dalle solite che ad un primo sguardo fa colpo (anche se da davanti, a schermo spento, il Find X ricorda tantissimo la linea Galaxy S di Samsung). Ciò che preoccupa è la durabilità di questa componente mobile: OPPO garantisce 300 mila movimenti. Non sappiamo se questa componente riesce a sopravvivere ad una caduta dall’alto (non abbiamo avuto il coraggio di testarlo) ma è possibile forzarne “il rientro” con la mano senza che si rompa.

Quando posato su superfici lisce tende a scivolare via

Il Find X è uno smartphone dalle dimensioni importanti con i suoi 156,7x74,2x9,4 mm e 186 grammi di peso (6 grammi in più di P20 Pro, ma comunque meno del nuovo Note 9). Come tutti i dispositivi realizzati in vetro, attira facilmente le ditate sulle scocca e nonostante rimanga abbastanza saldo in mano, quando posato su superfici lisce tende a scivolare via.

oppofindx4
il Find X supporta il dual SIM ma non l'utilizzo di una microSD. / © AndroidPIT

Lungo il bordo inferiore accanto al port USB di Tipo C, ospita anche uno slot che consente di utilizzare due nano-SIM. La microSD non è supportata e manca il jack per le cuffie, una scelta di design comprensibile se si guarda allo smartphone. Il Find X non offre la certificazione IP6x ma è a prova di schizzo.

OPPO con il suo Find X è riuscita a stupirmi ed ha inoltre risolto uno dei problemi che la maggior parte dei nuovi smartphone ha, la fotocamera sporgente. Grazie Oppo!

Il lettore d'impronte digitali non c'è

Ci aspettavamo di trovare il lettore d'impronte digitali sotto lo schermo, come quello integrato da Huawei sul Mate RS Porsche Design ma OPPO ha deciso di non offrire questa feature. Un design minimalista, davanti e dietro, che lascia spazio solo allo scanner 3D del viso integrato nel pop-up della fotocamera frontale.

Quando si preme il tasto di accensione il meccanismo a scomparsa si attiva prima che il display sia attivo

Per lo sblocco tramite il riconoscimento del volto OPPO propone due modalità: swipe verso l'alto su schermo attivo o premere il tasto di accensione per sbloccare lo schermo e far spuntare così la fotocamera. Il primo è attivo di default ma ho trovato la seconda opzione decisamente più pratica. Da notare che quando si preme il tasto di accensione il meccanismo a scomparsa si attiva prima che il display sia attivo.

AndroidPIT oppo find x screen detail
Lo sblocco con il riconoscimento del volto è rapido e preciso. / © AndroidPIT

Il sistema è simile a quello utilizzato da Apple: grazie alla tecnologia  Advanced 3D structured Light proietta 15 mila punti sul volto dell'utente realizzando un modello 3D completo che confronta con quello precedentemente registrato.

Il sistema di riconoscimento del volto può essere utilizzato sul Find X anche per i pagamenti su WeChat, l'app di messaggistica istantanea più utilizzata in Cina.

Al contrario di quanto fatto da Huawei sul Mate RS, OPPO “spinge” i suoi utenti a scontrarsi con questo nuovo sistema di sblocco che dovrebbe comunque essere più sicuro rispetto al tradizionale lettore d'impronte. Rapido è rapido, così come anche preciso e funziona al buio. Se però non volete utilizzarlo, potrete disattivarlo ed affidarvi al meno sicuro codice d’accesso.

Bye Bye notch e bordi inutili

Non trovare il notch sui nuovi smartphone di fascia alta sta diventando un'impresa. Le eccezioni ci sono, come Samsung ad esempio ed OPPO con il Find X. Il flagship cinese ha deciso di liberarsene come ha già fatto il Vivo Nex.

Ciò significa offrire agli utenti un display dall'elevato rapporto schermo/corpo (93,8% ad essere precisi) ed un display praticamente libero da ingombri e cornici. La fotocamera frontale per i selfie c'è ma entra in scena solo quando necessario, stesso discorso per il sensore che permette di sbloccare il dispositivo riconoscendo il volto dell'utente.

AndroidPIT oppo find x screen
Display OLED di 6,4 pollici quasi privo di bordi, e senza notch. / © AndroidPIT

Con un formato 19,6:9 e 6,42 pollici di diagonale, il display va incontro a gamer e appassionati di serie TV, film e contenuti multimediali in generale (presente la certificazione Widevine di livello 1 per lo streaming in alta definizione). OPPO sul suo Find X utilizza un pannello OLED curvo in stile dual edge dalla risoluzione in FHD+ risultante in 401ppi che se la cava bene anche se non raggiunge i livelli degli OLED montati sui flagship Samsung:

Le funzioni speciali nascoste nel display

Alcune delle  funzioni speciali del Find X si nascondono nel display . Nelle impostazioni dedicate troverete Effetto luce panoramica che farà illuminare i tre bordi del display alla ricezione di notifiche e chiamate (una simile funzione è disponibile anche sui Galaxy S). Una bomba quando ci trova in una stanza buia. Potrete personalizzare tonalità di colore oltre all’attivazione per notifiche e/o chiamate in arrivo.

oppo find x gif1
Attivate  Effetto luce panoramica nelle impostazioni. / © AndroidPIT

I bordi curvi del display nascondono poi due chicche: scorrendo verso il basso con due tap si passa alle app recenti mentre posizionando le due mani contemporaneamente lungo i bordi e facendo scorrere le dita in senso opposto si attiva il multi finestra. Presente anche la modalità Always On Display (sotto il nome di Orologio schermo) che mostra ora, chiamate perse, SMS e messaggi non letti.

FindX settings
Attivate i gesti dedicati allo schermo curvo. / © AndroidPIT

ColorOS: sempre meglio ma ancora da migliorare

Il Find X è arrivato nelle nostre mani con ColorOS 5.1 basata su Android 8.1 Oreo. Le patch di sicurezza sono tuttavia aggiornate al 5 maggio. Quella di OPPO è un’interfaccia altamente personalizzata, come spesso capita con i brand cinesi. Il modello con software internazionale arriva con il pacchetto dei servizi di Google integrati, Play Store compreso. Non troverete molti bloatware pre-installati e neppure l’app drawer, tutte le app sono visualizzate nelle schermate.

L'aggiornamento ad Android 9.0 Pie dovrebbe arrivare. Google Assistant e Google Lens sono anche presenti all'appello.

AndroidPIT oppo find x front2
Il Find X gira ColorOS 5.1 basata su Android 8.1 Oreo. / © AndroidPIT

Nella sezione della schermata home delle impostazioni troverete sfondi e temi da applicare per personalizzare il dispositivo, alcuni gratuiti ed altri a pagamento. Potrete navigare nel sistema attraverso i gesti ai quali dovrete però abituarvi o… abbandonarli rapidamente per tornare ai classici tasti di navigazione. Questo è almeno ciò che ho fatto, ci vorrà del tempo per abituarmici. Piccola nota, non sono attivi di default.

Nel complesso ColorOS è fluida e veloce e piacevole da usare ma ci sono ancora dei problemi 

Ho trovato comodo l’assistente intelligente integrato che ottimizza la gestione delle risorse e fornisce informazioni personalizzate sulla schermata accessibile con uno swipe da sinistra a destra: previsioni meteo, contapassi, foto, contatti preferiti, eventi, ordini online, gestione itinerario, apertura rapida di un’app con un tap. Ed il tutto può essere personalizzato a seconda delle vostre esigenze.

Find X software
Uno dei temi offerti dal Find X (a sinistra), il menu delle impostazioni (a destra). / © AndroidPIT

Troverete sul Find X funzioni utili come Clona app (offerta da tempo anche da Huawei ed utile per utilizzare contemporaneamente due account Facebook, Instagram, WhatsApp, etc), Spazio di gioco (per un’esperienza di gioco ottimizzata e senza distrazioni), App schermo diviso (basta tenere premuto il tasto multitasking per dividere lo schermo), Sicurezza privata (per proteggere i vostri contenuti più privati), Spazio bambini (per controllare le attività dei più piccoli) e Proteggi le informazioni personali (che fornisce informazioni vuote alle app che cercano di leggere informazioni come cronologia, contatti, messaggi ed eventi). C’è anche un Gestore telefono integrato molto simile a quella dei dispositivi Huawei.

OPPO Find X software
ColorOS offre diverse funzioni pensate per la sicurezza ed una migliore gestione del dispositivo. / © AndroidPIT

Nel complesso ColorOS è fluida, veloce e piacevole da usare . Bisogna però farci l’abitudine, perfino le voci nelle impostazioni sono collocate in maniera molto diversa dalla concorrenza. È bello vedere come OPPO ci abbia lavorato sopra offrendo un’esperienza decisamente più matura ma c’è ancora un po’ di lavoro da fare.

Alcune voci del menu non sono tradotte in modo corretto, le notifiche non possono essere eliminate con un rapido swipe e poi c’è il problema del sistema che limita l’arrivo delle notifiche a sole 5 applicazioni. Un problema che avevamo già riscontrato con l’OPPO R15 e che si ripresenta. Gmail, WhatsApp, Instagram, YouTube, Facebook … e per le altre app come si fa? Dovrete controllare le notifiche manualmente.

Snapdragon 845 come garanzia

Anche le componenti hardware dell'Oppo Find X sono all'altezza di un flagship del 2018: Snapdragon 845 e GPU Adreno 630 girano all'interno del dispositivo affiancati da 8GB di RAM e fino a 256GB di memoria interna. Il processore di Qualcomm ci ha già mostrato di riuscire a raggiungere degli ottimi risultati ed OPPO ha fatto un buon lavoro anche con l’ottimizzazione  software.

Nel Find X tutto gira senza problemi. Anche durante sessioni di giochi più lunghe il Find X non ha riportato surriscaldamenti anomali: solo durante i test benchmark i bordi sono risultati più caldi, ma nulla di limitante o preoccupante.

AndroidPIT oppo find x 8730
Con Spazio di gioco potrete ottimizzare la vostra esperienza di gioco. / © AndroidPIT by Irina Efremova

Su Geekbench il Find X si è posizionato un po' sotto gli altri flagship con Snapdragon 845 e l'Exynos 9810 di S9 ma ha superato il Kirin 970 del Huawei P20 Pro ed il più vecchiotto Snapdraon 835 integrato dal Pixel 2 XL (come è normale che sia). Per il resto ha ottenuto più o meno gli stessi numeri dei suoi compagni del team Qualcomm. Sulla carta si notano delle differenze con l'Exynos 9810 che ha la peggio nei test 3D Mark legati alle prestazioni grafiche ma che si riscatta con quelli PassMark dove però il flagship cinese è riuscito a fare meglio del Note 9.

Suono pulito ma speaker mal posizionato

Il Find X offre un unico speaker nella parte inferiore del dispositivo, a sinistra. È uno, ma si fa sentire poiché offre un volume piuttosto alto offrendo un suono pulito.

L’esperienza audio nel complesso, durante il gaming o la riproduzione di brani musicali o video, è buona. Ho riscontrato però un problema: è facile coprire lo speaker con la mano durante videochiamate o mentre si gioca. 

È facile coprire lo speaker con la mano mentre si gioca o quando lo smartphone è in modalità landscape

Il Find X integra inoltre un microfono intelligente capace di analizzare il livello di rumore ambientale e di regolare di conseguenza le sue prestazioni il che migliora l’interazione con Google Assistant: il riconoscimento del comando hey Google risulta così più semplice.

Doppia fotocamera a scomparsa e selfie 3D

A guardare il Find X sembrerebbe che OPPO si sia dimenticata di implementare una delle componenti più importanti in uno smartphone, le fotocamere. Sia davanti che dietro i sensori non si vedono perché nascosti all'interno del dispositivo.

oppo find x gif2
Sia davanti che dietro i sensori non si vedono perché nascosti all'interno del dispositivo. / © AndroidPIT

Quando si lancia l'app della fotocamera, l'Oppo Find X mostra sulla scocca una doppia fotocamera supporta dal flash LED. Il comparto fotografico è costituito da due sensori RGB di 20MP e 16MP (rispettivamente Sony IMX376k e IMX519 con pixel di 1,22nm) con apertura di f/2.0. Presente la stabilizzazione ottica.

Sul davanti spunta invece un obiettivo da 25MP con apertura di f/2.0 e sensore Sony IMX576. i selfie non vengono trascurati neppure questa volta da OPPO e se amate i ritratti, sappiate che la fotocamera riesce con facilità ad isolare il soggetto inquadrato sfocando lo sfondo. Ad ottimizzare l’esperienza fotografica troviamo l’AI capace di riconoscere gli scenari inquadrati e di adattare le impostazioni di conseguenza.

Ma come sono le foto scattate dal Find X? Trovate tutti i dettagli sull’esperienza fotografica offerta dal Find X nell’articolo dedicato:

AndroidPIT oppo find x camera
La riproduzione dei colori offerta dalla fotocamera del Find X è davvero ottima. / © AndroidPIT

VOOC Charge integrata ma manca la ricarica wireless

Il Find X integra una batteria di 3750mAh che, su PC Mark battery, ha ottenuto un risultato di 8 ore e 17 minuti (il test misura il tempo impiegato dal dispositivo per passare dall'80 al 20% di carica). Un risultato non sorprendente ma comunque buono. Con un uso intensivo del dispositivo riuscirete ad ottenere una giornata di autonomia mentre, con uso più moderato, arrivare alla giornata seguente non sarà un problema.

Su PC Mark battery, ha ottenuto un risultato di 8 ore e 17 minuti

Per chi conosce OPPO, la ricarica rapida VOOC Charge non è una novità ed è stata integrata anche sul nuovo flagship della casa. In un'ora e mezza potrete portare il Find X dal 15% al 100%. Dimenticatevi però della carica wireless... non è supportata.

AndroidPIT oppo find x 8771
I lFind X non offre la ricarica wireless, peccato! / © AndroidPIT by Irina Efremova

OPPO Find X – Specifiche tecniche

Dimensioni: 156,7 x 74,2 x 9,6 mm
Peso: 186 g
Capacità della batteria: 3730 mAh
Dimensioni del display: 6,42 pollici
Tecnologia display: AMOLED
Schermo: 2340 x 1080 pixel (401 ppi)
Fotocamera frontale: 25 megapixel
Fotocamera posteriore: 16 megapixel
Flash: LED
Versione Android: 8.1 - Oreo
Interfaccia utente: ColorOS
RAM: 8 GB
Memoria interna: 256 GB
Memoria removibile: Non disponibile
Chipset: Qualcomm Snapdragon 845
Numero di core: 8
Velocità di clock: 2,8 GHz
Connettività: HSPA, LTE, NFC, Dual-SIM , Bluetooth 5.0

L'innovazione che si fa pagare

Finalmente qualcosa di nuovo nel mondo degli smartphone! Un design interessante, un display ancora più ottimizzato ed una scheda tecnica degna di qualsiasi altro top di gamma del 2018. Le prestazioni? Buone, le componenti hardware aggiornate sono accompagnate da un software ben ottimizzato. Il software, una delle preoccupazioni principali degli utenti, è stato migliorato ulteriormente ed offre nel complesso una buona esperienza. OPPO però deve lavorarci ancora sopra per renderlo migliore e risolvere alcuni problemi.

Manca la certificazione di impermeabilità ed il mini jack per le cuffie (un limite per alcuni anche se non per tutti), ma l'OPPO Find X supporta Assistant, Google Lens ed introduce una fotocamera a scomparsa innovativa. Nel complesso il Find X è un vero flagship, con qualche difetto, ma non poi così grande.

Il suo problema maggiore rimane uno, il prezzo di 999 euro. Non sbalorditivo se si guarda a quelli di dispositivi come iPhone X e Galaxy Note 9, ma meno convincente se si guarda alla popolarità del brand nel nostro Paese. Sarà interessante vedere se il Find X abbasserà la sua etichetta a qualche mese dalla sua uscita, questo lo aiuterebbe senza dubbio a farsi apprezzare!

4 Commenti

Commenta la notizia:
Tutte le modifiche verranno salvate. Nessuna bozza verrà salvata durante la modifica

  • Questo smartphone andrebbe bene al massimo se:
    - Si usasse lo sblocco tramite trascinamento.
    - Non si facessero selfie
    - Si decidesse di abbinarlo (per avere il jack) a un dac (della OPPO anche lui) come l’ HA-2SE.


  • Costa comunque troppo, da scaffale, x essere interessante deve calare del 50%


  • bello e' bello! il piu' bello!! ma a che prezzo!! riprovate il nex s global version (da cui vi sto scrivendo) merita!!


  • OPPO Find X, un telefono innovativo, costoso, con delle caratteristiche tecniche però da top di gamma 2018. La caratteristica di cui se ne è parlato molto è la fototocamera anteriore e posteriore a “scomparsa” . A scomparsa perchè questo dispositivo di casa OPPO ha un display Oled che occupa il 93% dello schermo, per tale motivo gli ingegneri di OPPO hanno deciso di mettere le fotocamere sotto lo schermo e con un meccanismo riescono a “uscire” solo chiaramente nell’ uso della fotocamera. Ed Ora per questo meccanismo il telefono si allunga e mi chiedevo: “all’ uscita ufficiale del dispositivo le cover come saranno fatte in qualità del meccanismo elencato prima?

Articoli consigliati